Traduttore: C. Crivellaro
Editore: Elliot
Collana: Manubri
Anno edizione: 2015
In commercio dal: 31 gennaio 2015
Pagine: 256 p., Brossura
  • EAN: 9788861928091
pagabile con 18App pagabile con Carta del Docente

Articolo acquistabile con 18App e Carta del Docente

Approfitta delle promozioni attive su questo prodotto:
Disponibile anche in altri formati:

€ 12,32

€ 14,50

Risparmi € 2,18 (15%)

Venduto e spedito da IBS

12 punti Premium

Attualmente non disponibile
Leggi qui l'informativa sulla privacy
Inserisci la tua email
ti avviseremo quando sarà disponibile
 
 
 

Recensioni dei clienti

Ordina per
  • User Icon

    mario

    21/09/2018 19:30:14

    Un ottimo thriller!Fitzek è sempre una piacevole lettura,se la si effettua con concentrazione.Consigliato a chi è appassionato d'intrighi psicologici.

  • User Icon

    Matt

    09/07/2018 22:27:25

    Non capisco sinceramente tutti i commenti positivi. Già dopo circa 40 pagine si comincia ad avere un effetto di déjà vu con altro libro ben più famoso..e il finale è assolutamente prevedibile. La storia è piena di dettagli e presunti indizi che poi si rivelano del tutto inutili, a cui non viene data alcuna risposta. Ero carico di aspettative, forse troppe. Personalmente..bocciato.

  • User Icon

    NicMa

    30/10/2017 13:07:58

    Fitzek ha un suo stile (e questa è già una gran cosa) e "La terapia" è un buon libro. Niente di folgorante, ma la storia regge, i personaggi sono ben caratterizzati, e la forma è bella e scorrevole.

  • User Icon

    andrea

    01/08/2017 11:24:57

    semplicemente meraviglioso! fitzeck secondo me, è il migliore autore di thriller psicologici in circolazione. ogni suo libro è un viaggio da incubo che riserva sempre fantastici colpi di scena, ti inchioda alle pagine e che non delude mai con finali raffazzonati o forzati. "la terapia" in particolare è uno dei più riusciti, ti trasmette il dolore, il senso di claustrofobia e la sofferenza del protagonista in maniera quasi fisica.

  • User Icon

    Giuly

    12/06/2017 06:04:21

    Un altro agghiacciante psychothriller di Fitzek, che davvero non ha rivali nell'intessere trame tortuose ed intriganti. Un autore su cui si può puntare fiduciosi di non andare incontro a delusioni. Geniale, c'è poco da aggiungere!

  • User Icon

    Marco

    26/10/2016 10:41:08

    Fitzek è una garanzia !!! consigliatissimo (come ogni suo romanzo)

  • User Icon

    Elena

    12/10/2016 16:51:42

    Libro meraviglioso, letto in due giorni perché non riuscivo a staccarmi dalle pagine, sono rimasta con il fiato sospeso fino all'ultima riga. Uno psico-thriller molto coinvolgente, Fitzek con questa opera arriva ai livelli di maestri come Wulf Dorn. Avevo già letto Il sonnambulo e mi era piaciuto molto ma questo lo batte, è un vero capolavoro nel suo genere. Leggerò sicuramente anche gli altri libri di Fitzek.

  • User Icon

    Luisa

    09/08/2016 07:51:27

    Un bel thriller "psicologico"! Il termine psicologico è tra parentesi perché, secondo me, è l'aggettivo adatto che descrive la maggior parte del libro, durante il quale il lettore vive nella follia del protagonista; verso la fine, invece, è semplicemente un thriller, perché ... (non posso continuare, altrimenti rischio di svelare il finale!). Cmq, inizialmente è un po' lento, poi diventa avvincente e, alla fine, può essere sorprendente. Consigliato!

  • User Icon

    serialthriller

    15/04/2016 10:35:16

    Carino ma da l'impressione di qualcosa già letto...l'isola della paura di Dennis Lehane ad esempio...

  • User Icon

    Fausto 74

    12/03/2016 21:06:22

    Primo libro che leggo di questo autore e sicuramente seguiranno gli altri...buona trama sempre col fiato sospeso uno psico thriller interessante...

  • User Icon

    VANESSA

    08/03/2016 15:18:22

    davvero mediocre, finale scontato e davvero prevedibile, l'ho finito solo xche non amo lasciare i libri a metà.

