Trilogia sporca dell'Avana. Ancorato alla terra di nessuno-Senza niente da fare-Sapore di me

Pedro Juan Gutiérrez

Editore: E/O
Collana: Le cicogne
Anno edizione: 2018
Pagine: 408 p., Rilegato
  • EAN: 9788833570426
pagabile con 18App pagabile con Carta del Docente

Articolo acquistabile con 18App e Carta del Docente

Approfitta delle promozioni attive su questo prodotto:
Disponibile anche in altri formati:
Descrizione
Il protagonista, Pedro Juan, attraversa gli anni della storia recente di Cuba, gli anni Novanta, quelli della sua crisi peggiore, che si incrocia e si fonde con la personale crisi dell’autore: il suo licenziamento da giornalista, il fallimento matrimoniale, la solitudine, la caduta rovinosa nella miseria e nella marginalità. Il lettore si trova a seguire Pedro Juan nelle sue disavventure picaresche, le sue leggendarie gesta erotiche, la sua perenne caccia al rum, alla marijuana, a qualsiasi cosa permetta di sopravvivere e di provare piacere nel contesto della miseria di un paese povero. In una Cuba fatta di carne, suoni e odori, terra d'umanità precaria, è la fisicità dei corpi e il sudore degli amplessi a scandire il tempo di un romanzo in cui le maratone di sesso lasciano ben presto il posto a brucianti riflessioni sulla vita, l'arte e la condizione umana. Ne viene fuori un’epopea spietata ma anche umana di una città, L’Avana, bella, sensuale, corrotta, malata, vitale.

€ 10,96

€ 12,90

Risparmi € 1,94 (15%)

Venduto e spedito da IBS

11 punti Premium

Disponibilità immediata

Quantità:

Altri venditori

Mostra tutti (3 offerte da 12,90 €)

 
 
 

Recensioni dei clienti

Ordina per
  • User Icon

    As

    05/11/2018 12:55:37

    Prodotto perfetto tutto ok servizio ottimo grazie

  • User Icon

    Luca

    08/07/2018 11:57:54

    Ottima fotografia, nuda e cruda, della cultura e della realtà caraibica resa paradossale dall'estrema crisi economica di quel periodo storico.

  • User Icon

    angelo

    16/01/2017 12:51:11

    Ingredienti: un 40enne giornalista priapesco e perdigiorno, la città dell’Avana negli anni ’90 in pieno declino urbanistico ed economico, una popolazione divisa tra chi sogna la fuga a Miami e chi si prostituisce coi turisti, tanti diversi racconti conditi da sesso, miseria, alcol e violenza. Consigliato: a chi vuol partire per un tour dei bassifondi di Cuba, a chi vuol riscoprire l’eterna arte di arrangiarsi sotto un’altra longitudine.

  • User Icon

    andrea

    28/05/2015 12:35:01

    Tre romanzi picareschi in salsa cubana, in cui il protagonista racconta le avventure e le disavventure della propria esistenza, muovendosi al margine della legge e della morale, in mezzo ad una umanità affamata, sensuale, violenta, ma anche capace di grande generosità e umanità. Lo stile è agile, vigoroso, inconfondibile; l'autore ti getta con forza nei bassifondi dell'Avana, in mezzo agli odori, ai sapori, al sangue di una città disperata. Da leggere assolutamente.

  • User Icon

    marelu

    18/03/2013 16:52:15

    crudo, crudele, carnale, selvaggio, triste, coraggioso, sporco, sensuale, torbido,povero, incosciente, irriverente ma mai rassegnato...questo il ritratto di Pedro e della sua bellissima Cuba

  • User Icon

    chiara

    28/05/2012 20:35:42

    chi vuole sentir parlare un cubano non rimarrà deluso,qui si trova tutta la loro irriverente "insostenibile leggerezza dell'essere"

Vedi tutte le 6 recensioni cliente (dalla più recente) Scrivi una recensione