Editore: Adelphi
Anno edizione: 2015
In commercio dal: 11 giugno 2015
Pagine: 215 p.
  • EAN: 9788845929892
pagabile con 18App pagabile con Carta del Docente

Articolo acquistabile con 18App e Carta del Docente

Approfitta delle promozioni attive su questo prodotto:
Disponibile anche in altri formati:
Usato su Libraccio.it - € 7,56
Descrizione
Da sempre il Tragico e Guido Ceronetti si rispecchiano l'uno nell'altro, e oggi formano una perfetta coppia aristotelica che il destino attende, sfinita, in un sobborgo di Atene - padre e figlia, Antigone e il vecchio, sacralmente reietto, Edipo. Ma occupa principalmente il lavoro di ricerca dello scrittore un'appassionante domanda: "Che cos'è tragico". A differenza del Tragico classico, che è nobile sempre e appartiene all'esistenza e all'Occidente, il Tragico tascabile ha battute banali, che la storia sgombra tra i suoi detriti - e ha infiniti motivi per piangere. Più di Fedra preda di Venere, più di Amleto mancato vendicatore di sangue. Tascabile: è il tragico che compri all'edicola, quel che ti fulmina da una telefonata. Ceronetti, con la sua lanterna, lo scopre, lo spiuma, lo seleziona. E perché una finestra s'illumina di tragico e altre dieci, spesso più forti nel gridare la loro pena, restano buie? E chi decide che cos'è tragico e ciò che non lo è? I vagabondaggi dell'autore in cerca del nascosto fungo tragico sconosciuto valgono come testimonianza, ma si perdono nell'insolubile. A differenza di quello di Sofocle, l'Edipo tascabile non arriverà mai a Colono.

€ 11,90

€ 14,00

Risparmi € 2,10 (15%)

Venduto e spedito da IBS

12 punti Premium

Disponibilità immediata

Quantità:
 
 
 

Recensioni dei clienti

Ordina per
  • User Icon

    Cristiano Cant

    14/10/2015 11:48:34

    Di qualsiasi cosa parli Ceronetti,di un Salmo come di una mandorla,di un poema,di una chiave o un tuono o una finestra,ogni frase è nelle sue mani,nel seno autentico dei suoi asti e delle sue pienezze,creta modellata con acredine paziente, voce di disperata meraviglia,incubo originalissimo,ironica disfatta che alza davanti al nemico il suo straccio bianco:la resa.Immancabile aggiornamento sulle nullità del moderno,sull'approssimarsi al bordo dello sfacelo,abitare queste pagine è come prendere in affitto un tappetto volante e tentare mezzo sollievo oltre gli scorticati confini del reale.Naturalmente invano,in quell'idea d'essere insieme provvisori scampati a qualcosa ma futuri destinatari,presto o tardi,di un altro qualcosa che è senza scampo.Questa la luce che dimora in certi spiriti,com'è quello del Maestro,quel senso di inevitabile caduta che si aggrappa, dalla rupe,a qualche fiore benevolo,due o tre rami carichi di senso nel mentre si precipita comunque.Solo la pagina sui cellulari andrebbe letta nelle chiese o nella aule magne di qualche industria pomposa:"..le possibili sonorità dei cellulari:Mozart,il rutto,Wagner,la marea,il gemito sessuale,l'urlo di Munch,il kalashnikov,la toccata e fuga,la locomotiva a vapore,il leone della Metro,la sega elettrica,fino al Big Bang...Lo smartphone è un baratro senza fondo nel quale l'utente(l'essere,l'anima umana),una volta catturato,precipita senza fine.Ma ci si può solo,anzi,ci si deve perdere in questi fogli puri come bave d'esperienza tragica,fra gli eunuchi del potere e un verde dilapidato,un Agosto detestato(anche perché lui ci è nato)e una silloge di consigli preziosi come pozze disperate nei quali si può nuotare meglio che in una falsa acquetta tranquilla.Bisogna urlarle queste righe di luce,maledette come può esserlo un eretico che ama la vita,feroci e barbare come rasoiate sulle idiozie del contemporaneo,felici e salvifiche come rotte insicure il cui porto è l'aver già capito tutto.In piedi davanti a tale spirito!!

  • User Icon

    luca bidoli

    04/07/2015 19:18:51

    Libro eminentemente ceronettiano, con pagine di assoluta deprecazione e disperata assoluzione, un tascabile tragico che fa la differenza tra la quotidiana banalità e l'abisso di ogni ora. Da leggere, rileggere, centellinare, chiosare. Contro il laborìo della vita quotidiana.

Scrivi una recensione