copertina

Le strutture del linguaggio. Fonologia

Marina Nespor

0 recensioni
Con la tua recensione raccogli punti Premium
pagabile con 18App pagabile con Carta del Docente
Articolo acquistabile con 18App e Carta del Docente
Editore: Il Mulino
Collana: Strumenti
Anno edizione: 1993
In commercio dal: 22 febbraio 1993
Pagine: 356 p.
  • EAN: 9788815038081
Salvato in 1 lista dei desideri

€ 12,42

€ 23,00

Punti Premium: 12

Usato di Libraccio.it venduto da IBS

Garanzia Libraccio
Quantità:
LIBRO USATO
Nuovo - attualmente non disponibile
Attualmente non disponibile
Leggi qui l'informativa sulla privacy
Inserisci la tua email ti avviseremo quando sarà disponibile
spinner

Grazie, riceverai una mail appena il prodotto sarà disponibile

Non è stato possibile elaborare la tua richiesta, riprova.

Gaia la libraia

Gaia la libraia Vuoi ricevere un'email sui tuoi prodotti preferiti? Chiedi a Gaia, la tua assistente personale

Gaia la libraia

Gaia la libraia Vuoi ricevere un'email sui tuoi prodotti preferiti? Chiedi a Gaia, la tua assistente personale


scheda di Bortolini, U., L'Indice 1994, n. 2

Il volume è parte di una collana che si propone di offrire un'introduzione ai diversi livelli di analisi linguistica. Sono infatti in preparazione un volume sulla morfologia di Sergio Scalise, uno sulla sintassi di Giorgio Graffi e uno sulla semantica di Gennaro Chierchia. Il progetto è unitario nei principi teorici, dichiaratamente generativisti, e nelle finalità: servire di introduzione a "principianti" di linguistica. Il volume sulla fonologia, in considerazione del rapido sviluppo della teoria fonologica in questo decennio, ci sembra particolarmente importante e risponde a esigenze sia didattiche che di informazione. Il volume si articola come segue: l'introduzione, molto chiara, fornisce la definizione della disciplina e illustra la sua relazione con gli altri componenti linguistici, e in particolare il rapporto con la fonetica a cui è dedicato il 2. capitolo. Questo capitolo tratta, anche se in modo molto schematico e sotto un profilo esclusivamente articolatorio, i suoni linguistici e la trascrizione fonetica. Il capitolo successivo tratta le caratteristiche fonologiche, l'analisi in tratti distintivi dei fonemi dell'italiano, e alcune caratteristiche soprasegmentali come accento e tono. Il capitolo 4 tratta i principali fenomeni fonologici nelle lingue naturali e in particolare quelli presenti nell'italiano. Il capitolo 5 presenta alcuni aspetti delle teorie fonologiche. I capitoli 6 e 7 trattano la fonologia della parola e illustrano la relazione fra fonologia e morfologia. I capitoli 8 e 9 riguardano la fonologia della frase; il capitolo 10 il ritmo e il capitolo 11 l'intonazione. L'ultimo capitolo riguarda la fonologia della metrica poetica. I meriti del volume (tra cui la chiarezza) sono molti. D'altra parte la scelta di attenersi in modo quasi esclusivo al modello generativista pone dei limiti alla completezza dell'informazione. Inoltre, mentre gli aspetti soprasegmentali sono stati trattati in modo esemplare ed esaustivo, gli aspetti segmentali e sottosegmentali avrebbero meritato una trattazione più estesa.
Note legali