Sulla malattia - Virginia Woolf - copertina

Sulla malattia

Virginia Woolf

Con la tua recensione raccogli punti Premium
Curatore: N. Gardini
Collana: Incipit
Anno edizione: 2006
In commercio dal: 11 maggio 2006
Pagine: 117 p., Brossura
  • EAN: 9788833916781
pagabile con 18App pagabile con Carta del Docente
Articolo acquistabile con 18App e Carta del Docente

€ 8,50

€ 10,00
(-15%)

Punti Premium: 9

Venduto e spedito da IBS

Quantità:
LIBRO
Aggiungi al carrello
PRENOTA E RITIRA
* Servizio momentaneamente attivo solo nella Regione Lazio. Scopri il servizio

Sulla malattia

Virginia Woolf

Caro cliente IBS, grazie alla nuova collaborazione con laFeltrinelli oggi puoi ritirare il tuo prodotto presso la libreria Feltrinelli a te più vicina.

Non siamo riusciti a trovare l'indirizzo scelto

Prodotto disponibile nei seguenti punti Vendita Feltrinelli

{{item.Distance}} Km

{{item.Store.TitleShop}} {{item.Distance}} Km

{{item.Store.Address}} - {{item.Store.City}}

Telefono: {{item.Store.Phone}}

Fax: {{item.Store.Fax}}

{{getAvalability(item)}}

Prenota ora per ritirarlo oggi dalle {{item.FirstPickUpTime.hour}}:0{{item.FirstPickUpTime.minute}} Prenota ora per ritirarlo oggi dalle {{item.FirstPickUpTime.hour}}:{{item.FirstPickUpTime.minute}}
Prenota ora per ritirarlo oggi dalle {{item.FirstPickUpTime.hour}}:0{{item.FirstPickUpTime.minute}} Prenota ora per ritirarlo oggi dalle {{item.FirstPickUpTime.hour}}:{{item.FirstPickUpTime.minute}}
*Solo al ricevimento della mail di conferma la prenotazione sarà effettiva

Spiacenti, il titolo non è disponibile in alcun punto vendita nella tua zona

Compralo Online e ricevilo comodamente a casa tua!
Scegli il Negozio dove ritirare il tuo prodotto
Entro le {{shop.FirstPickUpTime.hour}}:0{{shop.FirstPickUpTime.minute}} riceverai una email di conferma Entro le {{shop.FirstPickUpTime.hour}}:{{shop.FirstPickUpTime.minute}} riceverai una email di conferma
Recati in Negozio entro 3 giorni e ritira il tuo prodotto

Inserisci i tuoi dati

Errore: riprova

{{errorMessage}}

Riepilogo dell'ordine:


Sulla malattia

Virginia Woolf

€ 10,00

Ritira la tua prenotazione presso:


{{shop.Store.TitleShop}}

{{shop.Store.Address}} - {{shop.Store.City}}

Telefono: {{shop.Store.Phone}} / Fax: {{shop.Store.Fax}} E-mail: {{shop.Store.Email}}


Importante
1
La disponibilità dei prodotti non è aggiornata in tempo reale e potrebbe risultare inferiore a quella richiesta
2
Solo al ricevimento della mail di conferma la prenotazione sarà effettiva Solo al ricevimento della mail di conferma la prenotazione sarà effettiva (entro le {{shop.FirstPickUpTime.hour}}:0{{shop.FirstPickUpTime.minute}}) Solo al ricevimento della mail di conferma la prenotazione sarà effettiva (entro le {{shop.FirstPickUpTime.hour}}:{{shop.FirstPickUpTime.minute}})
3
Una volta ricevuta la mail di conferma, hai tempo 3 giorni per ritirare il prodotto messo da parte (decorso questo termine l'articolo verrà rimesso in vendita)
4
Al momento dell'acquisto, ai prodotti messi da parte verrà applicato il prezzo di vendita del negozio

* Campi obbligatori

Grazie!

