Sulla Transiberiana. Sette fusi orari, 9200 km, sul treno leggendario da Mosca al mar del Giappone

Mauro Buffa

Editore: Ediciclo
Collana: Altri viaggi
Anno edizione: 2010
Pagine: 204 p., ill. , Brossura
  • EAN: 9788865490044
Approfitta delle promozioni attive su questo prodotto:

€ 12,75

€ 15,00

Risparmi € 2,25 (15%)

Venduto e spedito da IBS

13 punti Premium

Disponibilità immediata

Quantità:
Aggiungi al carrello

Recensioni dei clienti

Ordina per
  • User Icon

    MARCO S.L.L.

    16/10/2017 08:31:20

    Veramente un gran bel libro...leggendolo mi sembrava di essere con Buffa sul Rossiya. Molto interessante anche il modo in cui l'autore riporta avvenimenti storici e politici riuscendo in maniera esemplare a non distogliere il lettore dal tema principale: il viaggio.

  • User Icon

    Riccardo Fox

    08/01/2013 10:37:21

    Libro molto gradevole non solo per chi ama viaggiare, che può trovarvi informazioni utili e stimoli, ma anche per chi preferisce stare a casa e completare con la propria fantasia i paesaggi, le circostanze, i volti delle persone e l'aspetto delle cose descritti nel libro. Il corredo fotografico che completa il libro aiuta a farsi un'idea precisa della grandiosità del viaggio.

  • User Icon

    Anna

    07/12/2012 21:57:05

    Ho letto questo libro dopo l'altra opera dello stesso autore Sulla TRANSMONGOLICA. Il giudizio positivo e' confermato. Mauro Buffa ha una capacità descrittiva straordinaria. Le sue storie ti restano dentro e ti fanno venire voglia di viaggiare.

  • User Icon

    Maurizio

    22/07/2012 18:28:57

    un bello libro che scorre piacevolmente. in effetti un difetto è che sia stato suddiviso per aree "logiche": il viaggio, i posti, le persone incontrate. molto interessante comunque!

  • User Icon

    Marco

    11/01/2012 16:16:20

    Libro molto interessante, e non solo per chi è appassionato a questa regione geografica. Farebbe venire a molti la voglia di partire. Ma anch'io sono dell'opinione che la divisione in comparti lo rovini, perché lo trasforma più in un elenco di città, luoghi e persone e gli fa perdere l'essenza del viaggio, che invece risulterebbe molto più appassionante raccontando tutto in ordine cronologico, in modo da non interrompere il lungo filo che dall'Europa ci trasporta fino alle rive del Pacifico, con tutti i suoi incontri e le sue sfumature.

  • User Icon

    Mauro

    18/11/2011 11:15:15

    molto interessante sia per chi è in cerca di informazioni per un viaggio, sia per chi è affascinato dall'Asia anche solo dal punto di vista culturale. L'unica pecca è la divisione in compartimenti. Prima racconta del viaggio, poi delle singole città, poi delle persone. Personalmente avrei dato un quadro più omogeneo.

  • User Icon

    Giorgio

    06/01/2011 20:03:35

    Premetto che sono un viaggiatore anche se principalmente per lavoro e leggere questo libro mi ha trasmesso la voglia di ripercorrere il viaggio dell'autore. Trovo molto interessante la scelta di descrivere il viaggio nella prima parte per poi soffermarsi a raccontare episodi, persone e sensazioni che hanno lasciato il segno. Molto bella la parte sul lago Baikal.Lo consiglio vivamente.

  • User Icon

    Gunnar

    19/12/2010 23:05:57

    Un viaggio da fare - anche solo su un libro che non è un resoconto, una guida, una collezione di ritratti, un saggio: ma un po' di tutto questo. E poi, sarà che parla di treni, ma le pagine corrono via proprio bene.

  • User Icon

    Lorenzo

    18/12/2010 17:15:26

    Libro molto coinvolgente,con ottima descrizione dei luoghi e dei paesaggi.Il lettore si ritrova catapultato in questo avvincente viaggio, che gli parrà di vivere in prima persona. Lo consiglierei anche a chi non è appassionato di viaggi, poichè quello che l'autore ci racconta non è solo un lungo viaggio ma soprattutto un'esperienza di vita.

  • User Icon

    Raffaele

    25/11/2010 14:11:50

    Il racconto in prima persona di chi ha deciso di immergersi per curiosità nella Russia vera, quella lontana dalle rotte turistiche dei pacchetti preconfezionati per comitive chiassose e disinteressate. Il viaggio di chi affronta la Russia vera con la modestia di chi impara e il rispetto di chi vive la realtà del posto senza giudicare. Si presenta l' altro volto della Siberia, quello fatto da uomini e donne in pernenne confronto con la natura inclemente, ma sorprendentemente ben integrati in essa. Storie di gente comune che si reinventa col reinventarsi della Storia e che ancora timidamente cerca di approcciarsi all' Occidente, fino a venti anni fa niente altro che un concetto politico. Da notare la funzione marginale della "guida" cartacea che l' autore consulta solo sporadicamente, deciso com'è a lasciarsi assorbire dall' essenza del viaggio in prima persona. Se proprio si deve muovere una critica (costruttiva), avrei aumentato un po' il numero di fotografie, in modo tale da "documentare" ancora meglio alcune delle tappe toccate (v. la Rep. di Khakassia, la città di Ulan-Ude o quella di Khabarovsk), poiché del tutto sconosciute ai più; magari l' apparato fotografico verrà aumentato in una delle prossime edizioni. Comunque, un testo da consigliare! Complimenti!

  • User Icon

    Maria Alessia

    11/11/2010 22:36:19

    Dimentichiamoci i cliché sulla Siberia, immensa landa ghiacciata e terra di deportazione. La Siberia di Mauro è un mondo sorpendente, colorato, accogliente. E'un melting pot di etnie, lingue, religioni, usanze ma non è sfacciato, esibito come quello statunitense. Un libro che tratta di un viaggio attraverso un'area così vasta, poteva rivelarsi una interminabile sequenza di noiosissime considerazioni e reminiscenze storico letterarie. Invece si giunge a destinazione, dopo avere attraversato la lettura di ben 7 fusi orari, con una sensazione di piacevole familiarità. Due consigli: armarsi di mappa dettagliata della Siberia (anche se nel testo c'è l'itinerario del percorso) e soffermarsi in particolare sull'ultimo capitolo, a mio avviso il migliore testimone della complessità della Russia non turistica.

  • User Icon

    Stefano Chemelli

    06/11/2010 05:43:23

    Un libro vero scritto nella sedimentazione mentale delle esperienze ancor prima dell'esplorazione fisica dei luoghi. Un testo sorprendente per efficacia e onestà nei confronti del lettore, delle persone, degli spazi infiniti dell'anima naturale e umana.

Vedi tutte le 12 recensioni cliente (dalla più recente) Scrivi una recensione