Tornare al nucleare? L'Italia, l'energia, l'ambiente

Chicco Testa

Editore: Einaudi
Collana: Gli struzzi
Anno edizione: 2008
Pagine: 113 p., Brossura
  • EAN: 9788806189198
Usato su Libraccio.it - € 7,29

€ 7,29

€ 13,50

7 punti Premium

€ 11,48

€ 13,50

Risparmi € 2,02 (15%)

Venduto e spedito da IBS

Nuovo - attualmente non disponibile

Recensioni dei clienti

Ordina per
  • User Icon

    Pietro Perrino

    18/03/2009 08:33:31

    Quello che ho sentito oggi, 18 marzo 2009, a Telenorba sul ritorno al nucleare facendo propaganda al libro di Testa Chicco è veramente allucinante. Forse Telenorba ha bisogno di fondi. Non riesco ancora a crederci. Mi sono chiesto come mai alla presentazione del libro non c'erano esperti di fonti di energia alternativa a quella dei carburanti fossili (petrolio, gas e carbone)? Basti dire che Testa ha osato paragonare l'inquinamento di un motorino con quello di una centrale nucleare per dimostrare il livello di conoscenza e d'intelligenza di questo signore. L'idea del nucleare in Italia e nel mondo è una vera follia non solo per la pericolosità, il problema delle scorie, ecc.ecc., ma perchè il mondo non ha bisogno di energia nucleare, è sufficiente saper utilizzare le fonti di energia alternative, come quella solare, eolica, geotermica, ecc., ma prima fra tutte l'energia contenuta nei nostri rifiuti, che invece di riciclarli e/o trasformarli in energia attraverso la biodigestione (processo naturale) li utilizziamo per inquinare, abbandonandoli ed anzi pagando affinchè vengano utilizzati per inquinare l'aria che respiriamo, l'acqua che beviamo, i cibi che mangiamo, per non parlare del mare. Dovremmo invece venedere i nostri rifiuti, perchè essi contengono energia e materia prima da riciclare. Perchè non si fanno seminari e conferenze per educare la gente alla raccolta differenziata, al riciclaggio, alla biodigestione, al risparmio, ecc., invece di insistere con il nucleare, che tanto non verrà mai? Non verrà mai, perchè saremo veramente in tanti ad impedire la costruzione delle centrali nucleari. La Francia è seduta su una polveriera ed ora è in difficoltà. Perchè dobbiamo sbagliare anche noi? Un consiglio: prima di comprare il libro di Testa, sentitelo come parla.

  • User Icon

    Fabio Pasolini

    07/06/2008 20:47:22

    Per capire non il libro,ma almeno "il perchè" di questo libro è necessario dare un occhiata al curriculum dell'autore su Wikipedia.Le sue argomentazioni sono talmente vacillanti che potrebbero essere stroncate persino dai Teletubbies.Tutto il libro e' un insieme di numeri messi a casaccio in modo da confondere chi legge ben sapendo che nessuno si prenderà mai la briga di andarli a verificare.Se i pronucleari si esprimessero tutti cosi' sarebbe uno scherzo zittirli.Veramente grande L'idea del "personale diritto ad inquinare" rivendicato dall'autore che afferma comunque che il nostro mondo non e' mai stato cosi' accogliente come oggi,che la Terra non prova fastidio per i ghiacciai che scompaiono e che se la popolazione e aumentata costantemente può solo significare che tutto va bene.Come i topi insomma.Non compratelo.Leggete piuttosto un libro vero.

Scrivi una recensione