-15%
Il tramonto dell'Occidente. Lineamenti di una morfologia della storia mondiale - Oswald Spengler - copertina

Il tramonto dell'Occidente. Lineamenti di una morfologia della storia mondiale

Oswald Spengler

Con la tua recensione raccogli punti Premium
Traduttore: J. Evola
Editore: Guanda
Anno edizione: 1991
In commercio dal: 2 dicembre 1991
Pagine: 1584 p., Brossura
  • EAN: 9788877465948
pagabile con 18App pagabile con Carta del Docente
Articolo acquistabile con 18App e Carta del Docente

€ 42,50

€ 50,00
(-15%)

Punti Premium: 43

Venduto e spedito da IBS

Attualmente non disponibile
Leggi qui l'informativa sulla privacy
Inserisci la tua email ti avviseremo quando sarà disponibile
spinner

Grazie, riceverai una mail appena il prodotto sarà disponibile

Non è stato possibile elaborare la tua richiesta, riprova.

PRENOTA E RITIRA
* Servizio momentaneamente attivo solo nella Regione Lazio. Scopri il servizio

Il tramonto dell'Occidente. Lineamenti di una morfologia del...

Oswald Spengler

Caro cliente IBS, grazie alla nuova collaborazione con laFeltrinelli oggi puoi ritirare il tuo prodotto presso la libreria Feltrinelli a te più vicina.

Non siamo riusciti a trovare l'indirizzo scelto

Prodotto disponibile nei seguenti punti Vendita Feltrinelli

{{item.Distance}} Km

{{item.Store.TitleShop}} {{item.Distance}} Km

{{item.Store.Address}} - {{item.Store.City}}

Telefono: {{item.Store.Phone}}

Fax: {{item.Store.Fax}}

{{getAvalability(item)}}

Prenota ora per ritirarlo oggi dalle {{item.FirstPickUpTime.hour}}:0{{item.FirstPickUpTime.minute}} Prenota ora per ritirarlo oggi dalle {{item.FirstPickUpTime.hour}}:{{item.FirstPickUpTime.minute}}
Prenota ora per ritirarlo oggi dalle {{item.FirstPickUpTime.hour}}:0{{item.FirstPickUpTime.minute}} Prenota ora per ritirarlo oggi dalle {{item.FirstPickUpTime.hour}}:{{item.FirstPickUpTime.minute}}
*Solo al ricevimento della mail di conferma la prenotazione sarà effettiva

Spiacenti, il titolo non è disponibile in alcun punto vendita nella tua zona

Compralo Online e ricevilo comodamente a casa tua!
Scegli il Negozio dove ritirare il tuo prodotto
Entro le {{shop.FirstPickUpTime.hour}}:0{{shop.FirstPickUpTime.minute}} riceverai una email di conferma Entro le {{shop.FirstPickUpTime.hour}}:{{shop.FirstPickUpTime.minute}} riceverai una email di conferma
Recati in Negozio entro 3 giorni e ritira il tuo prodotto

Inserisci i tuoi dati

Errore: riprova

{{errorMessage}}

Riepilogo dell'ordine:


Il tramonto dell'Occidente. Lineamenti di una morfologia della storia mondiale

Oswald Spengler

€ 50,00

Ritira la tua prenotazione presso:


{{shop.Store.TitleShop}}

{{shop.Store.Address}} - {{shop.Store.City}}

Telefono: {{shop.Store.Phone}} / Fax: {{shop.Store.Fax}} E-mail: {{shop.Store.Email}}


Importante
1
La disponibilità dei prodotti non è aggiornata in tempo reale e potrebbe risultare inferiore a quella richiesta
2
Solo al ricevimento della mail di conferma la prenotazione sarà effettiva Solo al ricevimento della mail di conferma la prenotazione sarà effettiva (entro le {{shop.FirstPickUpTime.hour}}:0{{shop.FirstPickUpTime.minute}}) Solo al ricevimento della mail di conferma la prenotazione sarà effettiva (entro le {{shop.FirstPickUpTime.hour}}:{{shop.FirstPickUpTime.minute}})
3
Una volta ricevuta la mail di conferma, hai tempo 3 giorni per ritirare il prodotto messo da parte (decorso questo termine l'articolo verrà rimesso in vendita)
4
Al momento dell'acquisto, ai prodotti messi da parte verrà applicato il prezzo di vendita del negozio

* Campi obbligatori

Grazie!

