Il trono della luna crescente

Saladin Ahmed

Traduttore: G. Canuso
Editore: Fanucci
Anno edizione: 2014
In commercio dal: 25 settembre 2014
Pagine: 320 p., Brossura
  • EAN: 9788834724491
pagabile con 18App pagabile con Carta del Docente

Articolo acquistabile con 18App e Carta del Docente

Approfitta delle promozioni attive su questo prodotto:
Disponibile anche in altri formati:
Descrizione

I Regni della Luna Crescente, territori in cui dimorano santi guerrieri ed eretici, cortigiani e assassini, assoggettati al potere di un feroce Califfo, sono messi a ferro e fuoco da un misterioso furfante che si fa chiamare "il Principe Falco". Mentre la rivolta incalza, una serie di brutali omicidi che sembrano guidati da una forza sovrannaturale colpisce la città di Dhamsawaat. Adoulla Makhslood, l'ultimo dei cacciatori di ghul, creature fatte d'ombra e dalla pelle di sciacallo, vorrebbe ritirarsi, ma capisce che non è ancora il momento giusto. Insieme al suo giovane assistente Raseed, coraggioso e fiero, e all'affascinante Zamia, capace di risvegliare un'arcana magia, si ritroverà coinvolto nella ricerca della verità su queste morti. In poco tempo i tre diventeranno eroi loro malgrado di una battaglia ben più crudele e spaventosa: non solo sulla città, ma sull'intera umanità, incombe la minaccia di una fine sanguinosa che solo loro possono sventare.

€ 7,00

€ 14,00

Risparmi € 7,00 (50%)

Venduto e spedito da IBS

7 punti Premium

Disponibilità immediata

Quantità:

Altri venditori

Mostra tutti (3 offerte da 6,30 €)

 
 
 

Recensioni dei clienti

Ordina per
  • User Icon

    Teofilatto dei Leonzi

    17/09/2018 18:17:56

    A volte capita il libro giusto al momento giusto: volevo un fantasy leggero, dall'ambientazione esotica, divertente, e devo dire che Saladin Ahmed ha mantenuto tutte le sue promesse. Si tratta di un vero "high fantasy" con tutti i crismi, completo di incantesimi, ghoul non-morti, alchimisti, oggetti magici, esseri mutaforma, ecc..., quasi da gioco di ruolo (chi si ricorda di Al-qadim, l'ambientazione arabeggiante di AD&D?), ma il tutto calato in una rumorosa metropoli mediorientale che l'autore pennella senza pedanterie con gusto e sobrietà. Il romanzo scorre, vorrete sapere come va a finire per il puro gusto dell'intrattenimento e, udite udite, la storia ha una fine. Magari usciranno altri volumi, ma la storia è autoconclusiva, e per di più in 300 pagine, grandissimo merito che porta le stelline a 5. Niente saghe che occuperanno la vostra vita, niente mattonazzi intollerabili con brodi allungati spacciati per grande capacità narrativa, ma 300 oneste pagine di un libro che fa il suo dovere di divertire e portare il lettore tra le polverose strade di Dhamsawaat. Se dovesse uscire un seguito sarò ben felice di tornare a seguire le avventure del grasso e simpatico Adoulla il cacciatore di ghoul, ma nel frattempo, magicamente, potrò leggere altro.

Scrivi una recensione