Categorie

Austin Wright

Traduttore: L. Noulian
Editore: Adelphi
Collana: Fabula
Anno edizione: 2011
Pagine: 408 p. , Brossura

40 ° nella classifica Bestseller di IBS Libri - Narrativa straniera - Moderna e contemporanea (dopo il 1945)

  • EAN: 9788845926198

Recensioni dei clienti

Ordina per
  • User Icon

    Laura

    03/10/2016 18.19.16

    Un'opera inquietante dall'inizio alla fine: stile magnetico, trama geniale. Lo schema romanzo-nel-romanzo è riuscito benissimo, ben costruito e con quella atmosfera del 'sta per succedere qualcosa di terribile'. Anche se la storia si snoda su Tony, non si possono non vivere intensamente le sensazioni di Susan. Appena finito ti senti un po delusa perché aspettavi una 'bomba', ma subito dopo ti rendi conto che la bomba è il libro stesso.. Consigliatissimo!!!!

  • User Icon

    Giuly

    19/11/2015 00.22.05

    Bella l'idea del romanzo nel romanzo, anche se la storia di Tony prende nettamente il sopravvento su quella di Susan, che risulta così quasi marginale. Il personaggio di Tony è talmente vigliacco e smidollato da far innervosire, ma ciò nonostante secondo me questo libro merita di essere letto.

  • User Icon

    sara

    29/03/2015 13.57.16

    Libro che mi ha tenuta in tensione per alcuni giorni, tanto da divorarlo sul serio! I due personaggi del titolo sono così ben tratteggiati nella loro intimità e profondità che ho trovato meravigliose le pagine a loro dedicate. Viene rivelata la loro imperfetta umanità nella maniera più delicata, arzigogolata, complicata e letteraria che esista! Piccoli bagliori di pensieri non ben definiti che vengono tenuti ben nascosti o soffocati dalla propria mente che si affanna a concentrarsi solo sugli aspetti più "normali", tangibili, di tutti i giorni. Stupendo davvero

  • User Icon

    Giorgia

    04/09/2014 17.00.45

    Non condivido le recensioni che stroncano così drasticamente il libro. Secondo me, oltre che ben scritto, è anche ben strutturato: il rapporto tra le due storie funziona. Si, il finale non fa esattamente il botto, ma comunque è una storia che appassiona.

  • User Icon

    Pietro Marsi

    05/08/2014 11.59.31

    La storia di Tony è un mediocre clone di A Sangue Freddo di Truman Capote che ha sdoganato il genere convincendo migliaia di americani a procurarsi un'arma da fuoco. Quella di Susan è una banale storia di corna supportata da un'introspezione psicologica greve e casereccia. Come può inoltre il protagonista essere sempre così indeciso, pasticcione, poco calcolatore e poco risolutivo insegnando matematica in istituto superiore? Si dà il caso che una mente scientifica sia anche una mente brillante. Ma il peggio del peggio è che l'autore ha insegnato tecniche narrative per tutta la vita e questo è considerato il suo capolavoro. Pietro Marsi

  • User Icon

    Carla

    06/02/2014 15.00.04

    Due storie. Una nell'altra, una intrecciata all'altra. In un attimo la vita cambia, il mare calmo diventa tempesta e l'orizzonte muta per sempre. Bel libro. Avvincente la prima parte dominata dall'azione, rallenta inevitabilmente nella seconda, più introspettiva e riflessiva. Forse la chiusura è troppo repentina ma, va bene così.

  • User Icon

    Damiano

    11/02/2013 10.10.31

    Massimo dei voti per le prime 200 pagine, scritte così bene, così intriganti che fanno perdonare una seconda parte e un finale un po' più giù di tono. Sicuramente superiore la storia di Tony a quella di Susan. Un bel libro di quelli che rapiscono e rubano il tempo.

  • User Icon

    dile_70

    19/10/2012 14.43.06

    E' un romanzo nel romanzo...di sicuro è particolare, parte anche bene ma poi si perde pagina dopo pagina. E' uno di quei libri che dimentichi in fretta.

  • User Icon

    adriana

    21/06/2012 16.50.39

    Bello bello bello. Insolito nell'esposizione, ben costruito. Inquietante, intrigante, introspettivo quanto basta. Mi è piaciuto molto veramente

  • User Icon

    emanuela

    02/05/2012 23.17.14

    Un bel libro...certo, ci sono passaggi un po' pesanti, certo, la storia di Tony è più avvincente di quella di Susan. Ma i due titolari del titolo sono magnificamente tratteggiati nella loro imperfetta umanità. E' un libro abile.

  • User Icon

    Bicio

    27/03/2012 08.42.55

    Meraviglioso non tanto per la trama che pur essendo ben congegnata non riserva grosse sorprese, qui, quello che affascina è la prosa, l'introspezione dei personaggi e l'intersecarsi dello sviluppo del romanzo con le emozioni e le reminiscenze di Susan. Una catarsi alla quale è costretta e da cui non uscirà più uguale a prima!! Il finale che all'inizio può dare un vago senso d'incompiuto, pensandoci bene, non poteva che essere così, d'altronde non è forse vero che anche nella vita non tutto alla fine trova piena e soddisfacente soluzione? Una perla rara da leggere assolutamente.

