Categorie

John Le Carré

Traduttore: E. Capriolo
Editore: Mondadori
Anno edizione: 1991
Formato: Tascabile
Pagine: 476 p.
  • EAN: 9788804342434

Recensioni dei clienti

Ordina per
  • User Icon

    maurizio

    22/08/2013 19.27.54

    Sono a metà della lettura di questo bel libro.Non è affatto complicato, ma richiede - come tutti i libri di questo autore - un elevato e costante livello di attenzione, ripagata dal Maestro.La trama è nota, una spiantata attrice di provincia viene adescata dagli Israeliani, per dare la caccia ad un terribile terrorista Arabo; solo che la attrice Charlie tifa per la Palestina e stesso il controspionaggio sionista, utilizza questa simpatia per portare a casa un probabile successo contro i Palestinesi. Si comincia con un attentato a Bonn, seguiti da altri, sempre di responsabilita' Araba, poi il controspionaggio israeliano, decide di passare alla reazione,affidando la missione ad un colonello Martin Kurtz che fa adescare Charlie. Molto istruttivi psicologicamente sono i primi interrogatori faccia a faccia di Kurtz a Charlie,sempre di gran classe. Mi prometto di tornare a scriverne,sapendo che il film che ne fu tratto, fu brutto perchè equidistante da ogni causa, su cui svetta la brava Diane Keaton che interpreta Charlie.

  • User Icon

    michele lascaro

    17/10/2011 12.06.21

    Non è il Le Carré di Smiley ecc. Questo è diventato un romanzo d'azione, complicato, anzi cervellotico, mi dà l'impressione che l'autore lo abbia scritto per motivi di cassetta. Che nostalgia della Talpa!

  • User Icon

    Luca

    11/01/2005 14.22.14

    Mi e' piaciuto, soprattutto perche' non e' scritto come il classico romanzo di spionaggio. Dai moltissimi riferimenti citati dell'autore si capisce che dietro c'e' una grossa ricerca e conoscenza della "materia": storia e geografia sono molto precisi. E' un romanzo che presenta molti livelli di lettura, non e' la classica storia "lineare". Non ho dato 5/5 solo perche' a volte si fa veramente fatica a seguirne certi tortuosi passaggi. Curioso..trovare nel genere "spionaggio" un romanzo non banale.

  • User Icon

    Marco

    27/07/2004 13.52.21

    Molto bello . Complicato , dettagliatissimo e avvicente . L'Autore non fa rimpiangere l'indimenticabile epopea di Smiley . Affronta con grande autorevolezza il tema della lotta in Medio - Oriente con encomiabile anticipo sui tempi .

Vedi tutte le 4 recensioni cliente (dalla più recente) Scrivi una recensione