Categorie

Joyce Carol Oates

Traduttore: R. Serù
Editore: Bompiani
Anno edizione: 2004
Pagine: 187 p. , Brossura
  • EAN: 9788845232480

Recensioni dei clienti

Ordina per
  • User Icon

    Nicola59

    30/10/2014 15.06.28

    Fuori dal coro, rispetto ai commenti precedenti, a me il libro è piaciuto. Lettura scorrevole che mette a fuoco in modo semplice e diretto quello che purtroppo spesso si vede e si sente in simili situazioni: avvocati difensori ignobili, violenza da parte delle famiglie degli stupratori ('sono dei bravi ragazzi...') e condanna della donna da parte della gente 'in fin dei conti se l'è andata a cercare...'. E poi chi di noi di fronte a queste cose non ha pensato, anche solo minimamente ad una giustizia 'parallela', quando la giustizia ufficiale lascia libero gli aggressori...

  • User Icon

    Barbara

    25/06/2009 12.14.27

    Certo non è il libro migliore della Oates. Tuttavia, ha il suo perchè e la lettura scorre. Ma forse il mio giudizio è appannato da un amore sconsiderato per l'autrice.

  • User Icon

    Eleonora

    08/01/2005 23.58.15

    Bel titolo, sembra più un cartellone pubblicitario. E il libro non è molto meglio.

  • User Icon

    Argante72

    24/11/2004 10.24.57

    Ho letto questo libro perché "Un giorno ti porterò laggiù" mi era parso bellissimo. Questo meno, certo sempre ben scritto (la Oates si riconferma scrittrice di alto livello e grande talento) ma...diciamo che mi sembra un po' sotto tono. Piatto. Leggibile ma certamente non indimenticabile.

  • User Icon

    Federica

    17/11/2004 22.02.20

    La cosa in assoluto piu' scandalosa e'che l'autrice era tra i nomi proposti per il nobel della letteratura di quest'anno! Se li scrive tutti cosi i suoi libri...cose folli!Se vi viene voglia di comprarlo sedetevi e aspettate che vi passi. Una delle piu' grosse bufale rimediate negli ultimi tempi.

Vedi tutte le 5 recensioni cliente (dalla più recente) Scrivi una recensione