The Game

Alessandro Baricco

Con la tua recensione raccogli punti Premium
Editore: Einaudi
Formato: EPUB con DRM
Testo in italiano
Cloud: Scopri di più
Compatibilità: Tutti i dispositivi (eccetto Kindle) Scopri di più
Dimensioni: 6,18 MB
Pagine della versione a stampa: 325 p.
  • EAN: 9788858429778
Salvato in 57 liste dei desideri

€ 9,99

Punti Premium: 10

Venduto e spedito da IBS

EBOOK
Aggiungi al carrello
spinner
Fai un regalo
spinner

non è possibile acquistare ebook su dispositivi Apple. Puoi comunque aggiungerli alla wishlist

Gaia la libraia

Gaia la libraia Vuoi ricevere un'email sui tuoi prodotti preferiti? Chiedi a Gaia, la tua assistente personale

Prima scena. Calciobalilla, flipper, videogioco. Prendetevi mezz'ora e passate dall'uno all'altro, in quest'ordine. Pensavate di giocare, invece avete attraversato lo spazio che separa una civiltà, quella analogica, da un'altra, quella digitale. Siete migrati in un mondo nuovo: leggero, veloce, immateriale. Seconda scena. Prendete l'icona che per secoli ha racchiuso in sé il senso della nostra civiltà: uomo-spada-cavallo. Confrontatela con questa: uomo-tastiera-schermo. E avrete di fronte agli occhi la mutazione in atto. Un sisma che ha ridisegnato la postura di noi umani in modo spettacolare. «Qualsiasi cosa si pensi del Game, è un pensiero inutile se non parte dalla premessa che il Game è la nostra assicurazione contro l'incubo del Novecento. La sua strategia ha funzionato, oggi le condizioni perché una tragedia come quella si ripeta sono state smantellate. Ormai ci siamo abituati, ma non va mai dimenticato che c'è stato un tempo in cui, per un risultato del genere, avremmo dato qualsiasi cosa. Oggi, se ci chiedono in cambio di lasciare la nostra mail ci innervosiamo».
3,89
di 5
Totale 46
5
17
4
16
3
6
2
5
1
2
Scrivi una recensione
Con la tua recensione raccogli punti Premium
  • User Icon

    dem.chiara

    23/08/2019 21:36:12

    Visione interessante e di ampio raggio. Peccato sia del tutto assente la bibliografia

  • User Icon

    Vale

    15/08/2019 16:00:31

    Premesso che non amo Baricco per la boria (apparente? di scena?) con la quale spesso si presenta, ho trovato il libro originale e pieno di riflessioni intelligenti e ho apprezzato l’ottimismo di cui ne è pervaso. Finalmente riflessioni che ammettono che tutto quello che viene non è per nuocere e che tutto sommato, prima, non si stava meglio. Avanti! Da leggere!

  • User Icon

    Carol

    01/08/2019 15:43:51

    Una lettura interessante, che passa dall'illuminante al banale, ma per fortuna sono molte più le volte riferibili al primo caso che al secondo, che giustificano le mie quattro stelle. Interessante il ripercorrere degli eventi degli ultimi 30-40 anni che rappresentano le tappe che ci hanno portato al mondo digitale di oggi, interessanti gli aneddoti, le metafore (anche se a volte azzardate), le tesi riportate, alcune provenienti dal mondo della sociologia e mediologia, altre originali di Baricco, che anche se possono non essere condivise, hanno il pregio di far riflettere e di mostrare visioni diverse, ma sopratutto di non offrire il solito scenario negativo e catastrofista di fronte ai cambiamenti apportati dall'innovazione tecnologica. Ho trovato un po' inutili le mappe, le ripetizioni e le parolacce. Uno scrittore di questo spessore, che ha sicuramente studiato e approfondito molto per dar forma a questo libro, che è attento osservatore e critico di ciò che gli accade intorno, non ha bisogno di utilizzare termini volgari per dare maggiore enfasi a frasi e opinioni. Se ne sentono già troppi dai nostri politici, preferisco leggerli in bocca ai personaggi e non agli autori.

  • User Icon

    delusa

    16/07/2019 15:54:24

    Non troppo coinvolgente. Attrae il titolo.

  • User Icon

    n.d.

    02/07/2019 16:44:01

    Splendido! Illuminante e originale, lo regalerò a molti amici

  • User Icon

    JJ

    30/06/2019 22:31:00

    Ero curiosa di leggere “The game” perché esso rappresenta un continuum de “I barbari”. La prima parte, di ricostruzione storica, è stata fondamentale per raggiungere delle solide conoscenze sul tema: infatti alcuni aspetti chiave del Game non li ho vissuti in prima persona. La seconda parte, in cui Baricco esegue una riflessione sulle conseguenze del Game nella vita quotidiana è, a mio avviso, la motivazione per cui comprare questo libro. Non ho dato la quinta stella perché in alcuni punti risulta un po’ ripetitivo, per il resto Baricco non si smentisce mai!

  • User Icon

    Steva

    04/04/2019 17:47:29

    Il mio primo libro di Baricco. Devo dire che l'autore riesce ad instaurare un rapporto molto diretto e piacevole con il lettore. Il libro è ben scritto, anche se a tratti ripetitivo nei numerosi riferimenti alle milestones di quella che viene denominata "Rivoluzione Digitale". Molto originali alcune argomentazioni relative alle cause che hanno portato a questo cambiamento epocale di fine '900. Geniale la postura del game: Uomo/tastiera/schermo. Consigliato a che vuole avere un'infarinatura delle tappe fondamentali che hanno portato alla società digitale odierna. Gli addetti ai lavori ovviamente storceranno un po' il naso poichè, molto probabilmente, al posto delle numerose ripetizioni avrebbero gradito maggiori approfondimenti di argomenti solo citati o addirittura mai trattati nel testo.

  • User Icon

    Cretinetti 70

    21/03/2019 15:00:22

    Opinabile e discutibile

  • User Icon

    cristina

    19/03/2019 14:05:41

    Baricco si legge sempre con piacere anche quando scrive saggi. In questo caso però credo sia stato troppo lungo e ripetitivo. Avrebbe potuto snellire le pagine (ed evitare tutte quelle mappe, troppe!) e il testo ne avrebbe giovato. Molti spunti di riflessione sono illuminanti, mi sarebbe piaciuto però che le sue idee personali venissero espresse più esplicitamente. Al prossimo libro!

  • User Icon

    Gianluca

    13/03/2019 10:59:33

    Una guida indispensabile per capire il mondo contemporaneo, forse per capire un po' anche di noi.

  • User Icon

    giova

    11/03/2019 17:21:19

    “il modo migliore per disfarsi di un sacerdote è mettere tutti in grado di compiere miracoli.” Questo esergo di Alessandro Baricco nel suo ultimo lavoro "The Game", ci delinea il percorso che intraprendiamo con la lettura di questo libro. ,L'autore prova a spiegare l'impatto delle nuove tecnologie su chiunque non sia di ultimissima generazione! Lo fa, certamente, a modo suo, da laureato in filosofia, conducendo il lettore per mano, nella sua disamina degli ultimi venticinque anni! Elenca i "macro-avvenimenti" tecnologici, i cosiddetti spartiacque tra passato e futuro, delinea una mappa del nostro nuovo "reale", da lui definito "oltremondo", dove sembrerebbero trionfare superficialità e libertà; sembrerebbero, appunto, in quanto quello teorizzato e voluto dai pionieri di questo universo, ha dovuto fare i conti con deviazioni e correzioni che hanno modificato il disegno originario. Si tratta,insomma, di una puntuale critica al troppo ingenuo ottimismo tecnologico

  • User Icon

    Mario

    11/03/2019 17:00:09

    Bello come sempre.

  • User Icon

    Anna

    11/03/2019 10:02:45

    Una riflessione certamente molto interessante su un tema di stringente attualità, che si propone l'obiettivo di aiutare a ripensare, fuori da stereotipi e partiti presi, la rivoluzione digitale. L'autore, che a tratti sembra entusiasticamente coinvolto e a tratti critico inflessibile, forse proprio grazie a questa ambivalenza nel giudizio riesce a guidare il lettore nella sua ordinata riflessione. Alla fine della lettura si capisce di avere spesso preso posizioni arbitrarie senza conoscere fino in fondo la questione e dunque se ne esce arricchiti.