  • User Icon

    Filippo

    29/02/2016 17:45:30

    Ottimo thriller con finale decisamente all'altezza. Continuerò a leggere le opere di Fitzek.

  • User Icon

    Vale

    29/09/2015 08:59:53

    Se, come me, avete visto il film Shutter Island (o letto il relativo libro) non perdete tempo con questa storia. Sembra la sua brutta copia. Se non lo avete mai visto, forse vi piacerà. A me però è sembrato che la soluzione del mistero fosse lampante fin dalle prime pagine, come una scritta lampeggiate al neon. Solo nella speranza di essermi sbagliata ho proseguito. A dire il vero l'ho concluso per sfinimento perché il mistero si allunga di capitolo in capitolo come il filo di una lenza allo scopo di trascinarti, ma nel mio caso il filo si è assottigliato sempre più finché si è spezzato e sono caduta addormentata! E a parte un piccolo colpo di scena, il finale era esattamente come avevo sospettato, per cui lo sconsiglio. Ps la recensione di Pasquale svela tutto. A vostra discrezione leggerla o no...

  • User Icon

    sara

    02/03/2015 17:47:09

    carino..purtroppo per il momento,pare che io non abbia un buon rapporto con i romanzi di signor Fitzek. Comunque, la terapia rimane decisamente meglio de il ladro di anime e il gioco degli occhi,poichè presenta una trama "curiosa"

  • User Icon

    sara

    26/12/2014 16:03:32

    molto bello..dopo aver letto schegge (aprezzattissimo) e le delusioni con il ladro di anime e il gioco degli occhi, la terapia mi spinge a voler leggere altri lavori di fitzek...provederò presto...

  • User Icon

    Salvatore

    29/05/2014 10:47:45

    Straordinario! Con "La terapia" ho scoperto un altro autore tedesco, Fitzek, che non conoscevo affatto. Questo libro è in effetti la sua prima pubblicazione come scrittore internazionale, ma da quanto ho capito, dal 2006 fino ad oggi, si è affermato velocemente e molti hanno già letto altri suoi romanzi: io sono rimasto un passo indietro! Se tutti i suoi scritti possono essere paragonati a questo, allora li divorerò uno ad uno. Che dire? E' stato uno dei rarissimi casi (libri gialli ne ho letti tanti) in cui decolla la trama dalla prima pagina fino ad arrivare all'ultima senza neanche accorgersene: ogni pagina letta è di per sé un colpo di scena, che si ribalta due pagine dopo, per contraddirsi nel prefinale, e lasciarti di sasso nel vero e ultimo epilogo (parliamo delle ultime tre/quattro pagine). Mai visti tanti cambi si scena in un libro che è lungo poco più di 200 pagine! Avvincente, incredibile, noir e ritmo accelerato: questo è il mix ideale per uno psicothriller con i controfiocchi. Dopo la lettura di questo libro è necessario disintossicarsi con un racconto più leggero, perché ti fa intuire il terrore di malattie psichiatriche come la schizofrenia, egregiamente descritta dall'autore e base dalla quale emerge il libro vero e proprio: il rapporto personale fra io e pazzia! Quanto è labile? Super consigliato! Voto: 5/5

  • User Icon

    federico

    14/01/2014 12:13:55

    molto scorrevele ed intrigante con un finale a sorpresa... mi è piaciuto molto più di schegge e del ladro di anime... da leggere...

  • User Icon

    Gigia

    07/01/2014 16:56:01

    E' il primo libro che leggo dell'autore, e devo dire che sono rimasta piacevolmente rapita dalla scorrevolezza con cui affronta una trama a dir poco intricata. Più volte ho avuto l'impressione di essere stata catapultata io stessa nel caos mentale del Dottor Larenz, non riuscendo a dare un senso logico agli avvenimenti e non sapendo cosa aspettarmi nelle pagine seguenti. Mi è piaciuto molto, e mi ha fatto riflettere su quanto siano complicati i meccanismi psicologici che ci portano a determinate azioni.

  • User Icon

    Vicky

    12/09/2013 14:15:42

    L'ho letto in meno di 24 ore...prende subito ed è scorrevolissimo! Non vedevo l'ora di finirlo per capire dove andava a parare...straconsigliato!

  • User Icon

    simona

    04/09/2013 20:35:28

    inizia davvero bene, ti prende subito. la seconda metà del libro è meno avvincente.

Vedi tutte le 42 recensioni cliente (dalla più recente) Scrivi una recensione