Categorie

Veronica Benini

Illustratore: S. Menetti
Collana: Varia
Anno edizione: 2013
Pagine: 321 p. , ill. , Rilegato
  • EAN: 9788820053659

Recensioni dei clienti

Ordina per
  • User Icon

    belladigiornopercaso

    01/02/2013 14.46.49

    Il libro potrebbe essere riassunto così: c'era una volta Marta, una ragazza goffa, che di femminile non aveva nulla. Un bel giorno incontra l'autrice, che nel libro è una specie di fatina e nell'arco di qualche mese Marta diventa una strafiga. Non è impegnativo il libro. (A me Marta piaceva di più prima che incontrasse la fatina, se la tirava di meno.) Il libro è incentrato sui tacchi. Un manuale utile su come camminarci, come sceglierli e come farsi il pedicure. Il mondo gira tutto intorno a questi, ai tacchi! Anche la propria autostima è dipendente e si fonda su questi. (Ovviamente non per me, ma pare che per l'autrice il 99% della sua vita si. Dipenda dai tacchi.) I messaggi sono: Se non sai camminare sui tacchi sei una fallita. Se vieni da me te lo spiego e ti faccio diventare strafiga. Se compri le mie scarpe ancora meglio! Il libro è un tripudio di termini non italiani messi lì a pompare il tutto: wannabe possible reverie n'est-ce-pas bordel pas superfashion no way j'adore remeinder go for it ecc ecc. In pratica mentre lo state leggendo credete di aver comprato il minidizionario italiano-inglese-francese. Per non parlare che in questo libro ci sono dei termini autoconiati o leggermente rivisitati non so secondo che criteri. Nel libro troviamo: uberfiga uberfighissima uberfigherrima figherrima sexytudine diomio miodio dammorire amichecche troppowow meh figaggine si puffa maddai laggente limone (bacio) ecc ecc ecc.. Infine è un susseguirsi di: no ma ti pare? Il libro ha 321 pagine circa ma potrebbe essere si e no riassunto in una decina, magari pure fotocopiate. In pratica i consigli (già risaputi e disponibili sul web)su come camminare sui tacchi sono stati inseriti in questa pseudo storia straziante della goffa Marta. Il libro a mio avviso è diseducativo: fondare la propria autostima sull'aspetto esteriore.

  • User Icon

    Elena

    30/01/2013 09.32.18

    Ero molto curiosa su questo libro ma non mi è piaciuto proprio! La storia è davvero banale e stupida... i personaggi non mi hanno fatto ridere, erano troppo da farsa. Era meglio un manualetto fatto bene e basta.

Scrivi una recensione