Richiesta inoltrata al Negozio

Riceverai una Email di avvenuta prenotazione all'indirizzo: {{formdata.email}}

Entro le {{shop.FirstPickUpTime.hour}}:0{{shop.FirstPickUpTime.minute}} riceverai una Email di avvenuta prenotazione all'indirizzo: {{formdata.email}}

Entro le {{shop.FirstPickUpTime.hour}}:{{shop.FirstPickUpTime.minute}} riceverai una Email di avvenuta prenotazione all'indirizzo: {{formdata.email}}

N.Prenotazione: {{pickMeUpOrderId}}

Sulla malattia

Virginia Woolf

€ 10,00

Quantità: {{formdata.quantity}}

Ritira la tua prenotazione presso:

{{shop.Store.TitleShop}}

{{shop.Store.Address}} - {{shop.Store.City}}

{{shop.Store.Phone}}


Importante
1 La disponibilità dei prodotti non è aggiornata in tempo reale e potrebbe risultare inferiore a quella richiesta
2 Solo al ricevimento della mail di conferma la prenotazione sarà effettiva Solo al ricevimento della mail di conferma la prenotazione sarà effettiva (entro le {{shop.FirstPickUpTime.hour}}:0{{shop.FirstPickUpTime.minute}}) Solo al ricevimento della mail di conferma la prenotazione sarà effettiva (entro le {{shop.FirstPickUpTime.hour}}:{{shop.FirstPickUpTime.minute}})
3 Una volta ricevuta la mail di conferma, hai tempo 3 giorni per ritirare il prodotto messo da parte (decorso questo termine l'articolo verrà rimesso in vendita)
4 Al momento dell'acquisto, ai prodotti messi da parte verrà applicato il prezzo di vendita del negozio

Altri venditori

Mostra tutti (2 offerte da 10,00 €)

Gaia la libraia

Gaia la libraia Vuoi ricevere un'email sui tuoi prodotti preferiti? Chiedi a Gaia, la tua assistente personale

Questo volume presenta, in una nuova traduzione e con un apparato di note esplicative, uno dei saggi più rivoluzionari di Virginia Woolf. Il saggio, che ha avuto circolazione autonoma e ha subito diverse revisioni tratta il tema della malattia. L'autrice lamenta che la letteratura non abbia rivolto alla malattia fisica altrettanta attenzione che alle attività della mente. Opponendosi a un pensiero e a una sensibilità secolari, rivendica le opportunità della malattia e mostra, con una serie di immagini originali, come senza malattia certe verità rimarrebbero per sempre escluse alla conoscenza umana. Il libro include un'introduzione storico-letteraria al saggio e una discussione più generale del complesso rapporto tra malattia e letteratura.
4
di 5
Totale 1
5
0
4
1
3
0
2
0
1
0
Scrivi una recensione
Con la tua recensione raccogli punti Premium
  • User Icon

    Sonia

    13/11/2018 10:39:22

    Coraggioso e innovativo saggio della più grande scrittrice inglese, che porta alla luce la quasi totale mancanza dell'argomento 'malattia' nella letteratura. Senza malattia certe verità resterebbero escluse dalla conoscenza umana. Consigliato per avere una visione ancora più ampia del pensiero woolfiano

