Chiudi

Siamo spiacenti si è verificato un errore imprevisto, la preghiamo di riprovare.

Il testimone invisibile (DVD)

Con la tua recensione raccogli punti Premium
Paese: Italia
Anno: 2018
Supporto: DVD
Salvato in 17 liste dei desideri

€ 9,99

Punti Premium: 10

Venduto e spedito da IBS

spinner

Disponibilità immediata

Quantità:
DVD

Altri venditori

Mostra tutti (13 offerte da 4,90 €)

Adriano Doria , un giovane imprenditore di successo, si risveglia in una camera d'albergo chiusa dall'interno accanto al corpo senza vita della sua amante, l’affascinante fotografa Laura . Viene accusato di omicidio ma si dichiara innocente. Per difendersi, incarica la penalista Virginia Ferrara , famosa per non aver mai perso una causa. L'emergere di un testimone chiave e l'imminente interrogatorio che potrebbe condannarlo definitivamente, costringe Adriano e l'avvocato Ferrara a preparare in sole tre ore la strategia della sua difesa e a cercare la prova della sua innocenza. Spalle al muro, Adriano sarà costretto a raccontare tutta la verità.
4,18
di 5
Totale 11
5
5
4
3
3
3
2
0
1
0
Scrivi una recensione
Con la tua recensione raccogli punti Premium
  • User Icon

    francesco

    12/05/2020 14:22:10

    Film molto bello mi sono piaciuti sia gli attori che la trama . l' ho visto al cinema e mi sono comprato il DVD per aggiungerlo alla mia collezione di DVD in quanto è un film che merita di essere rivisto

  • User Icon

    Ella

    11/05/2020 16:14:53

    Ho apprezzato la capacità del film di intrappolarmi nella sua trama intricata e portarmi fino in fondo, in un crescendo di curiosità, per trovare il bandolo della matassa.

  • User Icon

    Ernesto

    06/04/2020 11:31:24

    Almeno credo che i due avessero un appuntamento. Se mi è sfuggito questo particolare, una stellina in più.

  • User Icon

    Ernesto

    04/04/2020 14:06:59

    Virginia Ferrara sarà anche una famosa penalista, nota per non aver mai perso una causa, ma cosa grave per chi svolge un lavoro come il suo, non ha la misura del tempo. Infatti alla fine, la vera Virginia Ferrara arriverà all'appuntamento con Adriano Doria in un ritardo abissale. Causa già persa in partenza. La sua prima a quanto pare.

  • User Icon

    Daniele

    23/09/2019 12:26:54

    Un ottimo thriller made in Italy. L'ho visto al cinema la prima volta e mi ha tenuto sospeso fino alla fine. Molto belli i paesaggi e la fotografia. Adoro Miriam ed in questo film è perfetta. Consigliato !!!

  • User Icon

    Rita Catalano

    21/09/2019 21:19:48

    Se lo inizi a guardare non puoi fare a meno di continuare a guardarlo. Ho trovato eccellente, come sempre d'altronde, Fabrizio Bentivoglio. Finale inaspettato.

  • User Icon

    Giusi

    20/09/2019 08:27:52

    Film molto intrigante, ogni azione è una catena di conseguenze, ogni indizio sarà un colpo di scena dopo l altro fino ad arrivare al sorprendente finale. Da vedere

  • User Icon

    Andrea

    20/09/2019 08:25:40

    Pur essendo un film italiano (che non amo molto) devo ammettere che questo è un gran bel film: trama molto interessante e ben congegnata.

  • User Icon

    ciro andreotti

    29/07/2019 21:18:57

    Il giovane imprenditore milanese Adriano Doria nel corso di una serata dovrà creare la propria linea di difesa assieme a Virginia Ferrara, penalista nota per non aver mai perso una causa. Doria è accusato dell’omicidio di Laura Vitale, la sua amante, trovata morta in una camera d’albergo nel quale Adriano era al suo fianco svenuto. Pensare lateralmente per riuscire a trovare risposte a qualunque enigma. È questa la chiave di lettura di una pellicola passata colpevolmente in sordina nel corso dello scorso inverno e che una volta riscoperta ci restituisce una trama attenta, ben bilanciata, con protagonisti che non sbagliano battute e tempi di recitazione, fra i quali spiccano Riccardo Scamarcio, nuovamente diretto da Mordini dopo Pericle il Nero, e anche un eccellente Fabrizio Bentivoglio. Una pellicola nel corso della quale ogni inquadratura è unita una lentezza non certo macchinosa ma necessaria ad impreziosire una trama che si muove e si riannoda in un eterno flash-back. Le confessioni di Adriano Doria sono difatti sentenze che velocemente si sposano al paesaggio livido e invernale nel quale si dipana la sceneggiatura scritta e diretta da Stefano Mordini che rimette mano al film spagnolo del 2016: Contrattempo, diretto da Oriol Paulo, e distribuito in Italia solamente grazie a Netflix, riscrivendone la trama a quattro mani assieme ad Alessandro Catoni e donandogli una veste italiana ma con un taglio altrettanto internazionale degno di una pellicola di Kurosawa. Facile vedere nelle versioni progressivamente contrastanti di Adriano Scamarcio Doria le pieghe di Rashomon, o al tempo stesso di Schegge di Paura, pellicola giocata perennemente sul duplice piano di colpevolezza e innocenza. Film che colpisce come un diretto al centro dello stomaco, che appassiona sino all’ultima inquadratura, e per il quale si può trovare un difetto solamente perché perfettamente ricalcato sull’originale.

