Torneremo ancora - CD Audio di Franco Battiato

Torneremo ancora

Con la tua recensione raccogli punti Premium
Artisti: Franco Battiato
Supporto: CD Audio
Numero supporti: 1
Etichetta: RCA Records Label
Data di pubblicazione: 18 ottobre 2019
  • EAN: 0190759900420
Salvato in 44 liste dei desideri

€ 14,36

€ 14,50
(-1%)

Venduto e spedito da Shop Mio

Solo 1 prodotto disponibile

+ 2,98 € Spese di spedizione

Quantità:
CD

Altri venditori

Mostra tutti (10 offerte da 14,16 €)

“Torneremo ancora” è il titolo del nuovo lavoro di Franco Battiato pubblicato il 18 ottobre 2019 da Sony Music Legacy, disponibile su CD e in versione doppio LP.
L'album contiene l’inedito “Torneremo ancora” e quattordici brani tra i più rappresentativi dell’originalissima opera del Maestro, registrati nel 2017 in occasione di alcuni concerti in Italia con la Royal Philharmonic Concert Orchestra diretta dal Maestro Carlo Guaitoli, live realizzati proprio con il proposito di farne successivamente un progetto discografico.
L’arrangiamento e l’esecuzione dei brani in chiave sinfonica hanno dato nuova luce a canzoni che fanno parte ormai del nostro patrimonio culturale.
Questa la tracklist in sequenza: Torneremo ancora, Come un cammello in una grondaia, Le sacre sinfonie del tempo, Lode all'inviolato, L'animale, Tiepido aprile, Povera patria, Te lo leggo negli occhi, Perduto amor, Prospettiva Nevsky, La cura, I treni di Tozeur, E ti vengo a cercare, Le nostre anime, L'era del cinghiale bianco.
La Royal Philharmonic Concert Orchestra, tra le più prestigiose al mondo, ha collaborato con vere icone della cultura pop, come Burt Bacharach, Tina Turner, Henry Mancini, Liza Minnelli, Sting e Stevie Wonder, e nomi illustri della musica lirica, come José Carreras e Luciano Pavarotti.
Artista visionario, colto, ironico, eclettico, curioso sperimentatore del nostro panorama musicale, Franco Battiato ha rivoluzionato la musica italiana fondendo più registri (musicale, linguistico, estetico) e coniugando lo spirito più avanguardistico e colto a quello più popolare. Il suo estro e la sua creatività hanno trovato espressione anche in altri ambiti artistici (pittura, cinema, editoria) contribuendo a definire la sua originale personalità.
Disco 1
1
Torneremo ancora
2
Come un cammello in una grondaia
3
Le sacre sinfonie del tempo
4
Lode all'inviolato
5
L'animale
6
Tiepido aprile
7
Povera patria
8
Te lo leggo negli occhi
9
Perduto amor
10
Prospettiva Nevsky
11
La cura
12
I treni di Tozeur
13
E ti vengo a cercare
14
Le nostre anime
15
L'era del cinghiale bianco Live
4,36
di 5
Totale 14
5
9
4
3
3
0
2
2
1
0
Scrivi una recensione
Con la tua recensione raccogli punti Premium
  • User Icon

    Luca

    17/05/2020 18:15:04

    La maggior parte delle canzoni sono già note ma riarrangiate in maniera speciale dalla Royal Philarmonic Concert Orchestra, ma canzone che dà il titolo all'album e che è l'unico inedito dell'album merita da solo l'acquisto del disco. Un Battiato che sembra salutare chi l'ascolta e rincuorarlo con quasi un testamento di umanità. Intenso.

  • User Icon

    kk

    17/05/2020 10:15:16

    Raccolta di successi del maestro Battiato eseguita con una grande orchestra! Ottimo da ascolto. Compratelo!

  • User Icon

    dora

    16/05/2020 21:19:18

    carinissimo!

  • User Icon

    Monica

    13/05/2020 06:39:21

    Battiato non delude mai. Canzoni meravigliose. Un CD fatto di poesia pura. Ve lo consiglio

  • User Icon

    Stefano AbulQasim

    12/05/2020 07:02:19

    Questo disco è uno strano oggetto. Al suo interno ci sono alcune registrazioni fatte da Battiato insieme alla Royal Philharmonic Orchestra di Londra, risalenti al 2017, durante le prove dell'ultimo tour del cantautore siciliano prima di una pausa forzata che continua ancora oggi (maggio 2020). Di buono, per non dire ottimo, ci sono la qualità delle canzoni (ma quando si pesca nel repertorio di Battiato questo non sorprende), la qualità degli arrangiamenti e la qualità del suono dell'orchestra (giustamente rinomata per le sue doti), peraltro ottimamente registrata. Di negativo le performance vocali di Battiato, che canta con un filo di voce e, se mette tutto sé stesso nell'interpretare i brani, fisicamente sembra proprio non farcela, rendendo assai faticoso, e al limite dello struggente, l'ascolto delle canzoni. L'inedito che dà il titolo all'album (recuperato da un provino realizzato tempo addietro per un altro cantante che gli aveva chiesto un brano nuovo, e che poi fece marcia indietro) è del tutto in linea con le più recenti composizioni di Battiato, convintamente vicine al Buddhismo, ed è comunque una chicca. I brani più riusciti e interessanti ci sembrano "Perduto amor", "Tiepido aprile" e "Le nostre anime". Consigliato solo agli ultrafan del maestro siciliano, gli altri ripieghino su alcuni dei tanti bellissimi dischi realizzati quando era nel pieno delle forze.

  • User Icon

    cicciput

    11/05/2020 14:55:58

    L'opera di Battiato e sempre emozionante ascoltarla anche se forse e' un'altra raccolta fra le tante

  • User Icon

    maurizio

    11/05/2020 12:33:11

    Franco Battiato unisce in questo suo nuovo lavoro l’inedito che da il titolo all’album e quattordici canzoni che ripercorrono i momenti più significativi della sua lunghissima carriera di successo. C’è anche la sua più famosa canzone tra tutte: La cura. Le mie preferite invece sono l’Era del cinghiale, la poetica E ti vengo a cercare e Come un cammello in una grondaia. E’ simpatico anche il titolo. Album decisamente imperdibile per i fan del cantautore siciliano. Mi sento di consigliarlo perché è praticamente un “best of”. Come regalo non sbaglierete di certo!

  • User Icon

    santo

    30/03/2020 17:50:55

    disco stupendo consigliatissimo!

  • User Icon

    anna

    07/11/2019 03:29:39

    l-ho sentito da una amica ... il maestro [ davvero insuperabile . da avere nella propria discografia

  • User Icon

    Isabella

    26/10/2019 19:12:04

    Lo ammetto, sono una fan da sempre e ho ascoltato tutto (o quasi tutto) di Battiato, trovando in ogni nota, in ogni parola, in ogni arrangiamento qualcosa di splendido. Purtroppo, questo disco (ho comprato entrambi, CD e vinile) l'ho trovato un poco deludente. Tutte le canzoni sono bellissime, anche l'inedito - attuale e giusto -, ma poco interessante l'arrangiamento, con l'impressione di qualcosa di raffazzonato, senza la magistrale raffinatezza dell'Autore. Vale di certo la pena ascoltarlo, soprattutto per la voce esile e affaticata del cantante che ha voluto regalarci un ultimo canto. Probabilmente lo consiglio solo ai veri appassionati, anche se un neofita potrebbe incuriorirsi. In ogni caso, un lascito del Maestro.

  • User Icon

    gasgas

    21/10/2019 14:13:13

    Le frasi quasi biascicate invece che cantate, gli arrangiamenti sinfonici che sovrastano la voce tremante del Maestro certamente non rendono giustizia al Battiato che conosciamo, rendendo triste (e inutile) quello che forse in ben altro modo poteva essere il doveroso tributo "conclusivo" ad un grande artista, sfociando in una operazione di marketing al limite del volgare.

  • User Icon

    Alberto

    25/09/2019 18:39:00

    Che dire, questo CD è un capolavoro mirabile di musica italiana. Non niente di meno dal grande maestro

  • User Icon

    Aleasiaflin

    23/09/2019 07:00:29

    Franco Battiato resta un punto fermo nel panorama della musica italiana. Questo lavoro appare davvero bello in tutti i suoi brani. Un perfetto regalo per tutti gli amanti del cantautore ma anche per chi non lo conosce. E' giusto che le nuove generazioni possano ascoltare della buona musica. Franco Battiato calca le scene da tantissimo tempo e diversamente da artisti usciti recentemente sulla scena, è stato in grado di raccontarsi evolvendo continuamente e migliorando. Da non perdere!

  • User Icon

    Virginia

    21/09/2019 06:44:07

    Un CD live capolavoro. Il maestro non delude mai i propri fan. Bellissimo l'inedito "torneremo ancora". Da avere assolutamente

Vedi tutte le 14 recensioni cliente
  • Franco Battiato Cover

    Nato in provincia di Catania, Francesco (detto «Franco») Battiato consegue la maturità scientifica ad Acireale. Il padre era scaricatore di porto a New York, e a seguito della sua scomparsa, il giovane si trasferisce a Roma, e poi a Milano. Di questo periodo Battiato ricorda: «Milano allora era una città di nebbia, e mi sono trovato benissimo. Mettevo a frutto la mia poca conoscenza della chitarra in un cabaret, il "Club 64", dove c’erano Paolo Poli, Enzo Jannacci, Lino Toffolo, Renato Pozzetto e Bruno Lauzi. Io aprivo lo spettacolo con due o tre canzoni siciliane: musica pseudobarocca, fintoetnica. Nel pubblico c’era Giorgio Gaber che mi disse: vienimi a trovare. Il giorno dopo andai. Diventammo amici». Con il compaesano Gregorio Alicata,... Approfondisci
Note legali