  • User Icon

    Saverio

    13/02/2012 13.12.41

    Le prime 120 travolgenti pagine valgono già da sole il voto massimo. Poi effettivamente si inceppa qualcosa e il libro si annacqua con troppe parole e punti di svolta annunciati che non arrivano mai. Un finale in sordina lascia il dubbio di non aver capito bene il senso del libro. Tuttavia, sarà che sono reduce da letture mediocri, questo libro mi ha colpito molto positivamente per l'originalità della narrazione, (più che della trama) e per il desiderio di riprenderlo in mano ogni sera per arrivare alla fine.

  • User Icon

    Matt

    28/01/2012 17.06.16

    Ecco.. questo è il classico libro "pacco". Pubblicato sotto le feste natalizie da un editore di prestigio che solitamente garantisce ottime letture, cattura l'attenzione grazie ad una grafica cupa ed inquietante, mentre il risvolto di copertina stuzzica la nostra immaginazione con una storia fuori dai soliti canoni. Purtroppo si ritorna velocemente con i piedi per terra; dopo un buon inizio la storia di Tony si ripiega su sé stessa e.. lì rimane fino alla fine, mentre la parte di Susan che si intercala regolarmente alla vicenda principale, non si schioda dalla mera cronaca delle noiosissime preoccupazioni della moglie di un medico infedele. Più la vicenda di Tony si impantana irrimediabilmente, più soporifere si fanno le pagine su Susan e sempre più ci si chiede dov'è il favoloso intrecciarsi delle due storie che tanto ci aveva intrigato al momento dell'acquisto. A pagina 250 vorreste che fosse finito per poter passare all'altro libro che tenete lì pronto, ma avete da poco passato la metà e tirate avanti sperando in una buona seconda parte.. ma nisba.. da pag 366 leggerete il dialogo più cruciale del libro, un testa a testa che aspettavate da un bel po' e che mi fa venire in mente una sola parola: imbarazzante. Liquidata la parte di Tony, vi toccano ancora venti micidiali pagine di trastulli-alla-Susan, che vi lasceranno con la sensazione di essere stati presi in giro per 400 pagine. L'ennesima dimostrazione che gli specialisti (A. Wright "per gran parte della vita ha tenuto corsi sulla tecnica della narrazione") non sanno scrivere un buon romanzo. Per fortuna, una sola pagina di Faulkner, o un solo racconto breve di Nabokov (preso da "Una bellezza russa e altri racconti") vi rimetteranno il cuore in pace.

  • User Icon

    erica

    16/01/2012 12.50.24

    un libro avvincente, ti trascina dentro a forza già dalle prime pagine, ti costringe a restarci e ad immedesimarti nei dubbi morali dei protagonisti, modificando di volta in volta il coinvolgimento emotivo, tanto che risulta difficile inquadrarlo chiaramente in un genere: thriller, psicologico..?? Bello, oscuro, intenso, disperato, bello bello bello!

  • User Icon

    Cinzia

    04/01/2012 10.54.51

    Decisamente deludente, colpa delle recensioni forse troppo entusiastiche. Scritto bene, parte in quarta, si impatana nelle sabbie mobili di un erotismo forse fuori luogo, dalle quali riesce ad emergere con un finale non eccezionale ma di sicuro effetto. L'idea del romanzo nel romanzo non è una novità ma aiuta a sedare un silente senso di insofferenza verso il protagonista. Non lo declamo un capolavoro, ma neppure un libro mediocre. Da leggere comunque.

  • User Icon

    paola

    03/01/2012 19.14.44

    Nonostante in alcuni punti sia noioso, il racconto della storia di Tony e Susan scorre e attrae, Consigliabile!

  • User Icon

    Massimo F.

    30/12/2011 23.04.54

    L'idea del "romanzo nel romanzo" è interessante e ben condotta. I primi due terzi del libro, pur senza ritmi forsennati, avvincono non poco il lettore grazie anche ad una calibrata ed intrigante alternanza tra i due piani narrativi. Quando però si tratta di tirare le fila e far confluire le due storie, l'autore dà l'impressione di avvitarsi alla disperata ricerca di un colpo di coda che non arriva. A questo punto, spiace dirlo, si fa strada inesorabile la noia che ci accompagna verso un finale piuttosto deludente. Peccato.

  • User Icon

    Veronica

    27/11/2011 15.39.53

    Bello bello bello! Un romanzo nel romanzo, ben descritti i personaggi, realistiche e coinvolgenti le descrizioni dei luoghi.....delle ansie e nevrosi della protagonista Susan e dell'inquadrato professore Tony. E' surreale quasi in molti punti, dove il lettore non riesce quasi a distinguere dove finisca un personaggio e ne inizia un altro...tanto è intrecciato con maestria! Mai noioso, scorrevole e scritto veramente bene!

  • User Icon

    Martina

    23/11/2011 12.36.39

    Sono molto sorpresa dalle critiche negative a questo libro. Forse il finale è un po' deludente, ma «Tony & Susan» è scritto molto bene, è scorrevole, la prima parte del romanzo nel romanzo è molto avvincente, riuscita l'analisi psicologica dei personaggi. Uno dei migliori romanzi letti quest'anno. Mi auguro che Adelphi traduca altre opere dello stesso autore.

  • User Icon

    Alberto

    06/11/2011 23.00.27

    Raramente la lettura di un libro mi ha irritato così tanto. La storia del romanzo dopo l'inzio angosciante diventa noioso e poco appassionante, mentre la vicenda scrittore- ex moglie è un escamotage intrigante solo sulla carta ma diventa col tempo solo pretestuoso. E' la dimostrazione che saper scrivere, se privo di vera ispirazione, non serve a niente.

Vedi tutte le 23 recensioni cliente (dalla più recente) Scrivi una recensione