Traduttore: V. Vergiani
Editore: Adelphi
Collana: Fabula
Anno edizione: 2016
Pagine: 129 p., Brossura
  • EAN: 9788845931062
pagabile con 18App pagabile con Carta del Docente

Articolo acquistabile con 18App e Carta del Docente

Approfitta delle promozioni attive su questo prodotto:
Disponibile anche in altri formati:
Descrizione

Ispirato alla storia vera del suicidio della prima moglie di Leonard Michaels, Sylvia è uno di quei romanzi che, terrifici nella loro profonda verità, si insinuano quasi inavvertitamente nella mente del lettore – e vi rimangono per sempre.

«Il profumo del Greenwich Village degli anni Sessanta pervade ogni pagina scaturita da questi diari»Livia Manera, La Lettura

«Nessuno di noi due parlava. Eravamo incapaci di comunicare, troppo istupiditi dal sentimento per divertirci. Proseguimmo insieme, frastornati, alla deriva in quel caldo onirico. Ci conoscevamo da meno di un'ora, ma sembrava che fossimo insieme, nella pienezza di quel momento, da sempre. Camminammo per diversi isolati senza flirtare, a stento lanciandoci un'occhiata di tanto in tanto, tenendoci vicini. Alla fine ci girammo per rientrare a casa; senza motivo, senza parole, tornammo lentamente indietro per le strade affollate, percorremmo il deprimente corridoio verde, salimmo i sei piani di scale ed entrammo nello squallido appartamento, come una coppia destinata a un rito sacrificale. Cominciò senza un inizio. Facemmo l'amore finché il pomeriggio divenne crepuscolo e il crepuscolo divenne notte fonda.»

«Un contagio visionario» percorre il Greenwich Village dei primissimi anni Sessanta – la terra di nessuno fra la Beat Generation e i figli dei fiori. E proprio nel cuore del Village, mentre «un bizzarro delirio aleggia nell’aria», una coppia di studenti, imprigionati in una livida ossessione d’amore, sprofonda giorno dopo giorno in un allucinato inferno coniugale. Sotto le loro finestre MacDougal Street è «un carnevale demente», scandito da Elvis Presley e Allen Ginsberg; e intanto la loro folie à deux, «impigliata nel suono delle proprie urla», precipita fatalmente verso un esito devastante.

€ 13,60

€ 16,00

Risparmi € 2,40 (15%)

Venduto e spedito da IBS

14 punti Premium

Disponibile in 3 gg lavorativi

Quantità:

Altri venditori

Mostra tutti (3 offerte da 16,00 €)

 
 
 

Recensioni dei clienti

Ordina per
  • User Icon

    n.d.

    17/09/2018 19:50:20

    Terrificante come solo l’amore sa esserlo, a volte. Consiglio vivamente la lettura

  • User Icon

    n.d.

    08/02/2018 08:39:53

    Lui alloco, lei bipolare, (o forse solo perfida). Sarà la vecchiaia, ma questo romanzetto l'ho trovato pure un po' ridicolo. Forse perché, mancanza mia, sono proprio priva di quella parte del cervello deputata alla commozione, accoglimento o comprensione degli amori perversi dominati dall'isteria; quelli in cui farsi reciprocamente e sistematicamente a pezzi con cinismo e precisione scientifica, sembra essere l'unico scopo ed esito. Forse, la storia e i protagonisti kamikaze, si potevano un po' giustificare in quanto figli/prodotti frullati e confusi della rivoluzione sociale allora in atto, impregnati del lato più oscuro e distruttivo degli ambiti in cui Billie Holiday era il massimo della sobrietà e della spensieratezza. Ma nemmeno così sono riuscita a digerire e trovare minimamente coinvolgente o interessante un racconto di sado-masochisti impantanati nello scempio della loro relazione. Finito perché breve, ne salvo solo la forma.

  • User Icon

    n.d.

    24/01/2017 14:46:03

    Bello e spietato. Scritto benissimo e un finale pieno di pathos.

  • User Icon

    n.d.

    05/01/2017 17:05:36

    Un'autobiografia caratterizzata da bipolarismo, descrizioni esageratamente disgustose. Esprime i concetti in modo ripetitivo e noioso, non è scorrevole. Personalmente ritengo che gli alberi abbattuti per permettere la creazione del libro siano stati ingiustamente sprecati. Assolutamente sconsigliato

  • User Icon

    n.d.

    14/11/2016 10:17:12

    Non mi è piaciuto perché non mi ha trasmesso alcun pathos. E' scritto in modo abbastanza scorrevole ma la storia e i personaggi delineati non risaltano in modo netto e drammatico come forse l'autore avrebbe voluto (anche se si tratta di un romanzo autobiografico e probabilmente l'autore avrà fatto delle scelte narrative ben precise).

  • User Icon

    n.d.

    17/09/2016 20:30:33

    un autobiografico inferno coniugale in prosa asciutta, chirurgica, priva di autocommiserazione.

Vedi tutte le 6 recensioni cliente (dalla più recente) Scrivi una recensione