Tre donne per uno scapolo

Dear Heart

0 recensioni
Con la tua recensione raccogli punti Premium
Titolo originale: Dear Heart
Regia: Delbert Mann
Paese: Stati Uniti
Anno: 1964
Supporto: DVD
Salvato in 5 liste dei desideri

€ 12,99

Punti Premium: 13

Venduto e spedito da IBS

Quantità:
DVD

Altri venditori

Mostra tutti (5 offerte da 12,50 €)

Henry, commerciante in cartoline di auguri, è conteso da tre donne: Phyllis, Daphne ed Evie. Phyllis è vedova e ha un figlio; vorrebbe sposare Henry solo per convenienza, non certo per amore. Per Daphne, l'infatuazione di Harry dura lo spazio di un mattino ed è legata solo al sex appeal di lui. Solo Evie lo ama veramente, ma per lei non sarà facile battere la concorrenza in quanto anche le altre due si fingono innamorate alla follia.
  • Film in bianco e nero
  • Produzione: A & R Productions, 2015
  • Distribuzione: A & R Productions
  • Note: durata
  • Durata: 110 min
  • Lingua audio: Italiano (Dolby Digital 2.0 - mono);Inglese (Dolby Digital 2.0 - mono);Spagnolo (Dolby Digital 2.0 - mono)
  • Lingua sottotitoli: Italiano
  • Formato Schermo: 1,78:1
  • Area0
  • Contenuti: foto; trailers
  • Glenn Ford Cover

    Nome d'arte di Gwyllyn Samuel Newton F., attore statunitense di origine canadese. Recita in teatro in California e a Broadway, poi debutta nel cinema poco prima dell'entrata in guerra, segnalandosi in alcune pellicole drammatiche come Seduzione (1940) di C. Vidor e Così finisce la nostra notte (1941) di J. Cromwell. Nel 1946 viene scelto ancora da Vidor per formare un triangolo di odio e seduzione con la splendida R. Hayworth e G. MacReady in Gilda, film di culto che lancia la diva nell'immaginario erotico collettivo e F. nel ruolo di «duro», ma con un innato fondo di tenerezza e simpatia. Da questo momento la sua fama di attore non conosce declino, grazie alla padronanza di differenti registri espressivi che gli consente di interpretare i ruoli e i generi più svariati. Nel celebre noir di... Approfondisci
  • Geraldine Page Cover

    Attrice statunitense. Giovanissima, debutta sul palcoscenico e in pochi anni si impone come una delle più grandi attrici del teatro contemporaneo americano. Giunta al cinema quasi in sordina nel 1953 con il ruolo di una giovane in cerca di marito nella commedia Taxi di G. Ratoff, ottiene grandi consensi nelle pellicole seguenti, molte delle quali tratte da copioni teatrali da lei interpretati. La si ricorda dolente innamorata in Estate e fumo (1961) di P. Glenville, anziana attrice legata a un giovane arrivista in La dolce ala della giovinezza (1962) di R. Brooks, autoritaria direttrice di un collegio femminile in La notte brava del soldato Jonathan (1971) di D. Siegel, madre frustrata che tenta il suicidio in Interiors (1978) di W. Allen, fedele governante di Frankenstein in La sposa promessa... Approfondisci
Note legali