  • User Icon

    neferino

    31/05/2019 13:47:07

    Film splendido!!bravi gli attori##!!

  • User Icon

    tommaso

    28/02/2019 10:46:48

    Un buon film,ma poteva essere migliore,trama troppo incasinata..alla fine non ci si capisce più una mazza..

Vedi tutte le 11 recensioni cliente

Un thriller solido che gioca bene con il genere e riserva più di una sorpresa

Trama

Adriano Doria è "l'imprenditore dell'anno" nella nuova Milano da bere. Guida una BMW, porta al polso un Rolex vistoso, ha una moglie e una figlia adorabili e un'amante bella come Miss Italia. Ma ora si trova agli arresti domiciliari, accusato di aver ucciso l'amante Laura, nonostante si dichiari del tutto innocente. Per salvarsi dalla galera la sua unica speranza è Virginia Ferrara, avvocatessa penalista di gran fama. Virginia però vuole che Adriano le racconti per filo e per segno (perché "la plausibilità è nei dettagli") tutta la verità e nient'altro che la verità, in quello che pare, a tutti gli effetti, un interrogatorio. Ma stabilire la verità non sarà facile, e ci vorrà tutta l'abilità dell'avvocatessa per trovare il bandolo della matassa.

  • Produzione: Warner Bros, 2019
  • Distribuzione: Warner Home Video
  • Durata: 98 min
  • Lingua audio: Italiano (Dolby Digital 5.1)
  • Lingua sottotitoli: Italiano per non udenti; Inglese
  • Formato Schermo: 2,35:1
  • Riccardo Scamarcio Cover

    Attore italiano. Studia recitazione al Centro sperimentale di cinematografia di Roma e viene scritturato nella serie televisiva Compagni di scuola (2001) prima di esordire sul grande schermo con una piccola parte in La meglio gioventù (2003) di M.T. Giordana. Espressione inquieta e imbronciata e aria da bullo, l’anno successivo ottiene grande notorietà e diventa uno dei volti più amati dal pubblico adolescente con il personaggio del giovane turbolento Step di Tre metri sopra il cielo (2004) di L. Lucini, tratto dall’omonimo romanzo di F. Moccia, ruolo che interpreterà anche nel sequel Ho voglia di te (2007) di L. Prieto. Consacrato a nuovo sex symbol, viene diretto in ruoli da protagonista da F. Paravidino nel suo film d’esordio alla regia Texas (2005), da M. Placido in Romanzo criminale (2005),... Approfondisci
  • Miriam Leone Cover

    Attrice, coduttrice ed ex modella italiana. Vincitrice del Vanity Fair Stories Award 2018 per aver saputo arrivare senza traumi dal piccolo schermo a quello grande raccontando con intensità e talento personaggi femminili destinati a entrare nel nostro immaginario contemporaneo. Approfondisci
  • Fabrizio Bentivoglio Cover

    "Attore e regista italiano. Dopo gli studi alla Civica scuola d’arte drammatica e l’esordio sulle scene con Shakespeare, nel 1981 debutta nel cinema in La storia vera della signora delle Camelie di M. Bolognini. L’incontro con G. Salvatores in Marrakech Express (1989) e in Turné (1990) fa di lui il simbolo del trentenne intellettuale, idealista e un po’ insicuro. Per nulla schiavo del suo fascino personale, accetta ruoli «scomodi» come la guardia che scappa con una zingara in Un’anima divisa in due (1993) di S. Soldini e il prete pedofilo in Pianese Nunzio 14 anni a maggio (1996) di A. Capuano. A film d’impegno civile come Un eroe borghese (1995) di M. Placido e Testimone a rischio (1997) di P. Pozzessere, alterna pellicole di ispirazione letteraria come Le affinità elettive (1996) dei fratelli... Approfondisci
Note legali
Chiudi