La taverna della Jamaica

Jamaica Inn

0 recensioni
Con la tua recensione raccogli punti Premium
Titolo originale: Jamaica Inn
Paese: Gran Bretagna
Anno: 1939
Supporto: DVD
Salvato in 1 lista dei desideri

€ 12,99

Punti Premium: 13

Venduto e spedito da IBS

Quantità:
DVD

Altri venditori

Mostra tutti (7 offerte da 12,99 €)

Alla fine del 18° secolo, una ragazza irlandese di nome Mary Yellen, rimasta orfana, lascia l'Irlanda per la Cornovaglia. Lì raggiunge "la taverna della Giamaica", locale malfamato gestito dalla zia Patience e dal marito Joss. Il giudice di pace della contea è Sir Humprhey Pengallan, tipo ambiguo e mellifluo che si invaghisce subito di lei: Mary invece non lo ricambia e prova per lui solo sentimenti di ripugnanza e timore. La ragazza scopre che la taverna è il covo di un gruppo di pirati che, con segnali luminosi, attirano le navi contro gli scogli per saccheggiarle, dopo aver fatto strage dell'equipaggio e dei passeggeri chiede così aiuto a Pengallan, ma è proprio lui il capo della banda. Mentre Joss è ucciso dai banditi che lo credono un traditore, Pengallan ammazza Patience e costringe Mary a seguirlo su un vascello diretto in Francia.Non riesce però a farla franca perché uno dei pirati è in realtà un infiltrato, Jem (che Mary aveva salvato da un'impiccagione), il quale dà l'allarme e avvisa la polizia. Vistosi perduto, Pengallan si getta dall'albero maestro e muore. Ultimo film del periodo inglese di Hitchcock, Jamaica Inn venne stroncato dai critici ma premiato dal pubblico, sia per i nomi celebri di Hitchcock e Laughton, sia perché gettò le basi di un genere che avrebbe avuto molta fortuna in Inghilterra, il dramma in costume.
  • Film in bianco e nero
  • Produzione: DNA, 2015
  • Distribuzione: Terminal Video
  • Lingua audio: Italiano
  • Area2
  • Alfred Hitchcock Cover

    Alfred Joseph Hitchcock è stato un regista e produttore cinematografico tra le personalità più influenti della storia del cinema e ricordato come padre del genere "thriller". Nato a Leytonstone, nel quartiere nord-orientale di Londra, si trasferisce nel 1940 a Hollywood, dove produce i film più conosciuti della sua carriera. A Londra comincia la sua attività nel periodo del cinema muto, realizzando ventitré pellicole tra cui L'uomo che sapeva troppo (1934). L'approdo a Hollywood lo fa conoscere al mondo come "maestro del brivido"; tra i suoi capolavori ricordiamo: La finestra sul cortile (1954), La donna che visse due volte (1958), Psycho (1960), Gli Uccelli (1963). L'ultimo film è Complotto di famiglia diretto nel 1976.  Approfondisci
  • Leslie Banks Cover

    Attore inglese. Formatosi a teatro come attore, regista e produttore, debutta nel cinema nel 1932 interpretando il cortese e sadico Zaroff di La pericolosa partita di E.B. Schoedsack e I. Pichel. Negli anni successivi presta il suo volto segnato dalle cicatrici della prima guerra mondiale e la sua espressione glaciale a personaggi molto diversi: nel 1934 è il Bob Lawrence di L'uomo che sapeva troppo di A. Hitchcock, implicato suo malgrado in un'intricata vicenda di spie e segreti, mentre nel 1945 partecipa a Enrico V, il primo dei tre celebri adattamenti shakespeariani di L. Olivier. Approfondisci
  • Charles Laughton Cover

    "Attore e regista statunitense di origine inglese. Con il suo fisico corpulento, le labbra carnose, gli occhi acuti e penetranti, e con le sue grandissime capacità attoriali, ha costruito una galleria di personaggi spesso indimenticabili, sebbene solo in rari casi abbia interpretato ruoli da protagonista, mentre come regista ha realizzato un unico film, considerato uno dei capolavori incontestabili del cinema fantastico. Dopo aver lavorato in teatro, dove conosce la futura moglie Elsa Lanchester, intorno alla fine degli anni '20, debutta anche nel cinema. Nel film a episodi coordinato da E. Lubitsch Se avessi un milione (1932) è un impiegato che, ricevuto un assegno da un milione di dollari, si reca tranquillamente nell'ufficio del capo e gli rivolge una sonora pernacchia; in Il segno della... Approfondisci
Note legali