Traduttore: B. Fonzi
Editore: Einaudi
Anno edizione: 2002
Formato: Tascabile
In commercio dal: 21 maggio 2002
Pagine: 531 p.
  • EAN: 9788806141073
pagabile con 18App pagabile con Carta del Docente

Articolo acquistabile con 18App e Carta del Docente

Approfitta delle promozioni attive su questo prodotto:
Descrizione

"I vecchi sono degli esseri umani? A giudicare dal modo con cui sono trattati nella nostra società, è lecito dubitarne. Per questa società, essi non hanno le stesse esigenze e gli stessi diritti degli altri membri della collettività: a loro si rifiuta anche il minimo necessario. Per tranquillizzare la coscienza della collettività, gli ideologi hanno forgiato miti, del resto contraddittori, che incitano l'adulto a vedere nell'anziano non un suo simile, ma un "altro": il saggio venerabile che domina dall'alto il mondo terrestre, o il vecchio folle stravagante e vanesio." Riproposta a distanza di tempo, l'indagine di Simone de Beauvoir sulla condizione degli anziani nella vita contemporanea.

€ 9,22

€ 10,85

Risparmi € 1,63 (15%)

Venduto e spedito da IBS

9 punti Premium

Attualmente non disponibile
Leggi qui l'informativa sulla privacy
Inserisci la tua email
ti avviseremo quando sarà disponibile
 
 
 

Recensioni dei clienti

Ordina per
  • User Icon

    domenico de giacomi

    28/02/2005 10:59:24

    La vecchiaia fà parte del vivere . Le società e quindi gli stessi uomini che la compongono e la regolano , diventano inevitabilmente vecchi ma non sono capaci di ricordarlo creando i barrage e quindi le tante difficoltà e sofferenze a chi questa vecchiaia la sta vivendo sulla sua pelle .Un libro scritto dalla grande Simone de Beauvoir che cerca ma non vi riesce di descrivere la senescenza dei grandi e dei nessuno che di vecchiaia sono morti . E' impossibile .E' inutile fare violenza al propio destino cercando aiuto negli altri per cambiare questa realtà .Forse sarebbe giusto lasciare ai vecchi la libertà di esserlo senza condizionare troppo la loro precaria esistenza lasciandoli vivere tra le loro cose e offrendogli solo un'po di rispetto . Ma dove al mondo vi è rispetto per chi è debole e non puo difendersi . Un libro da leggere ma che aggiunge malinconia alla Ns vita e sopratutto non da certezze .Simone de Beauvoir si è spenta in Ospedale ma non potrà raccontarci a quale prezzo gli è stato concesso di terminare la Sua vita .Un mondo incerto per tutti .... grandi e piccoli ....

Scrivi una recensione