Trascrizioni per pianoforte da Bach,Händel,Gluck

0 recensioni
Con la tua recensione raccogli punti Premium
Supporto: CD Audio
Numero supporti: 1
Etichetta: Deutsche Grammophon
Data di pubblicazione: 26 ottobre 1993
  • EAN: 0028943910828
Salvato in 5 liste dei desideri

€ 11,50

Punti Premium: 12

Venduto e spedito da IBS

Quantità:
CD
Gaia la libraia

Gaia la libraia Vuoi ricevere un'email sui tuoi prodotti preferiti? Chiedi a Gaia, la tua assistente personale

Disco 1
1
1. Prélude
2
2. Allemande
3
3. Courante
4
4. Sarabande
5
4b. Les agréments de la même Sarabande
6
6. Gavotte I
7
7. Gavotte II
8
8. Gavotte I da capo
9
9. Gigue
10
1. Arioso (Adagio)
11
2. (Andante)
12
3. Adagisissimo
13
4. (Andante con moto)
14
5. Allegro poco. Aria di Postiglione
15
6. Fuga all'imitatione di posta
16
Nun komm, der Heiden Heiland, BWV 659 - Arranged for piano: Wilhelm Kempff
17
"Es ist gewisslich an der Zeit" BWV 307/734 - Arranged by Wilhelm Kempff
18
Siciliano
19
Befiehl du deine Wege, nach BWV 727 - Arranged by Wilhelm Kempff
20
Jesu, Joy of Man's Desiring
21
In dulci jubilo, BWV 751 Anh.III 172 (von Johann Michael Bach) - Arranged by Wilhelm Kempff
22
Sinfonia
23
Menuett in G minor - Arranged by Wilhelm Kempff
24
Zion hört die Wächter singen
25
Largo
26
Ich ruf zu dir, Herr Jesu Christ, BWV 639 - Arranged by Wilhelm Kempff
27
La Plainte d'Orphée (Ballet)
28
Ronde des esprits bienheureux
Gaia la libraia

Gaia la libraia Vuoi ricevere un'email sui tuoi prodotti preferiti? Chiedi a Gaia, la tua assistente personale

  • Johann Sebastian Bach Cover

    Compositore tedesco.La vita: da Weimar, a Cöthen, a Lipsia. Figlio di un violinista, ricevette la prima istruzione musicale dal padre e, dopo la sua morte (1695), dal fratello maggiore. Nel 1700 entrò a far parte, come soprano, del coro di S. Michele a Lüneburg, rimanendo al servizio di quella chiesa anche dopo la muta della voce, avvenuta l'anno seguente. Nel 1703 ebbe un breve incarico a Weimar come violinista nell'orchestra ducale; pochi mesi dopo divenne organista di chiesa ad Arnstadt. Nel 1707, colpito da dure critiche perché si era assentato senza permesso e perché sottoponeva a eccessive elaborazioni l'accompagnamento dei corali, si trasferì a Mühlhausen, presso la chiesa di S. Biagio. Nello stesso anno sposò sua cugina. Nel 1708 tornò a Weimar come organista di corte. Deluso nella... Approfondisci
  • Christoph Willibald Gluck Cover

    Compositore tedesco.Le vicende biografiche. Nulla si sa dei suoi primi studi musicali, avversati in famiglia (era figlio di una guardia forestale). Iscrittosi all'università di Praga nel 1731 (facoltà di logica), fu poi al servizio (come «musico di camera») del principe G. Lobkowitz a Vienna; nel 1737 conobbe il principe A.M. Melzi, dal quale fu condotto a Milano, dove studiò con G.B. Sammartini ed esordì come operista nel 1741. Soggiornò poi a Londra (1745-46) avendo contatti con Händel; stabilitosi infine a Vienna (1752), maturò, sotto la spinta di collaboratori italiani (il conte G. Durazzo, direttore generale degli spettacoli di corte, il librettista R. de' Calzabigi, il coreografo e ballerino G. Angiolini), il suo progetto di riforma del melodramma, iniziato con l'Orfeo ed Euridice (1762)... Approfondisci
  • Wilhelm Kempff Cover

    Pianista tedesco. Dopo l'esordio nel 1916, si affermò come interprete di Mozart, Beethoven, Schubert, Schumann, Brahms. Per le scelte di repertorio e per la concezione interpretativa va considerato (sulle orme di A. Schnabel, E. Fischer, W. Backhaus) l'ultimo erede della scuola pianistica tedesca classica, fondata sulla nobiltà dell'espressione e l'intenso approfondimento stilistico; mancarono, per contro, in lui certe inquietudini innovatrici che furono proprie di altri pianisti tedeschi della sua generazione, come W. Gieseking o E. Steuermann. Approfondisci
Note legali