  • User Icon

    Jack

    10/03/2019 16:04:45

    È chiaro già dalle prime pagine: questo libro non è stato scritto per noi nativi digitali. È stato scritto per quelle generazioni che hanno conosciuto il mondo quando ancora era analogico. Ciò significa che i giovani non lo apprezzeranno? Assolutamente no. I primi capitoli, a noi, potranno sembrare ovvi, visto che ci siamo nati in quei momenti. Eppure, a un certo punto, Baricco non spiega più cosa è successo, ma spiega perché è successo. Perché i social hanno avuto quest’affluenza inimmaginabile? Perché non possiamo fare a meno di creare copie digitali di noi stessi su internet? Il tempo odierno, nel quale il Game è padrone, è davvero sinonimo di inferno? Leggere The Game non ha rivoluzionato il mio “modo di stare al mondo”, ma mi ha reso più consapevole di ciò che mi circonda quando lo schermo, un qualsiasi schermo, si accende.

  • User Icon

    Gabri

    09/03/2019 14:01:18

    La rivoluzione tecnologica rivista dagli arbori, tappa per tappa, riflettendo come abbia realmente cambiato la nostra quotidianità. Ci fa riflettere su gesti che ormai sono diventati automatici, istintivi! E' scritto in maniera semplice, si fa leggere con una vena di stupore di sottofondo. Mi è piaciuto.

  • User Icon

    Lama

    08/03/2019 11:26:20

    ottimo soprattutto nel lavoro d’indagine che parte dalle origini, adattissimo per chi non ne sa nulla di sociologia dei media

  • User Icon

    marco

    08/03/2019 09:43:25

    Baricco torna a parlarci di mutazione all’interno della società

  • User Icon

    marialuisa

    08/03/2019 09:42:10

    Premetto che in genere non amo la saggistica, però ho letto tutto di Baricco e mi sono voluta cimentare in questo saggio sul nuovo mondo digitale, su ciò che implica nella vita e su questo nuovo tipo di persona che si sta andando a formare.. Che dire? Mi è piaciuto e mi ha raccontato tante cose che non sapevo. La scrittura è quella solita di Baricco, fluida, accattivante e mai noiosa, anche per chi conosce poco il tema.. molto bello, mi ha aperto molte finestre su un mondo che non conoscevo.

  • User Icon

    Carla

    05/03/2019 18:53:48

    Mi aspettavo qualcosa di più.. Insomma, si lascia leggere ma non lascia granché

  • User Icon

    Roberta

    28/02/2019 21:59:54

    Libro imperdibile per chi vuole capire la rivoluzione tecnologica che stiamo vivendo, da dove arriva, come procede, quali cambiamenti porterà ancora. Un libro di riflessioni ed analisi molto profonde, scritto con una scrittura immediata ed anche una certa vena ironica, che rende questo saggio piacevole ed essenziale per comprendere il mondo di oggi, i nativi digitali e la post-esperienza.

Vedi tutte le 46 recensioni cliente
  • Alessandro Baricco Cover

    Nasce a Torino il 25 gennaio 1958. Si laurea in Filosofia con una tesi in Estetica e studia contemporaneamente al Conservatorio dove si diploma in pianoforte. L’amore per la musica e per la letteratura ispireranno sin dagli inizi la sua attività di saggista e narratore.Come saggista esordisce con Il genio in fuga. Due saggi sul teatro musicale di Gioacchino Rossini (Il Melangolo, 1988; Einaudi, 1997). Castelli di rabbia (Rizzoli, 1991; Universale Economica Feltrinelli, 2007), suo primo romanzo, Premio Selezione Campiello e Prix Médicis Etranger, è un’autentica rivelazione nel panorama della letteratura italiana e ottiene il consenso della critica e del pubblico. Seguono Oceano Mare (Rizzoli, 1993; Universale Economica Feltrinelli, 2007), Premio Viareggio e... Approfondisci
| Vedi di più >
Note legali