Queste brutalmente le condizioni della scrittrice quando risponde all'invito di T.S. Eliot di scrivere per il primo numero del "New Criterion". Sono anni cruciali: il saggio di Virginia Woolf si incunea con perfetto tempismo in una fase di trapasso. Non solo per la letteratura. Il saggio tratta del rapporto fra la letteratura appunto e la malattia. In Italia usc8 compreso nella raccolta curata da Nadia Fusini (Saggi Prose Racconti Mondadori 1998) e ora per le cure di Nicola Gardini esce in autonomia accompagnato da un commento e da uno scritto del poeta Charles Lamb cui segue una lunga postfazione ancora di Gardini sull'evoluzione della malattia tra Proust Kafka e Mann fino a Reparto C di SolPenicyn (senza dimenticare i romantici e Leopardi).
Impostazione complessa dunque ma utilissima a comprendere in quale temperie di trame di suggestioni di novità Virginia Woolf fosse andata a cacciarsi. Al saggio alla sua definizione alla caratura tecnica e morale Woolf dedic= molto tempo e pensiero perché era convinta che fosse la forma migliore e la pi· moderna per coniugare l'intelligenza alla scrittura poetica. Per riuscire a "non essere mai te stesso ed esserlo sempre". E infatti queste poche lavoratissime pagine sono la dimostrazione di un processo metodologico. In apparenza sembrano scrive Gardini svianti folli sconnesse: tartarughe scope glaciazioni compassione strumenti musicali û e dentisti aggiungo io come fanno a tenersi insieme? Shakespeare che cosa c'entra con il Choral il pi· antico dei sonniferi? Eccolo qua il metodo il procedere del pensiero. "L'apparente disordine è segreto ordine" ovvero è da una seconda lettura che il lettore apprenderà un preciso schema un sicuro ordine di passaggi. In cui si dimostra che la malattia è stata troppo trascurata dalla letteratura perché il corpo malato è un oggetto misterioso e indescrivibile e perché la lingua inglese non ha messo a punto un vocabolario ad hoc per raccontarlo; il malato quindi è un isolato costretto a occuparsi d'altro û del cielo e dei fiori û che lo mettono in contatto con la natura.
La malattia dunque apre la mente del malato ritagliandolo dal resto del mondo. Dalla "signora Jones che prende il treno dal signor Smith che aggiusta l'automobile" dalle "vacche che vengono condotte alla mungitura" dagli "uomini che graticciano il tetto" dai "cani che abbaiano" dai "corvi che levandosi a rete a rete finiscono sugli olmi" mentre "l'onda della vita si solleva infaticabilmente". Grazie a questa specie di allucinata incertezza in cui la malattia ci fa precipitare i sensi si affinano. "Non pi· soldati nell'esercito degli eretti diventiamo disertori. Loro marciano verso la battaglia. Noi fluttuiamo con i ramoscelli nella corrente; confusi con le foglie morte del prato irresponsabili e disinteressati e capaci forse per la prima volta dopo anni di guardare intorno di guardare su û di guardare per esempio il cielo".
E come in ogni apologo che si rispetti Sulla malattia termina con un romanzo in nuce. L'immagine di Lady Waterford che sente che vedrà il marito per l'ultima volta la mattina in cui verrà ucciso. Rimane la tenda gualcita dalla sua mano "tenda pesante vittoriana forse felpata che lei nella sua angoscia aveva stretto". Un presagio di una pi· grande fine.

Camilla Valletti

  • Virginia Woolf Cover

    Nata il 25 gennaio 1882 e figlia di Leslie Stephen, celebre storiografo e critico, crebbe in un ambiente coltissimo, frequentato da artisti, letterati, storici e critici. Secondo le regole della buona società vittoriana, venne educata privatamente.Tramite il fratello Thoby, entrato a Cambridge nel 1899, strinse amicizia con i discepoli del filosofo G.E. Moore, gli «Apostoli» del Trinity College (tra essi B. Russell, G. Lytton Strachey, J.M. Keynes, L. Wittgenstein, E.M. Forster, D. Garnett, L. Woolf, C. Bell, R. Fry). Nel 1904 i fratelli Stephen si trasferirono nel quartiere di Bloomsbury, dove, intorno a Thoby (morto nel 1906), a Virginia e a sua sorella Vanessa, gli ex Apostoli di Cambridge formarono il gruppo che venne chiamato Bloomsbury set, destinato a dominare per... Approfondisci
| Vedi di più >
Note legali