Categorie

Federico Moccia

Editore: Feltrinelli
Anno edizione: 2004
Formato: Tascabile
Pagine: 319 p. , Brossura

Età di lettura: Young Adult.

Scopri tutti i libri per bambini e ragazzi

  • EAN: 9788807840395

Recensioni dei clienti

Ordina per
  • User Icon

    Ipnosi

    16/11/2013 11.15.06

    Illeggibile. Contenuto insignificante e cattivo uso della lingua italiana. Concordo con chi ha precedente scritto nella propria recensione che é un offesa per chi ha il diritto di definirsi uno scrittore.

  • User Icon

    Madekhan

    26/05/2012 15.11.18

    E' offensivo da quanto è scontato!! Irritante! Almeno usate spirito critico se proprio lo volete leggere per moda od età.

  • User Icon

    valentina

    24/08/2011 19.59.31

    personalmente mi è piaciuto... certo la storia puo sembrare qll delle favolette oppure x pochissimi, ma la trama mi ha entusiasmato..

  • User Icon

    lavy

    05/07/2011 16.00.32

    Ero molto scettica e piena di pregiudizi quando ho cominciato a leggere questo libro, ma sono rimasta colpita. E' una storia meravigliosa, ricca di sentimento e passione. Mi ha trasmesso emozioni come pochi libri hanno fatto. Purtroppo è più ke evidente ke è stato scritto per attirare un pubblico di dolescenti, ma secondo me anke persone più adulte dovrebbero dargli un'occhiata. L'unico difetto ke ho trovato è stata una leggere incoerenza ogni tanto. LO CONSIGLIO a ki ha voglia di sognare e di commuoversi.

  • User Icon

    Giuseppe

    17/09/2010 17.20.00

    Lo leggevano tutti, anche molti ragazzi che conoscevo e quindi mi sono detto: "perché no?" e l'ho comprato. Una delusione. Non mi aspettavo certo un capolavoro, ma almeno un libro decente. E invece... Personaggi inutili, con una trama trita e ritrita e soprattutto una noia mortale. Fortunatamente anche molte ragazze che lo avevano amato, ora ammettono che non è granché questo libro. Meno male che si cresce. Assolutamente sconsigliato. Investite meglio i vostri soldi per libri seri.

  • User Icon

    nicole

    26/04/2010 18.40.03

    Nonostante sia un libro scritto ad arte x attirare le adolescenti,pur non essendo più tale l ho apprezzato lo stesso.La storia d amore raccontata in questo libro,anche se può essere considerata scontata,comunque ti prende e penso che ogni ragazza,leggendolo,abbia fantasticato anche solo x un attimo di avere un tipo come Step.Io l ho letto d un fiato e non me ne pento.Il film è proprio bruttino,hanno tagliato buona parte del libro....

  • User Icon

    alexia

    02/11/2009 15.55.02

    un'offesa per chi sa scrivere davvero

  • User Icon

    loukil wafa

    05/10/2009 20.10.24

    stupendo non ho parole, all'inizio mi sembrava esagerato il vocabolo, ma via via non smettevo di legerlo l'ho finito in due settimane. bravo Federico, un saluto dalla tunisia.

  • User Icon

    Irene

    06/09/2009 09.15.51

    Che schifo di libro. Se ci fosse stato il voto 0, gli avrei dato quello. Neanche un punto si merita!

  • User Icon

    ^sara^

    26/08/2009 15.31.39

    Che modo di scrivere è questo? Volendo tralasciare la trama scontatissima e la volgarità dei personaggi non si può comunque non inorridire innanzi ad un romanesco che sembra avere la pretesa di divenire un "dolce stil novo" da XXI secolo... Facile capire come mai il libro abbia venduto la sua prima copia solo dopo tanti anni, cioè solo dopo aver attirato con un paio di occhi chiari e lineamenti perfetti di un tipo che fa gola ad ogni adolescente, come lo Step cinematografico. Non è il peggio che sia mai stato scritto in Italia, ma ci si avvicina molto.

  • User Icon

    Matteo

    16/07/2009 01.51.00

    Premetto che non sono un fan di Moccia, ma per correttezza ho sempre seguito i suoi lavori, sperando di rivalutarli. Ma dopo alcuni giorni di lettura e visione dei vari film il mio parere resta uguale. Tre metri sopra il cielo è una storia d'amore vuoto, privo di quella vera sincerità che si dovrebbe cercare al giorno d'oggi. I due protagonisti sono misere macchiette che seguono lo stereotipo dell'amore impossibile. I comprimari della storia non sono certo migliori. Step ruba, picchia gli altri per futili motivi e vive alle spalle del fratello più responsabile. La cara Babi mente al processo contro Step in nome dell "Ammmore" e nessuno dice niente, non una parola di protesta per simili comportamenti, tutt'altro che costruttivi. Patetica la frase che Step pronuncia al fratello("Ma chi cazzo sei tu per decidere la mia vita") e la morte dell'amico Pollo, visto quasi come un eroe per essere morto in una stupida gara clandestina. Questo è il vostro "3MsC": Falsi miti, ideali privi di valori(sempre che di ideali si possa parlare) e tante situazioni al limite del patetico. Ho 18 anni, voglio fare cinema, vogli fare film violenti, voglio scrivere storie che facciano scordare il pubblico di tutto questo smiellato buonismo. Un saluto, cari "Mocciosi"

  • User Icon

    Maisie

    25/06/2009 20.20.57

    errori di gioventù..

