Uccidi o muori - Libero Bigiaretti - ebook

Uccidi o muori

Libero Bigiaretti

0 recensioni
Con la tua recensione raccogli punti Premium
pagabile con 18App pagabile con Carta del Docente
Articolo acquistabile con 18App e Carta del Docente
Editore: KKien Publ. Int.
Formato: EPUB
Testo in italiano
Cloud: Scopri di più
Compatibilità: Tutti i dispositivi (eccetto Kindle) Scopri di più
Dimensioni: 301,17 KB
  • EAN: 9788833260457

€ 1,99

Punti Premium: 2

Venduto e spedito da IBS

EBOOK

Compatibile con tutti i dispositivi, eccetto Kindle

Cloud: Sì Scopri di più

Aggiungi al carrello
spinner
Fai un regalo
spinner

non è possibile acquistare ebook su dispositivi Apple. Puoi comunque aggiungerli alla wishlist

Gaia la libraia

Gaia la libraia Vuoi ricevere un'email sui tuoi prodotti preferiti? Chiedi a Gaia, la tua assistente personale

Bigiaretti ci regala una serie di racconti che entrano in mondi, dimensioni e situazioni che vanno ben oltre l'ordinario e il consueto. Il mondo e le abitudini dei Làvari ci appaiono in tutta la loro assurda realtà; la carriera di un brillante manager stroncata da una inspiegabile malattia e così per tutti i quattro racconti che compongono questa collezione di testi. Le esperienze dell'autore vengono ridisegnate in un universo "parallelo" dove sempre viene da chiedersi se non sia più vero del reale. Ai lettori chiediamo di aprirsi alle notevoli e numerose sollecitazioni che il testo offre, lasciandosi stupire da un "diverso" che, a volte, sembra assumere le forme della realtà.
Gaia la libraia

Gaia la libraia Vuoi ricevere un'email sui tuoi prodotti preferiti? Chiedi a Gaia, la tua assistente personale

  • Libero Bigiaretti Cover

    (Matelica, Macerata, 1906 - Roma 1993) scrittore italiano. Esordì come poeta con le raccolte Ore e stagioni (1936) e Care ombre (1940). Passato poi alla narrativa (con la parentesi lirica di Lungodora, 1955), ha scritto romanzi e racconti che puntano a una sottile analisi dei sentimenti; nelle ultime opere ha però affrontato anche il tema della funzione dell’intellettuale nella società odierna, con piglio di moralista severo e partecipe: Esterina (1942), Carlone (1950), I figli (1954), Carte romane (1957), Il congresso (1963), Il dito puntato (1967), La controfigura (1968, premio Viareggio), Dalla donna alla luna (1972), L’uomo che mangia il leone (1974), Due senza (1979), Il viaggiatore (1984). Approfondisci
Questo prodotto lo trovi anche in:
Note legali