Categorie

Jonathan Tropper

Traduttore: S. Caraffini
Editore: Garzanti Libri
Anno edizione: 2008
Pagine: 318 p. , Rilegato
  • EAN: 9788811685968

Recensioni dei clienti

Ordina per
  • User Icon

    dubbioso

    06/11/2014 17.56.55

    Alcuni passaggi divertenti e basta Molto leggerino e scontato

  • User Icon

    Mariflo

    26/08/2014 20.22.33

    Ho divorato questo libro un poche ore di una giornata estiva. Non conoscevo Tropper ed è stata una piacevole scoperta. Anche a me ricorda un po' Hornby, ma l'ho trovato più spumeggiante, più positivo. In questo libro ho trovato un po' di tutto: l'amore, l'amicizia, il dolore, la paura, l'affetto, l'indecisione, lo smarrimento, il tutto ottimamente condito in un libro divertente ma non banale. Si può amare o odiare il personaggio di Norm, ma, in un modo o nell'altro, è lui che genera il bene o il male della sua famiglia e a far capire che davvero tutto può cambiare.

  • User Icon

    Manuela

    09/09/2010 15.00.51

    Sulle prime ricorda Hornby, lo stile è frizzante, ironico e ti strappa un sorriso. Poi cambia, e, pur rimanendo sempre una lettura piacevole, perde un po' della verve con la quale è partito. Nel complesso è carino, uno di quei libri che leggi volentieri.

  • User Icon

    Roberta

    27/05/2009 08.51.52

    La vita perfetta e abitudinaria di Zachary King viene stravolta dall'arrivo imprevisto del padre Norm, che non vedeva da anni. Grazie a lui, Zack capisce che vivere significa anche "osare" e questa nuova prospettiva cambiera' radicalmente la propria vita. Una lettura vacanziera senza grosse pretese.

  • User Icon

    xpot63

    11/03/2009 18.07.22

    Tropper è quello che Hornby è stato e soprattutto quello che gli amanti di Hornby non hanno più trovato dopo i primi 2 libri. Se non si è capito era un complimento, Tropper fà ridere (tanto), fà riflettere, è delicato e mai volgare. Riesce a rendere molto piacevole una storia che è già stata scritta e trattata mille volte.....e questa è una grande dote. Consigliatissimo.

  • User Icon

    Karin

    22/02/2009 02.37.42

    Davvero meraviglioso, scorrevole ma anche molto articolato! Si legge benissimo ed il bello di Tropper e`,secondo me, il fatto di sapersi esprimere un po`come farebbe una donna.....ma con grande carattere maschile... Geniale la traduzione di Sara Caraffini!!! Avvincente, da non perdere!!!

  • User Icon

    Linda

    27/01/2009 20.46.19

    Spumeggiante,romantico,brillante,ironico

  • User Icon

    Simone

    08/01/2009 10.34.51

    Bello. Cattura quasi da subito, è vero Zack è un personaggio un po' già visto, ma comunque funziona. Ci sono attorno una serie di personaggi azzeccati: dai fratelli, al padre, agli amici. Il libro insomma pur non stravolgente in termini di contenuti è davvero piacevole, riuscendo a farsi leggere in pochissimo tempo.

  • User Icon

    massimo de sanctis

    27/11/2008 12.50.08

    Una rivelazione. Sotto certi aspetti ancora più efficace di Hornby. All'inizio è un po' lento, poi lo divori in poche ore. Esilaranti alcune scene come il "recupero crediti per il fratello subnormale" e "l'irruzione nel Golf club". Complimenti a Tropper. Adesso leggerò "Dopo di lei". mdesanctis

  • User Icon

    Marco

    25/11/2008 19.22.53

    L'ho acquistato subito, Tropper mi aveva colpito in modo positivo dopo avere letto "Dopo di lei". L'inizio è un po' lento, ma poi ti prende, scorre e fa sorridere. A me è piaciuto non come il primo, ma tutto sommato un bel libro.

