La transizione come problema storiografico. Le fasi critiche dello sviluppo della modernità (1494-1973)

Traduttore: L. Cesa F. Stelzer
Curatore: P. Pombeni, H. G. Haupt
Editore: Il Mulino
Anno edizione: 2013
In commercio dal: 24 ottobre 2013
Pagine: 446 p., Brossura
  • EAN: 9788815246332
pagabile con 18App pagabile con Carta del Docente

Articolo acquistabile con 18App e Carta del Docente

Approfitta delle promozioni attive su questo prodotto:
Descrizione
Frutto della ricerca in corso presso l'istituto storico italo-germanico della Fondazione Bruno Kessler, il volume raccoglie contributi che si misurano sul problema di identificare cosa sia una "transizione storica": come problema generale in sé e come susseguirsi nell'arco di un'epoca di "momenti di passaggio" significativi. L'epoca storica con cui ci si misura è la "modernità", il lungo arco temporale che va dall'affermarsi pieno dell'Umanesimo e della sua rivoluzione culturale sino alla crisi dei criteri portanti che l'avevano caratterizzata, periodo per il quale si inizia a parlare, più o meno a proposito, di una "età postmoderna". Vengono così analizzati alcuni grandi nodi che hanno retto le "risposte a sfida" a fronte dello sviluppo storico sul terreno delle istituzioni, dell'economia, della cultura, della religione, e le peculiarità dei tre momenti di passaggio che hanno connotato la modernità: l'età della Riforma protestante e cattolica, il passaggio fra XVIII e XIX secolo, la fase di stabilizzazione dissolutiva seguita alla conclusione della Seconda guerra mondiale.

€ 20,40

€ 34,00

Risparmi € 13,60 (40%)

Venduto e spedito da IBS

20 punti Premium

Disponibilità immediata

Quantità: