Ten Minutes Older. The Trumpet

0 recensioni
Con la tua recensione raccogli punti Premium
Paese: Gran Bretagna; Spagna; Germania; Finlandia; Cina; Stati Uniti
Anno: 2002
Supporto: DVD
Salvato in 6 liste dei desideri

€ 7,99

Punti Premium: 8

Venduto e spedito da IBS

Attualmente non disponibile
Leggi qui l'informativa sulla privacy
Inserisci la tua email ti avviseremo quando sarà disponibile
spinner

Grazie, riceverai una mail appena il prodotto sarà disponibile

Non è stato possibile elaborare la tua richiesta, riprova.

Gaia la libraia

Gaia la libraia Vuoi ricevere un'email sui tuoi prodotti preferiti? Chiedi a Gaia, la tua assistente personale

Gaia la libraia

Gaia la libraia Vuoi ricevere un'email sui tuoi prodotti preferiti? Chiedi a Gaia, la tua assistente personale

  • Produzione: Ripley's Home Video, 2012
  • Distribuzione: Terminal Video
  • Durata: 92 min
  • Lingua audio: Inglese
  • Lingua sottotitoli: Italiano
  • Formato Schermo: 16:9
  • Area2
  • Contenuti: Making Of
  • Werner Herzog Cover

    Nome d'arte di W. Stipetic, regista tedesco. Studia storia, teatro e letteratura all'Università di Monaco ma non porta a termine i corsi per dedicarsi al cinema. Per finanziare i suoi progetti fonda una casa di produzione che però fallisce immediatamente, costringendolo a lavorare in una fabbrica metallurgica per potere sostenere economicamente sé stesso e i suoi interessi artistici. Il suo primo film, Lebenszeichen (Segni di vita, 1968), storia di un soldato tedesco che durante la seconda guerra mondiale impazzisce in un'isola greca e intraprende una lotta con la natura, lascia intravedere le basi di una poetica assolutamente originale, fondata sulla ricerca di immagini «non ancora viste», su una grande sensibilità visiva verso il paesaggio e sulla predilezione per personaggi dolenti e feriti,... Approfondisci
  • Kati Outinen Cover

    Attrice finlandese. Esordisce nell’industria cinematografica accanto al regista finlandese T. Suominen nel 1980, con il lungometraggio Täältä Tullaan, elämä!. Recita in una ventina di pellicole, sperimentando generi diversi e lavorando soprattutto nella madre patria. Nel 2002 la sua interpretazione di Irma in L’uomo senza un passato di A. Kaurismäki le vale un premio come migliore attrice al Festival di Cannes. Verso la fine degli anni ’90 compare spesso in produzioni televisive, tra cui Dream, dream, dream (Sogno, sogno, sogno, 2002) di A. Alix. Approfondisci
Note legali