Categorie

Françoise Sand, Isabelle Vial

Traduttore: L. Cortese
Editore: Feltrinelli
Anno edizione: 2006
Formato: Tascabile
Pagine: 146 p. , Brossura
  • EAN: 9788807819285

Recensioni dei clienti

Ordina per
  • User Icon

    maria

    28/12/2011 11.36.36

    Questo saggio non tiene in considerazione un fatto, cioè che non tutte le persone che non vogliono sposarsi siano necessariamente persone immature. Kafka, per citare un autore, nel libro "Lettera al padre" ammette di non essere portato per il matrimonio. E non si può certo dire che Kafka fosse immaturo. Per converso, Eichmann, uno dei più spietati criminali nazisti, era sposato e aveva quattro figli. La maturità delle persone non si giudica esclusivamente dalla fede al dito. Chi non se la sente di sposarsi, perché dovrebbe farlo? Altro discorso è quello di svincolarsi dal nido, sul quale sono d'accordo. C'è chi rimane nella casa dei genitori per scelta, chi invece è costretto dalla necessità. In quest'ultimo caso, affibbiare giudizi è inutile e per niente costruttivo.

  • User Icon

    lunagio

    13/12/2007 16.25.31

    personalmente ho trovato validi spunti di riflessione in questo libretto veloce da leggere e per nulla pesante. essendo nata nel periodo preso in esame mi sono ritrovata in molte situazioni e ho riscontrato dubbi e pensieri comuni a me e ad amici coetanei... i trentenni che si interrogano su alcuni perchè tipici della loro generazione a mio parere troveranno questo libro stimolante.

  • User Icon

    Luigi Rubino

    22/05/2006 15.07.51

    Un'accozzaglia di luoghi comuni sui trentenni, superficiale e stucchevole. Non approfondisce nessuno dei temi trattati, accontentendosi di tesi e risposte già viste, già lette. A tratti irritante con Isabelle Vial che asseconda in modo sfacciato la Sand, senza mai muovere nessuna opposizione ai suoi giudizi trancianti. Mi aspettavo davvero un'altra cosa ed invece è il solito libretto sui trentenni, generazione senza ideali e senza carattere. Ve lo sconsiglio caldamente.

Scrivi una recensione