Categorie

Thierry Jonquet

Traduttore: G. De Angelis
Editore: Einaudi
Anno edizione: 2011
Pagine: 139 p. , Brossura
  • EAN: 9788806209766
Usato su Libraccio.it € 6,48

Recensioni dei clienti

Ordina per
  • User Icon

    pierxx84

    31/05/2016 12.19.25

    Thriller di piacevole lettura, finale non scontanto, ma sinceramente mi aspettavo mooolto di più.

  • User Icon

    Giacomo Bellini

    06/01/2015 00.02.21

    Ottimo romanzo. Che dire i francesi sul noir bisogna lasciarli fare. Mi dispiace che un autore come Jonquet in Italia sia trascurato. In questo romanzo riesce a costruire una tensione crescente che culmina in uno sviluppo veramente originale. Mi dispiace non poter aggiungere altro per non rovinare il finale.

  • User Icon

    Leonardo Banfi

    01/02/2012 14.59.12

    Un Noir, se cosi' si puo' definire, anche se del Noir per me non ha niente. Un romanzo breve o racconto lungo, che a primo impatto risulta essere confuso, caotico. Il linguaggio e' semplice, poco articolato, eccetto la scelta dell'autore di passare dalla narrazione in terza persona a quella in seconda persona. La seconda parte piu' scorrevole e piu' interessante, una fine rapida, forse avrebbe potuto sviluppare meglio la trama e scrivere almeno un centinaio di pagine in piu'. Complessivamente un romanzo leggibile.

  • User Icon

    maurisal

    18/12/2011 18.55.24

    Veramente, non capisco cosa si possa trovare in questo libro, lo stile letterario e' piatto e banale, non asciutto. Arrivato a meta'. ero indeciso se lasciarlo. L'ho terminato per capire, ma il mio giudizio e': scadente. Leggete "Plenilunio" di Antonio Munoz Molina, poi mi direte.

  • User Icon

    Sica del Gruppo Neuro

    17/11/2011 10.44.20

    Bel libro per stomaci forti prestatomi da un amico, anch'egli del Gruppo Neuro. La cosa strana è che nella sostanziale drammaticità (a dir poco) della trama, verso la terz'ultima pagina mi è scappata una risata (Alex, segregato anch'egli, che non riesce a capire la surreale scena che gli sta accadendo dinanzi agli occhi). Quindi, se alla fine un romanzo del genere riesce anche a strapparti una (di numero) risata, allora merita davvero Voto Alto.

  • User Icon

    iaia

    04/10/2011 15.07.54

    ho finito il libro in questo momento,una sola parola: potente!ti colpisce in faccia come uno schiaffo,da leggere assolutamente per chi voglia stile asciutto,ma trama originale.

  • User Icon

    Laura

    04/10/2011 12.38.06

    Geniale! Da non perdere!

Vedi tutte le 7 recensioni cliente (dalla più recente) Scrivi una recensione