Categorie

Nico Perrone

Collana: Il divano
Anno edizione: 2000
Formato: Tascabile
Pagine: 156 p.
  • EAN: 9788838916236

Nico Perrone in queste pagine ricostruisce la pratica napoletana del truglio, ovvero del patteggiamento di una pena in cambio della delazione del reo, come antecedente borbonico (diffuso anche in altre realtà spagnole e spagnolesche) della legislazione premiale e del pentitismo.

Recensioni dei clienti

Ordina per
  • User Icon

    sara g. (roma)

    27/08/2013 00.05.59

    Simpatica lettura, vergata da una scorrevole e agile penna narrante, che apre uno scorcio sulle pratiche giudiziarie dell'epoca e sull'atmosfera che regnava attorno al processo penale quando in causa erano offese allo status quo politico. Il punto di partenza e il fil rouge è il "truglio" che, impropriamente, viene definito antesignano del patteggiamento e della legislazione premiale: in realtà, una delazione ripagata con la quasi totale impunità; nulla a che vedere con il patteggiamento - il tiranno al massimo fa un'offerta non trattabile tra delazione e salvezza o processo rituale con assicurata pena di morte - e con la legislazione in materia di pentiti che prevede riscontri oggettivi alla chiamata di correo - mentre al tiranno interessa solo mostrare ai ribelli che il loro fronte è altamente permeabile e ottenere arresti ed esecuzioni in massa con effetto intimidatorio Questa breve e godibilissima ricostruzione storica torna istruttiva anche per capire fenomeni processualpenalistici contemporanei e cogliere così la gran diversità tra delatori in tempo di regime assoluto e pentiti in tempo di lotta antimafia.

Scrivi una recensione