  • User Icon

    mariangela

    17/11/2008 10.31.09

    bello anche questo secondo libro, uno scrittore da tenere d'occhio.

  • User Icon

    gianna dr

    24/10/2008 11.17.41

    Ho dato il massimo punteggio a questo bel romanzo, romantico ed attuale: ho letto due ore stanotte per finirlo, e vorrei che altri avessero l'opportunità di immergersi nelle sue fresche pagine. E' un racconto pieno di speranza (come il nome della fidanzata del protagonista). Zack, il trentenne protagonista, è un giovanotto newyorkese come tanti (almeno, come tanti giovanotti newyorkesi che conosco da libri e film), con un lavoro di mediatore che lo spreme, avvolgendolo in una rutilante falsità, ed una ferita originaria non insolita, che è l'abbandono del padre. Lo sviluppo della sua storia parallela con Tamara, vedova dell'amico d'infanzia, mi sembra assolutamente plausibile e consequenziale, come mi sembrano realistiche, vivide ed emozionanti le situazioni che Zack vive ed esprime in prima persona. Insomma: un gran bel protagonista, con un bel finale che apre il cuore. Cosa chiedere di più da un romanzo veramente ben scritto?

  • User Icon

    an.bal

    18/10/2008 11.12.52

    Zack conduce una vita sostanzialmente normale, un po’ come le vite ordinarie di oggi: è fidanzato con Hope, bella e ricca e che lo vuole sposare al più presto, vive ospite di un amico eccentrico nella New York “bene”, ha un lavoro stressante ma ben retribuito e sicuro. In linea di principio, tutti aspiriamo ad una vita così: fatta di sicurezze e desideri realizzabili. Zack però si trova nella necessità di fare i conti con i propri sentimenti, i suoi “veri” desideri. Il ritorno inaspettato del padre, l’avvicinarsi del giorno del fidanzamento ufficiale, la sempre crescente attrazione fisica per Tamara, il lavoro che si fa sempre più pressante e un problema di salute che può avere anche esiti più gravi……cambiano tutto. Dopo poche pagine tutto è già chiaro o quasi, e le parole “sto per mandarlo a puttane in maniera davvero spettacolare” ci apre verso una sterzata nella vita di Zack che invece fa fatica a mostrarsi. Alcune parti che puntano a raccontarci Zack sembrano superflue anche se nel complesso il libro scorre bene e la scrittura appassiona richiamando spesso immagini suggestive e coinvolgenti. Qualche scena fa virare la storia anche al sorriso, ma il tutto sembra più puntare alla sceneggiatura di un film che non ad un libro intimistico che punti a raccontare “il dentro” di una persona e il suo cambiamento. Alcuni dettagli appesantiscono la storia, quasi inutilmente e si perdono inesorabilmente nel dipanarsi della storia; di Tamara conosciamo solo l’aspetto fisico e niente altro; il colpo di scena finale non aggiunge niente… Zack alla fine farà la sua scelta, ma ci appare un uomo ancora insicuro e incasinato e che gli eventi hanno lasciato solo scosso. E’ la storia questa di un uomo normale che di fronte alla necessità di cambiare – cambiare dentro – abdica e lascia che gli eventi facciano il loro corso e che qualcuno decida per lui.

  • User Icon

    Federica

    14/10/2008 18.15.30

    L'ho finito poco fa...sinceramente l'ho trovato piuttosto insipido. Non è nulla di speciale, nonostante i commenti sulla copertina.

  • User Icon

    CARLA

    02/10/2008 09.21.17

    Molto molto carino. ben scritto, scorrevole. una storia di oggi con eventi assolutamente normali raccontati in modo intelligente e non noioso. pur non volendo insegnare nulla ti fa capire come veramente tutto possa cambiare e come siamo fragili in questo mondo, come le nostre radici e la famiglia rimangono alla finee un fulcro dell'esistenza di ognuno di noi nonostante tutto. consigliatissimo.

Vedi tutte le 15 recensioni cliente (dalla più recente) Scrivi una recensione