Teoria del partigiano. Integrazione al concetto del politico

Carl Schmitt

Traduttore: A. De Martinis
Editore: Adelphi
Anno edizione: 2005
In commercio dal: 18 maggio 2005
Pagine: 179 p., Brossura
  • EAN: 9788845919664

nella classifica Bestseller di IBS Libri - Società, politica e comunicazione - Guerra e difesa - Forze di terra - Forze irregolari o di guerriglia e impiego operativo

pagabile con 18App pagabile con Carta del Docente

Articolo acquistabile con 18App e Carta del Docente

Approfitta delle promozioni attive su questo prodotto:
Descrizione
Unendo il rigore del giurista alla penetrazione del filosofo, Schmitt delinea in questo libro i tratti distintivi del combattente "irregolare", ossia di colui che si è posto al di fuori dell'inimicizia convenzionale della guerra controllata e circoscritta tra Stato e Stato per trasferirsi in un'altra dimensione, quella dell'annientamento. Muovendo dai progenitori spagnoli che combattevano contro l'invasore francese al tempo di Napoleone, l'autore illustra l'evoluzione del "guerrigliero", passando per i rivoluzionari di professione di Lenin, i partigiani della seconda guerra mondiale, i terroristi algerini, i guerriglieri vietnamiti ecc.

€ 11,05

€ 13,00

Risparmi € 1,95 (15%)

Venduto e spedito da IBS

11 punti Premium

Disponibilità immediata

Quantità: