Categorie
Artisti: Dream Theater
Supporto: CD Audio
Numero dischi: 1
Etichetta: Atlantic
Data di pubblicazione: 7 novembre 2003
  • EAN: 0075596289122
Disponibile anche in altri formati:

€ 19,90

Venduto e spedito da IBS

20 punti Premium

Disponibilità immediata

Quantità:
Aggiungi al carrello
Disco 1
  • 1 As I am
  • 2 This dying soul
  • 3 Endless sacrifice
  • 4 Honor thy father
  • 5 Vacant
  • 6 Stream of consciousness
  • 7 In the name of God

Recensioni dei clienti

Ordina per
  • User Icon

    Progotis

    06/12/2016 18.39.55

    Uno dei migliori lavori dei Dream Theater,questione di gusti,I loro flop,per me, sono altri.Si tratta di un album molto cupo e tecnico,poco orecchiabile decisamente diverso dal più lineare,ma anche più scontato, "Falling into infinity" tanto per fare un'esempio.Qui Petrucci e soci picchiano veramente duro con chiari riferimenti al thrash di Metallica,Megadeth o Testament e al metal alternativo di derivazione Tool.Il fatto che un'album non sia "semplice" non è necessariamente un difetto,va ascoltato con maggiore attenzione,quello si, e chi si aspettava ritornelli facilmente assimilabili è rimasto deluso.L'unica pecca è la voce di James La Brie,uno dei punti deboli della band e non solo in questo album. A parte il timbro, che non sono mai riuscito a digerire,mi sembra poco adatta ai brani "heavy".Per "Train of Thought" mi sarebbero piaciuti molto di più cantanti come Alder o Allen,rispettivamente Fates Warning e Symphony X. Insomma un lavoro interessante in controtendenza rispetto a molti gruppi che mirano ad ammorbidire e a rendere più appetibile la loro musica in tentativi,non sempre riusciti,di conquistare un pubblico più ampio.

  • User Icon

    marmar

    22/07/2010 22.00.52

    Una tafazzata nelle palle! Non sono mai riuscito ad ascoltarlo tutto in una volta e mai lo farò, neanche sotto tortura.

  • User Icon

    JO 73

    18/01/2006 01.08.49

    Il disco piu' duro di tutta la loro carriera. Dopo tanti dischi all'insegna della tecnica esasperata propria del genere prog i nostri realizzano un cd oscuro , dark, che ricorda a sprazzi le atmosfere del loro capolavoro , l'inarrivabile AWAKE. Purtroppo con OCTAVARIUM sono ritornati all'ovile proponendo la solita salsa ormai insipida che vorrebbe riecheggiare i tempi di IMAGE AND WORDS, ma quei tempi sembrano ormai irrimediabilmente passati...

  • User Icon

    Simone Tempesta

    26/12/2005 15.35.40

    Album perfetto!!! Un capolavoro che rispecchia i Dream Theater in un periodo duro ed emotivo della band newyorkese, che di tecnica è la più preparata del mondo!!! Un album quindi, che ha superato ogni aspettativa, di quanto quindio se ne pensasse. I Dream Theater quuindi hanno sfornato un ennesimo capolavoro, che tutti siamo abituati a sentire!!!

  • User Icon

    dreamwarrior

    29/06/2005 09.25.10

    Il disco più duro dei Dream Theater. Tanta tecnica ma poca melodia, con canzoni difficili da restare impresse nella mente.Petrucci e Portnoy scatenati, mentre La Brie sembra fuori luogo con composizioni così dure.Un disco che vuole suonare metal ma con caratteristiche molto distanti dagli stilemi del genere. Quasi esclusivamente per gli amanti della tecnica e per gli strumentisti

Vedi tutte le 5 recensioni cliente (dalla più recente) Scrivi una recensione