Chiudi

Siamo spiacenti si è verificato un errore imprevisto, la preghiamo di riprovare.

Ti ricordi di me?

Con la tua recensione raccogli punti Premium
Paese: Italia
Anno: 2014
Supporto: DVD
Salvato in 9 liste dei desideri

€ 12,50

Venduto e spedito da KONKE

Solo 1 prodotto disponibile

+ 4,99 € Spese di spedizione

Quantità:
DVD

Altri venditori

Mostra tutti (2 offerte da 6,99 €)

Roberto e Bea si incontrano davanti al portone della terapista che li ha in cura. Lui è cleptomane e autore di surreali favole, come "La foresta dei barboni assiderati" o " Alice nel paese dei terremotati". Lei fa l'insegnante elementare, è narcolettica, apparentemente svagata e, in seguito a forti shock emotivi, reagisce con improvvise quanto imprevedibili perdite di memoria. Per questo porta sempre con sé un libro in cui scrive sia gli avvenimenti più importanti della sua vita sia piccole annotazioni quotidiane. Ha inizio da subito un corteggiamento tenace e buffo che finirà per farla innamorare. Tra piccoli furti e svenimenti, rincorse e amnesie, la storia d'amore tra Roberto e Bea offrirà loro anche la possibilità, forse, di guarire e di imparare a vivere le loro emozioni.
3,75
di 5
Totale 4
5
2
4
1
3
0
2
0
1
1
Scrivi una recensione
Con la tua recensione raccogli punti Premium
  • User Icon

    Massimo

    23/09/2019 12:39:19

    Una storia insolita che incuriosisce. Il personaggio di Bea, interpretato da Ambra Angiolini, è simpaticamente strana e maniaca nel tenere tutto sotto controllo, come fa anche con il suo italiano, rigorosamente aulico. Mentre il protagonista maschile vive con superficialità e poca fiducia nel domani, fino a quando non incontra colei che egli considera la donna della sua vita. Consigliato ai romantici.

  • User Icon

    Alessio

    18/09/2018 07:01:42

    Ti ricordi di me?, opera seconda di Rolando Ravello tratta da una piéce teatrale di grande successo scritta da Massimiliano Bruno. Portata in scena da Edoardo Leo e Ambra Angiolini, protagonisti anche della versione cinematografica, questa commedia romantica che strizza l’occhio a quel gioiello di 50 volte il prima bacio, è una piccola sorpresa nel panorama cinematografico italiano. Gradevole, divertente, ben sorretto dai suoi protagonisti, Ti ricordi di me? è uno di quei prodotti di cui il cinema italiano ha tanto bisogno. Forte di alcune battute e situazioni molto divertenti.

  • User Icon

    cristina

    03/01/2015 17:03:52

    Angiolini (che recita meglio in ruoli drammatici) e Leo (che non mi ha mai fatto sorridere) non sono la Buy e Verdone. Il resto sa di già visto. Belle le musiche, concordo, ma sprecate per un film del genere.

  • User Icon

    Fabio De Rosa

    19/11/2014 15:52:15

    Bella storia romantica, film riuscito. Con un budget limitato, ed attori bravi, si riesce a far ridere, sorridere e commuovere. Bravissimo il regista e musiche stupende

Vedi tutte le 4 recensioni cliente
  • Produzione: Rai Cinema, 2014
  • Distribuzione: Terminal Video
  • Durata: 91 min
  • Lingua audio: Italiano (Dolby Digital 5.1)
  • Lingua sottotitoli: Italiano per non udenti; Inglese
  • Formato Schermo: 2,35:1
  • Area2
  • Rolando Ravello Cover

    Attore e regista italiano.Esordisce nel cinema con Ettore Scola in "Diario di un giovane povero", cui seguono, tra gli altri, "Almost Blue" di Alex Infascelli e "Diaz" di Daniele Vicari. Sul piccolo schermo è protagonista de "Il pirata – MarcoPantani", coprotagonista de "La nuova squadra" e indossa i panni del killer Angelo in "Crimini 2". Nel 2013 debutta alla regia con il film "Tutti contro tutti".Per Emons audiolibri ha letto "Chiedi alla polvere" di John Fante, "L'amore del bandito", di Massimo Carlotto e, assieme a Claudia Pandolfi, "Le ho mai raccontato del vento del nord", di Daniel Glattauer.  Approfondisci
  • Ambra Angiolini Cover

    Conduttrice radiotelevisiva e attrice italiana. Perfetta incarnazione della lolita pestifera nei ginecei tv di G. Boncompagni (Non è la Rai, dal 1991), esordisce nel film tv Favola (1996) di F. De Angelis che le riserva – non a caso – il ruolo di una Cenerentola di oggi. Da un successivo momento di eclisse sul piccolo schermo la riscatta, ormai giovane donna, il cinema, con il regista F. Ozpetek come pigmalione che la dirige in Saturno contro (2007). Il suo ritratto di una ragazza problematica e nevrotica, al centro di un’eterogenea famiglia di amici, le guadagna il plauso della critica (David come migliore attrice non protagonista) e un rinnovato successo di pubblico, immediatamente speso nel successivo Bianco e nero (2008) di C. Comencini, dove interpreta una moglie radical chic e impegnata... Approfondisci
Note legali