Richiesta inoltrata al Negozio

Riceverai una Email di avvenuta prenotazione all'indirizzo: {{formdata.email}}

Entro le {{shop.FirstPickUpTime.hour}}:0{{shop.FirstPickUpTime.minute}} riceverai una Email di avvenuta prenotazione all'indirizzo: {{formdata.email}}

Entro le {{shop.FirstPickUpTime.hour}}:{{shop.FirstPickUpTime.minute}} riceverai una Email di avvenuta prenotazione all'indirizzo: {{formdata.email}}

N.Prenotazione: {{pickMeUpOrderId}}

Il tramonto dell'Occidente. Lineamenti di una morfologia della storia mondiale

Oswald Spengler

€ 50,00

Quantità: {{formdata.quantity}}

Ritira la tua prenotazione presso:

{{shop.Store.TitleShop}}

{{shop.Store.Address}} - {{shop.Store.City}}

{{shop.Store.Phone}}


Importante
1 La disponibilità dei prodotti non è aggiornata in tempo reale e potrebbe risultare inferiore a quella richiesta
2 Solo al ricevimento della mail di conferma la prenotazione sarà effettiva Solo al ricevimento della mail di conferma la prenotazione sarà effettiva (entro le {{shop.FirstPickUpTime.hour}}:0{{shop.FirstPickUpTime.minute}}) Solo al ricevimento della mail di conferma la prenotazione sarà effettiva (entro le {{shop.FirstPickUpTime.hour}}:{{shop.FirstPickUpTime.minute}})
3 Una volta ricevuta la mail di conferma, hai tempo 3 giorni per ritirare il prodotto messo da parte (decorso questo termine l'articolo verrà rimesso in vendita)
4 Al momento dell'acquisto, ai prodotti messi da parte verrà applicato il prezzo di vendita del negozio
Gaia la libraia

Gaia la libraia Vuoi ricevere un'email sui tuoi prodotti preferiti? Chiedi a Gaia, la tua assistente personale

È difficile trovare, nell'Europa degli anni venti, un'opera storica o filosofica che abbia avuto il peso e l'influenza culturale del "Tramonto dell'Occidente". Immensa costruzione ideologica e mitologica, in cui una grande congerie di dati è ordinata in modo da costituire una struttura ciclica della storia, l'opera di Spengler ebbe una ricezione imprevedibilmente ampia; e il suo autore, da sconosciuto professore di provincia tedesco, divenne quello che si potrebbe dire "un filosofo di successo". L'edizione qui presentata è quella del 1978 (Longanesi), a cui si aggiunge un'introduzione di Stefano Zecchi.
4,6
di 5
Totale 5
5
4
4
0
3
1
2
0
1
0
Scrivi una recensione
Con la tua recensione raccogli punti Premium
  • User Icon

    von Moltke

    18/07/2014 03:08:05

    Opera fatale, se mai ve ne furono, questa è a mio parere l'ultima opera filosofica comparsa nel '900 (con al limite qualche eccezione per Heidegger ed Evola). Recensirla degnamente non è quì possibile, ma bisogna dare atto all'Autore dell'immenso lavoro di ricerca e sintesi fatto su una massa impressionante di dati relativi alle principali civiltà mondiali, senza mai cadere nell'eurocentrismo ma anzi riuscendo a tenere uno sguardo profondissimo sull'oggettività di ciascuna, valutandola nei suoi tratti essenziali. Su una concezione storica simile a quella di Hegel, in cui si sente respirare lo stesso Destino, e i singoli contano in quanto suoi strumenti, si innesta un'analisi erede di quella nietzscheana nel porre i problemi (e nel risolverli). Di suo, però, Spengler aggiunge una concezione globale delle Civiltà come veri e propri organismi viventi, facendo intuire l'esistenza di qualcosa di ben più titanico, profondo e oscuro delle semplici leggi deterministiche della scienza.Non per niente apprezzato da Kissinger, espone linee guida di pensiero politico spietate e senza possibilità di replica (come è un po' tutto lo stile del libro). Personalmente, ho trovato poi illuminante la cifra della civiltà occidentale, da Spengler individuata nella sete di espansione oltre ogni limite: difficilmente si sarebbe potuta trovare sintesi e chiave di lettura migliore, verificata ovunque, per poco che uno getti uno sguardo a qualsiasi periodo della vita culturale d'Occidente: dal pensiero filosofico alla ricerca scientifica, dall'espansione coloniale ai viaggi di esplorazione geografica, sino all'attuale proliferazione metastatica del potere finanziario. Un libro che, se letto e compreso, può cambiare la vita e il sentimento con cui ad essa si guarda. Con me lo ha fatto.

