Il tartufo-Il malato immaginario

Molière

Editore: Mondadori
Anno edizione: 2003
Formato: Tascabile
In commercio dal: 01/03/2003
Pagine: 224 p.
  • EAN: 9788804519003

41° nella classifica Bestseller di IBS Libri - Classici, poesia, teatro e critica - Letteratura teatrale

Approfitta delle promozioni attive su questo prodotto:

€ 8,08

€ 9,50

Risparmi € 1,42 (15%)

Venduto e spedito da IBS

8 punti Premium

Disponibilità immediata

Quantità:

€ 5,13

€ 9,50

Usato di Libraccio.it venduto da IBS

Recensioni dei clienti

Ordina per
  • User Icon

    liberandoci

    21/04/2018 06:05:01

    Parlare di Molière è parlare di un autore che ha in qualche modo rivoluzionato l’arte di scrivere. Il teatro di Jean-Baptiste Poquelin - questo il vero nome del drammaturgo francese - ci racconta di vizi e virtù dell’uomo, mettendoci in guardia dal perbenismo di facciata. Nel Tartufo si racconta di un signore che viene preso in giro da un sedicente uomo di fede, che si rivelerà in realtà un losco figuro. Nel malato immaginario, forse l’opera più famosa di Molière, il protagonista Argante vuole dare in sposa sua figlia al figlio di un medico così da avere un medico in famiglia che si prenda cura di tutte sue le malattie immaginarie. È una critica forte alle nevrosi della società dell’epoca e alle pseudo scienze che a quel tempo venivano diffuse. Siamo nella seconda metà del ‘600 e Molière affronta alcune tematiche con una modernità stupefacente: la truffa, il diritto delle donne di potersi scegliere il marito, l’importanza della scienza contrapposta alle credenze e alla retorica sono solo alcune di esse. Degno di nota, l’espediente di autocitarsi nel malato immaginario in una forma di meta-teatro che colpisce ancora oggi. Due opere davvero eccezionali, da leggere e se possibile anche da gustare a teatro.

Scrivi una recensione