Illustratore: M. Patrucco, F. Tomaselli
Editore: Eremon Edizioni
Anno edizione: 2016
In commercio dal: 12/09/2016
Pagine: 340 p., ill. , Brossura
  • EAN: 9788889713679
Approfitta delle promozioni attive su questo prodotto:
Disponibile anche in altri formati:
Usato su Libraccio.it - € 9,12

€ 14,36

€ 16,90

Risparmi € 2,54 (15%)

Venduto e spedito da IBS

14 punti Premium

Disponibile in 5 gg lavorativi

Quantità:

Recensioni dei clienti

Ordina per
  • User Icon

    Simone M.

    16/01/2017 18:10:51

    Quando compro un libro cerco un volume che mi colpisca, a colpo d’occhio, poi leggo la sinossi e magari lo compro. Cosa c’è di sbagliato in questo? Assolutamente nulla, non fosse che avrei perso una piccola perla solo perché, a gusto mio, la copertina non avrebbe attirato la mia attenzione. Substantia ha un esordio d’eccezione, il romanzo nasce dal crowdfunding e nel giro di pochi mesi approda presso una casa editrice: la Eremon Edizioni, cosa non da poco per Simone Pinna, autore del libro, che a soli 27 anni si ritrova a presentare presso diverse Mondadori il suo romanzo. Il thriller dell’esordiente fa il tutto esaurito per le prime due ristampe in soli due mesi. Già questo basterebbe per leggerne almeno la sinossi, ma io ho avuto l’ardire di acquistarlo e leggerlo fino in fondo, scoprendo un autore che ho molto apprezzato. La trama racconta di due personaggi, ben caratterizzati e profondamente diversi, che si trovano ad essere sottoposti a un esperimento: verificare gli effetti di un particolare liquido, la Substantia, sul loro corpo. Tale liquido pare essere quello che scientificamente è chiamata “materia oscura”, e che ad oggi è ancora oggetto di studio. Sarebbe in teoria ciò che colma lo spazio tra i vari pianeti del sistema solare. Il romanzo non va così nello specifico, ce lo lascia intendere, perché Substantia è esauriente pur non scendendo nei particolari. Il vero scopo di questo thriller è intrattenere, come non si faceva da tempo: ad ogni capitolo è presente un colpo di scena, i personaggi vivono di vita propria e al lettore è lasciata una scelta che di solito è negata: decidere quale personaggio amare e quale odiare. Assolutamente da leggere, non ve ne pentirete.

  • User Icon

    BookFinder

    04/10/2016 11:06:23

    Il romanzo inizia con un prologo di una decina di pagine, anticipando l'importantissimo evento che si svolge sul finale del romanzo, una strategia interessante che mette curiosità e spinge a capire come si è arrivati a quel momento. Dal primo capitolo si torna indietro nel tempo e si segue in ordine cronologico lo sviluppo dei fatti e dei personaggi. Ho apprezzato moltissimo questa caratteristica perché in Substantia non ci si perde mai in digressioni o flashback, rendendo la narrazione sempre "attiva" e facilitando al lettore il compito di ricordare eventi e fatti. È pur sempre un thriller quindi di eventi ne accadono a bizzeffe, e nulla è lasciato al caso. Simone Pinna ha fatto un ottimo lavoro, sfondando la parete di carta che separa il lettore dalla storia, facendoci sentire complici di un crimine quando per metà libro abbiamo amato un personaggio sperando nella sua fortuna, e poi scopriamo che la realtà è ben altra. Substantia ti fa provare forti emozioni raccontando scene dense di sentimento, rancore, dolore, facendo dire ai personaggi parole "umane", non da film stereotipati o frasi fatte, ogni evento è vissuto. Inoltre il libro è disseminato di indizi, nascosti in frasi a cui non diamo peso o a gesti che riteniamo insignificanti, eppure tutto torna, maledettamente tutto torna ed ha un senso. Se amate mettervi in gioco, essere sfidati a trovare il vero finale della storia, se amate le trame avvincenti e zeppe fino all'orlo di colpi di scena ( ce n'è uno per ogni capitolo, è incredibile), allora Substantia è il prossimo libro che dovete leggere. buona avventura -Bookfinder

  • User Icon

    Marika

    18/09/2016 12:24:40

    Straordinario. L'inizio è un po' lento, ma è giusto che sia così. Nel libro compaiono molti personaggi, ognuno con una sua personalità ed un suo obiettivo. Niente è lasciato al caso. Ci vuole un po' per addentrarci nella storia, complicata, ricercata, piena di minuziosi dettagli, ma, una volta immedesimati, è difficile lasciarla e ritornare alla realtà. Bravo l'autore ad allacciare passato e presente con continui colpi di scena che mantengono viva l'attenzione del lettore. È facile immaginarsi un vero e proprio film nella mente, aiutati anche dai favolosi disegni che possiamo apprezzare in determinate scene del libro. Consiglio la rilettura, per assaporare meglio tutti i dettagli presenti nello scritto. Ripeto, nulla è lasciato al caso. Complimenti vivissimi all'autore.

Scrivi una recensione