To the Castle and Back

To the Castle and Back

Vaclav Havel

0 recensioni
Con la tua recensione raccogli punti Premium
pagabile con 18App pagabile con Carta del Docente
Articolo acquistabile con 18App e Carta del Docente
Formato: EPUB con DRM
Testo in en
Compatibilità: Tutti i dispositivi (eccetto Kindle) Scopri di più
Dimensioni: 1,93 MB
  • EAN: 9780307498328

€ 7,37

Punti Premium: 7

Venduto e spedito da IBS

EBOOK INGLESE
Aggiungi al carrello
spinner
Fai un regalo
spinner

non è possibile acquistare ebook su dispositivi Apple. Puoi comunque aggiungerli alla wishlist

Gaia la libraia

Gaia la libraia Vuoi ricevere un'email sui tuoi prodotti preferiti? Chiedi a Gaia, la tua assistente personale

From the former president of the Czech Republic comes this first-hand account of his years in office and the transition to democracy following the fall of Communism.

A renowned playwright, Václav Havel became one of Czechoslovakia's most prominent dissidents under Communist rule – and the president after the Velvet Revolution, making him a key player in European politics. Here we see first-hand the challenges of creating a new government, tempered with Havel's revealing insights into the difficulties posed by an era of increased globalization and conflict. He discusses not only the situation in his own country, but also such pressing issues as the future of the European Union, the war in Iraq, and the role of the United States in contemporary affairs. Written with an eye towards both the political and the personal and a witty, well-honed eloquence, To the Castle and Back is a rare glimpse into the minds of one of the most important political figures of modern times.

Gaia la libraia

Gaia la libraia Vuoi ricevere un'email sui tuoi prodotti preferiti? Chiedi a Gaia, la tua assistente personale

  • Vaclav Havel Cover

    (Praga 1936 - Hrádecek 2011) scrittore e statista ceco. Esponente del movimento Carta 77, è stato tra i principali protagonisti del dissenso durante il regime comunista in Cecoslovacchia. Eletto presidente della Repubblica nel 1989, dal 1993 al 2003 è stato presidente della Repubblica ceca. I suoi esordi lo avvicinano al «teatro dell’assurdo» (Festa all’aria aperta, 1963, nt; Tanto peggio, 1983, nt). L’esperienza del dissenso informa il secondo periodo della sua produzione, cui appartengono Lettere a Olga (1983), scritte alla moglie dal carcere, e le opere teatrali Largo desolato (1984), corrosiva denuncia del sistema politico e sociale, Tentazione (1985, nt), rilettura della leggenda faustiana, Risanamento (1987, nt). Tutti i suoi lavori sono una testimonianza della crisi di identità dell’uomo... Approfondisci
Note legali