  • User Icon

    OskarSchell

    07/05/2009 09.51.27

    Ho avuto il coraggio di comprarlo... che dire? Pessimo, volgare, scontato... soprattutto la storia d'amore a cui tutti si appassionano.

  • User Icon

    Giogi

    13/04/2009 21.48.51

    Di questa storia ho visto prima il film e poi, x conoscerla meglio mi sono letta il libro e ora, ora sono la prima fan. Diciamo ke da 1 lato sono io la prima a criticare Moccia per il tipo di scrittura e poi x i messaggi ke potrebbero arrivare ai ragazzi, xrò dall'altro secondo me è 1 buon libro xkè racconta sotto diversi aspetti la realtà di una parte dei giovani di oggi e tutto ciò ke li circonda. Poi c'è l'indimenticabile storia d'amore tra Babi e Step, così diversi tra loro ma poi ognuno si lascia andare all'altro ed entrambi in 1 modo o nell'altro cambiano. Penso ke 1 pò tutti si siano appassionati a questa storia. La cosa particolare è la fine xkè nn si tratta del solito finale allegro ma di 1 finale abbastanza triste in cui, purtroppo le strade dei protagonisti si dividono. Complimenti allo scrittore!!!!

  • User Icon

    Raffina

    13/04/2009 11.29.23

    Un libro inutile. Tra l'altro intriso di errori e punteggiature sbagliate. Una storia semplice e per niente accattivante.

  • User Icon

    lettore.errante

    22/11/2008 23.39.04

    Di sicuro ora tutte le ragazzine si potranno arrabbiare - non me ne vogliano a male - ma... la storia è fenomenale... il film è spettacolare... ma lo stile di scrittura è assolutamente pessimo (almeno dal mio punto di vista - non mi piacciono i libri scritti al presente con frasi di 1-2 parole). Meglio vedere il film che leggere il libro. Metto un 2/5 giusto perchè la storia è bellissima. Se fosse solo per lo stile di scrittura sarebbe da 1/5

  • User Icon

    je

    17/10/2008 23.55.23

    aaah! mai più! assolutamente mai più mi farò coinvincere da qualcuno a comprare un libro di questo genere! ma come scrive? mescola discorso diretto, pensieri e tutto quanto come in un frullatore e quel che ne esce dovrebbe essere chiamato romanzo??? assolutamente no! soldi buttati!

  • User Icon

    federica

    27/09/2008 18.49.13

    lo ripeto e lo ribadisco è un libro stupendo adatto agli adolescenti se non lo siete lasciate perdere non potete capire la magia che trasmette e l'amore tra babi e step che è veramente unico e speciale!!! moccia ultimamente è l'unico scrittore in grado di far sognare noi giovani e almeno noi ragazze non ho capito come mai se sapete a priori che è un libro per adolescenti lo leggete e poi scrivete in negativo non lo leggete è un romanzo per adolescenti o per lo meno i commenti negativi tenetili per voi io lascio la mai e.mail se avete da ridire scrivete pure

  • User Icon

    Walter

    21/09/2008 20.15.44

    Su suggerimento di un'amica, ho letto questo "libercolo", chiamarlo libro o romanzo sarebbe dargli un tono che non gli compete. Sarò GREVE: 300 e passa pagine di depliant pubblicitario di abbigliamento, apparecchiature hi-fi, motorini, moto, orologi e quant'altro che rappresentano il gotha, gli obiettivi a breve o lungo termine della gioventù di buona famiglia capitolina. A cui seguono 100 pagine di melensaggine bella e buona, una storia d'amore che anzichè essere il fulcro dell'opera ne è l'appendice, la deflorazione della protagonista in una casa abbandonata, l'amico del cuore (e di malefatte) del protagonista che poveretto ci lascia le penne in una gara clandestina di moto. Il tutto immerso in una brodaglia insipida, in cui spadroneggia un clan di teppistelli figli di papà a cui non manca praticamente niente, e allora deve inventarsi come passatempo attività ricreative come gare suicide con le moto, imbucamenti alle feste private in mega-appartamenti che finiscono con abitazione distrutta, una vera e propria razzia di qualunque oggetto di valore gli capiti a tiro, e i giovanotti posati e per bene che erano invitati "ufficiali" presi a pugni e a testate perchè sono dei relitti senza spina dorsale, e loro sono i fighi pieni di galline che gli starnazzano appresso: fantascienza. Qualche spunto carino e brillante c'è, il compitino è compilato a dovere, ma se è vero che era un libercolo fotocopiato all'infinito, mai pubblicato, e tramandato come il sacro Graal dai giovani liceali romani, di volta in volta riveduto e corretto, mi chiedo come mai non sia rimasto tale. Nella sua platea clandestina avrebbe brillato di luce ben più spontanea e metropolitana, rispetto che nella vetrina della libreria. Io, personalmente, ho contato le pagine che hanno separato il raggiungimento dell'invincibile Step da parte di qualche cazzotto fatto bene, e la cosa mi ha talmente colpito che ho perso il conto. La cosa più greve e scioccante di tutto il testo è il bambino di cinque anni fatto di marijuana: penoso.

  • User Icon

    Eve

    15/09/2008 22.29.32

    E' il libro più volgare e inutile che abbia mai letto!!! Non racconta niente di nuovo ed è molto noioso.

Vedi tutte le 2756 recensioni cliente (dalla più recente) Scrivi una recensione