Il tesoro di Pancho Villa (DVD)

The Treasure of Pancho Villa

0 recensioni
Con la tua recensione raccogli punti Premium
Titolo originale: The Treasure of Pancho Villa
Paese: Stati Uniti
Anno: 1955
Supporto: DVD
Salvato in 2 liste dei desideri

€ 12,99

Punti Premium: 13

Venduto e spedito da IBS

Quantità:
DVD

Altri venditori

Mostra tutti (3 offerte da 12,88 €)

Nel 1915, Pancho Villa incarica un suo ufficiale e un mercenario americano di impadronirsi d'un carico d'oro. L'impresa ha successo, ma l'americano è tentato di tenersi il tesoro. Ci ripenserà e tornerà a combattere contro i governativi.
  • Produzione: A & R Productions, 2017
  • Distribuzione: A & R Productions
  • Durata: 96 min
  • Lingua audio: Italiano (Dolby Digital Professional 2.0);Inglese (Dolby Digital Professional 2.0)
  • Lingua sottotitoli: Italiano (Forced)
  • Formato Schermo: 1,77:1 16:9
  • Shelley Winters Cover

    "Nome d'arte di Shirley Schrift. Attrice statunitense. Molto attiva in teatro e in televisione, esordisce nel cinema nel 1944, trovando numerose occasioni per esprimere al meglio le proprie corde, tra il patetico e il caricaturale (Doppia vita, 1947, di G. Cukor; Un posto al sole, 1951, di G. Stevens; Il grande coltello, di R. Aldrich, e La morte corre sul fiume, di C. Laughton, entrambi del 1955). Dopo un periodo di crisi, trova un ruolo convincente in personaggi di sofferta e scontrosa umanità (Il diario di Anna Frank, 1959, di G. Stevens; Lolita, 1962, di S. Kubrick; Il balcone, 1963, di J. Strick; Il clan dei Barker, 1970, di R. Corman) ai quali la sua precoce senescenza, volutamente non celata, assicura ulteriore autenticità e schiettezza. In seguito ritorna a ruoli caricaturali in Stop... Approfondisci
  • Rory Calhoun Cover

    Nome d'arte di Francis Timothy McCown poi Francis Durgin, attore statunitense. Dopo mille occupazioni e il riformatorio, viene notato da A. Ladd. A Hollywood, dalla metà degli anni '40, è protagonista di decine di western di serie B, spesso in coppia con Y. De Carlo (tra cui lo sfavillante Il marchio del bruto, 1956, di J. Sherwood), restando star di second'ordine e seguendo il declino del genere negli anni '60. Visibile anche in produzioni italiane – impersona Dario in Il colosso di Rodi (1961) di S. Leone e un improbabile Marco Polo dal piglio yankee nell'omonimo film (1962) di P. Perotti e H. Fregonese – affida la propria notorietà soprattutto a serial televisivi, tra cui The Texan (1958-60) e Capitol (1982-87). Approfondisci
  • Gilbert Roland Cover

    Nome d'arte di Luis Antonio Dámaso de Alonso, attore messicano. Attivo già dal 1925, sfrutta il suo fascino latino in una serie di ruoli mondani alla R. Valentino al fianco di attrici come N. Talmadge (La signora delle camelie, 1927, di F. Niblo) e C. Bow (Sangue ribelle, 1932, di J.F. Dillon). Attore eclettico e flessibile, svanito il fascino giovanile diventa un abile caratterista per J. Huston (Stanotte sorgerà il sole, 1949), R. Brooks (La rivolta, 1950), A. Mann (Le furie, 1950), M. Anderson (Il giro del mondo in ottanta giorni, 1956). Interpreta numerosi western diretti da registi come E.G. Castellari (Vado, l'ammazzo e torno, 1967) e F. Schepisi (El gringo Barbarosa, 1982). Approfondisci
Note legali