Categorie

Curatore: G. Pasquino
Editore: Il Mulino
Collana: Prismi
Anno edizione: 2007
Pagine: 220 p. , Brossura
  • EAN: 9788815116314
I regimi democratici risultano vincenti sia dal punto di vista pratico (sono in aumento nel mondo) che assiologico (non sembrano avere più avversari). Tuttavia non si deve pensare che essi siano edifici immutabili, ma occorre ricordare che si tratta di universi dinamici in continua trasformazione. Questo libro tenta di mettere a fuoco nuovi o rinnovati strumenti di conoscenza e di influenza sulle politiche pubbliche a disposizione dei cittadini. Cinque gli ambiti individuati: referendum, primarie, democrazia elettronica, democrazia deliberativa, comunicazione politica. Gli autori sono consapevoli che si tratta di campi eterogenei (alcuni formalizzati e proceduralizzati altri non regolamentabili, alcuni nuovi altri con una lunga storia alle spalle), spesso in tumultuoso sviluppo, ma ritengono che sia possibile riportarli a un comune denominatore: il rendimento delle democrazie. I cinque ambiti prescelti vengono perciò indagati in base a una precisa griglia interpretativa: vedere se possono cioè suscitare maggiore interesse per la politica, se sono in grado di migliorare la partecipazione e di accrescere il potere decisionale dei cittadini, nonché di produrre un'esauriente informazione politica. La lettura dei saggi offre non solo una rassegna dello stato dell'arte nei rispettivi settori, ma anche un prezioso spaccato su tanti aspetti del nostro tempo. Una sorta di viaggio nel futuro che si svolge sotto i nostri occhi, e aiuta a meglio decifrare la complessità sociale. Nel saggio finale, assai denso, il curatore non si limita a tirare le fila dei singoli contributi, ma si sforza di inquadrare le analisi prodotte nel quadro della teoria democratica. A suo avviso la ricognizione svolta consente di rendere più articolata, ma non modificata nella sostanza, la messa a punto generale elaborata da alcuni classici novecenteschi (da Schumpeter a Kelsen). Maurizio Griffo