  • User Icon

    lilimarlene

    09/12/2012 17:51:40

    Questo libro è frutto di dieci anni di lavoro da parte dell'autore,è un autentico capolavoro.Si vede proprio la voglia di studiare e la serietà di tempi andati che impegnavano la vita intera di un pensatore.E' un libro che ogni filosofo dovrebbe aver letto almeno per curiosità una volta,a cui dovrebbe essere dato ampio spazio anche nei manuali scolastici di filosofia per i licei,perchè è un'opera che condivisibile o meno ha segnato un'epoca.

  • User Icon

    Lorenzo Panizzari

    25/05/2012 13:26:09

    Non so se oggi ha solo valore speculativo/storico o anche pratico. Scritto in piena crisi Eu postww1 (1918-22), è influenzato dal nichilismo, alla ricerca di una filosofia della Storia attraverso l'uomo/Stato forte [eroe Carlyle/Michels, autoritarismi], l'antilluminismo, il recupero dei valori classici (religiosi e civili). La teoria è che esistono 8 civiltà principali che danno identità collettive [manca l'idea di svl di soc individualista] destinate a scontrarsi senza inferire [l'antropologia ha dimostrato il contrario], ciascuna poggia su un proprio principio metafisico (relig, ideologia politica) e nasce-cresce-muore come un organismo [neodarwinismo?]: il ciclo di vita dura circa 1000y, quella Eu circa è nata nel 800 e finirà nel 1800 [per caso confonde la crisi tedesca/Weimar con quella del mondo occidentale?]. Precorre molte questioni: il relativismo dei valori, ribalta [giustamente] Von Clausewitz (la guerra precorre la politica), prevede scontro di civiltà [ma Huntington vede inferenze]. Fa spesso affermazioni ragionevoli per il periodo: purificarsi, ritorno a radici sociocult, legame con i valori religiosi, identità dei singoli nel collettivo [cfr Hegel]; ma per la maggior parte mi sembrano asserzioni/generalizzazioni banali e/o irrealistiche (anche per allora). Tra le tante cose discutibili: un eurocentrismo (ed assenza di cfr con altre culture/civiltà) che svaluta tutto il resto; un'analisi scientifica della Storia per definire i criteri [filosof indefiniti] di giusto/sbagliato; il ciclo di vita delle società è temporalmente definito senza cura di relazionarlo alle distanze ed alla loro riduz relativa grazie alla tecnologia. Weber disse che Spengler era un dilettante ingegnoso e colto, e Popper disse che le sue teorie erano futili; credo che questo sia un libro che è quasi doveroso leggere se ci si interessa di Storia e/o Filosofia, ma arrivato alla fine di questa pesante lettura, mi rendo conto che credo più a Weber e Popper che al temuto Tramonto

  • User Icon

    Riccardo

    09/03/2009 14:33:48

    A volte pedante, a volte sognatore, quasi sempre interessante. Le idee di Spengler emergono da un metodo che cozza contro i canoni della storiografia classica. Spengler non fa lo storico e neanche il filosofo. Non legge i documenti e non ricerca l'essenza delle idee, ma descrive ciò che sente con il cuore. Osteggiato da Croce, il suo pensiero influenzò le correnti politiche che si rifacevano alla destra hegheliana. Non è un'opera filosofica, né storica. E' una descrizione di un modo di concepire il navigare dell'uomo nell'alveo di quel fiume che chiamiamo storia.

  • User Icon

    simone salandra

    14/12/2005 16:55:10

    Non bastano certo poche righe per commentare l'opera filosofico-storica maggiore di tutto il novecento.Dentro infatti,per chi sa vedere, vi sono la seconda guerra mondiale, la guerra fredda,gli anni novanta fino all'inizio delle forme, peraltro già incipienti, di civilizzazione e cesarismo odierne.Un'opera illuminante e profetica che avrebbe già dovuto essere un classico e che mette in luce anche i risvolti più nascosti di questi nostri tempi tardi.

Vedi tutte le 5 recensioni cliente
| Vedi di più >
Note legali