Svengali di Archie Mayo - DVD

Svengali

0 recensioni
Con la tua recensione raccogli punti Premium
Regia: Archie Mayo
Paese: Stati Uniti
Anno: 1931
Supporto: DVD
Salvato in 2 liste dei desideri

€ 4,59

Venduto e spedito da Vecosell

Solo 1 prodotto disponibile

+ 4,90 € Spese di spedizione

Quantità:
DVD

Altri venditori

Mostra tutti (6 offerte da 4,59 €)

Svengali è un inquietante maestro di musica, capace di controllare le azioni delle sue allieve attraverso ipnosi e telepatia. Quando incontra la meravigliosa modella Trilby, che trasforma in una grande cantante, finisce per innamorarsi di lei, che però è innamorata del giovane pittore Billee. Trilby riuscirà a liberarsi dall'incubo in cui è piombata solo con la morte del suo pigmalione.
  • Film in bianco e nero
  • Produzione: DNA, 2014
  • Distribuzione: Terminal Video
  • Durata: 81 min
  • Lingua audio: Inglese (Dolby Digital 1.0 - mono);Italiano (Dolby Digital 1.0 - mono)
  • Lingua sottotitoli: Italiano
  • Formato Schermo: 4:3
  • Area2
  • John Barrymore Cover

    Attore statunitense. Esordisce in teatro come interprete di farse, ma dà ben presto prova del suo talento di attore tragico, portato a splendida maturità nei grandi ruoli shakespeariani di Riccardo iii (1920) e Amleto (1922). Intensa la sua attività cinematografica, dalla doppia interpretazione in Dr. Jekyll and Mr. Hyde (1920) di J.S. Robertson ai tanti film del muto (per es. Lord Brummel, 1924, di H. Beaumont, Don Giovanni e Lucrezia Borgia, 1926, di A. Crosland) che gli valgono la fama di grande amante dello schermo, suggellata dal soprannome “The Great Profile”. Partner della Garbo in Grand Hotel (1932) di E. Goulding, padre salvato dall'amore della figlia (la debuttante K. Hepburn) in Febbre di vivere (1932) di G. Cukor, interprete di gran classe con C. Lombard in Ventesimo secolo (1934)... Approfondisci
  • Donald Crisp Cover

    Nome d'arte di George William C., attore e regista scozzese. Attivo per oltre mezzo secolo, esordisce da attore nel 1910. L'incontro con D.W. Griffith (è il generale Grant in Nascita di una nazione, 1915) gli spiana la strada di regista per la stessa Biograph, attività che conclude alle soglie del sonoro con circa settanta titoli (da At Dawn, 1914, a The Barbarian, 1921, e Sunnyside Up, 1926). Splendido caratterista maturo (La figlia del vento, 1938, di V. Fleming), adatto a ruoli «patriarcali» (Com'era verde la mia valle, 1941, di J. Ford, Oscar come attore non protagonista) ma anche al cinema d'avventura (La tragedia del Bounty, 1935, di F. Lloyd) conclude la carriera nel 1963 con circa 140 presenze. Approfondisci
Note legali