The boy. Tony Blair e i destini della sinistra - Andrea Romano - copertina

The boy. Tony Blair e i destini della sinistra

Andrea Romano

Con la tua recensione raccogli punti Premium
Editore: Mondadori
Collana: Frecce
Anno edizione: 2005
In commercio dal: 17 maggio 2005
Pagine: 247 p., Rilegato
  • EAN: 9788804534129
pagabile con 18App pagabile con Carta del Docente
Articolo acquistabile con 18App e Carta del Docente

Nella lista dei desideri di 1 persona

€ 9,18

€ 17,00

Punti Premium: 9

Usato di Libraccio.it venduto da IBS

Garanzia Libraccio
Quantità:
LIBRO USATO
Nuovo - attualmente non disponibile
Attualmente non disponibile
Inserisci la tua email ti avviseremo quando sarà disponibile
spinner

Grazie, riceverai una mail appena il prodotto sarà disponibile

Non è stato possibile elaborare la tua richiesta, riprova.

Gaia la libraia

Gaia la libraia Vuoi ricevere un'email sui tuoi prodotti preferiti? Chiedi a Gaia, la tua assistente personale

Un conservatore travestito da socialista, servo degli americani e nemico della pace? O il leader più coraggioso della sinistra europea, capace di tradurre con determinazione gli ideali progressisti in una lunga stagione di governo? In questa biografia del leader del New Labour, Andrea Romano ricostruisce la formazione personale di Blair, le radici culturali e famigliari delle sue convinzioni e delle sue scelte, nonché le tappe fondamentali della sua carriera pubblica. Ma racconta anche i successi e i fallimenti del governo laburista, i contrasti interni e internazionali che hanno accompagnato gli snodi di una vicenda ormai decennale, e, infine, i rapporti mutevoli e ambivalenti della sinistra europea con il New Labour.
3,5
di 5
Totale 2
5
0
4
1
3
1
2
0
1
0
Scrivi una recensione
Con la tua recensione raccogli punti Premium
  • User Icon

    Federico

    14/11/2005 20:31:42

    Un libro interessante, per capire la storia del laburismo, del "new labour" e di Blair. E' una bella cosa poi che l'autore non nasconda affatto di essere schierato. Del resto, questo libro è del tutto inutile ai fini di una valutazione concreta dell'attività di governo di Blair: quei capitoli in cui si accenna qualcosa del genere (che hanno il pregio di essere brevi e di essere più che altro la conclusione della "storia") sono già meno interessanti, mentre gli ultimi due sulla guerra in Iraq e sui "Blairismi" sono (quasi) del tutto inutili. Una cosa che mi ha dato molto fastidio è la mania dell'autore di triturare le frasi, cosa che rende necessario rileggerne alcune. Voto complessivo: 7.

  • User Icon

    ermanno de stefani

    01/07/2005 17:27:31

    Un buon libro scritto in modo chiaro(non sempre i libri di politica lo sono). La storia del labour e di Tony Blair sono spiegate nei dettagli. Lo raccomando.

Note legali