Categorie

Robert Harris

Traduttore: G. Costigliola
Editore: Mondadori
Collana: Omnibus
Anno edizione: 2014
Pagine: 437 p. , Rilegato
  • EAN: 9788804638421

Recensioni dei clienti

Ordina per
  • User Icon

    LUCA

    25/08/2015 12.39.16

    è il primo libro che leggo di Harris e sono rimasto piacevolmente colpito. La trama storica poi è stata eccezionale su un argomento che veramente non conoscevo. Lo consiglio vivamente

  • User Icon

    Hino

    26/03/2015 16.35.56

    Harris ci regala un altro romanzo intenso che tiene incollato il lettore fino all'ultima pagina. I fatti sono storici e noti ma, ciò nonostante, non si riesce a smettere di leggere per sapere come andrà a finire. Nella copertina viene definito un thriller. Lo trovo più un romanzo psicologico. O morale. Il punto di vista è quello di Georges Picquart, personaggio realmente esistito e coinvolto nel caso Dreyfus. Picquart non può essere definito un acceso antisemita ma di certo è un po' prevenuto nei confronti degli ebrei. Quando però si rende conto dell'ingiustizia perpetrata ai danni di Dreyfus, inizia a chiedersi quali siano i valori che, come membro dell'esercito, sta servendo. Dreyfus non è nemmeno presentato come un personaggio tanto simpatico (grazie a Harris per non averne fatto una vittima nel senso patetico del termine!) e su questa antipatia, nata prima dello scandalo, Picquart pare non ricredersi. Ma non è il singolo uomo, appunto, il "problema". Si tratta di decidere se conoscere la verità e se, una volta conosciuta, si vuole tacere e coprirla o parlare e riaffermarla, non importa con quali conseguenze.

  • User Icon

    archipic

    05/01/2015 17.25.05

    Ottimo romanzo questo di Harris che si conferma a suo agio nelle ambientazioni storiche. Ottimo resoconto romanzato dell'Affaire Dreyfus che anche a distanza di moltissimi anni rimane pieno di interesse e di spunti politico-sociali. Molto fluida la scrittura ed ottima la traduzione, il racconto fila via liscio appassionando il lettore fino all'epilogo. Una lettura molto godibile.

  • User Icon

    GIANCARLO

    17/12/2014 11.22.53

    un bellissimo romanzo/storico, dove riportato un fatto realmente accaduto. Leggere questo libro, è come vedere un film appassionante, dove vuoi capire al piu' presto, come va a finire la storia. Scrittura, particolare, ma aggrappante. la capacità dell'autore è stata anche quella di aver descritto tantissimi personaggi che pero' sono rimasti chiaramente nella memoria, grazie al racconto preciso. un bel libro , dopo tanti mediocri letti ultimamente.

  • User Icon

    assur

    23/10/2014 15.55.34

    Classico romanzo storico di Harris: appassionante, scorrevole e mai banale. Mi sento di fare un plauso anche al traduttore per la ricerca continua di vocaboli ormai desueti, ma perfettamente calzanti nel contesto storico in argomento.

  • User Icon

    Fabio Ponzana

    23/09/2014 13.13.52

    Il caso Dreyfus rivisitato in chiave romanzesca...ma neanche tanto. La splendida dimostrazione, se ce ne fosse bisogno, di quanto antisemitismo e imbecillità combacino perfettamente. Magnifico come sempre lo stile descrittivo di Harris.

  • User Icon

    Vittorio Pisa

    01/09/2014 10.22.55

    Straordinario. L'autore unisce sapientemente romanzo storico, giallo e legal thriller. Prosa asciutta e sempre aderente alla storia. Magistrale la parte finale sul processo intentato a Zola e quella sul giudizio di appello a Dreyfuss. Lettura avvincente e mai noiosa. Consigliatissimo. Harris in stato di grazia!

  • User Icon

    Wentworth

    10/07/2014 22.26.26

    Magnifico! Un grande ritorno di Robert Harris anche dal punto di vista della scrittura, oltre che della appassionante storia.

  • User Icon

    Lucio

    24/06/2014 17.40.27

    Giallo avvincente, magistralmente costruito ed ambientato. Harris si conferma efficace narratore di storie vere, avendo ben compreso che la realtà supera costantemente la più fervida fantasia. E' interessante (e stupefacente al tempo stesso) constatare, pagina dopo pagina, come la logica dell'autoconservazione alimenti se stessa a dispetto di ogni logica, di ogni proporzione, di ogni ragione, benchè egoistica. Ogni sistema di potere vive una sorta di delirio di onnipotenza, che si rafforza miope tanto più quanto maggiormente avverte la propria debolezza, fino a perdere il senso della proporzione e della tutela del proprio interesse. Harris ha il merito di comunicare tutto ciò in maniera nitida ed efficace.

  • User Icon

    Marco

    17/06/2014 16.55.53

    Harris si conferma un grandissimo scrittore anche quando si tratta di raccontare un fatto che ai più potrebbe sembrare noioso: l'affaire Dreyfus acquista nuovo interesse e ci fa entrare nel vivo dell'azione direttamente dal punto di vista dei protagonisti. Miglior romanzo dell'anno!

  • User Icon

    MARCELLO

    06/06/2014 15.16.07

    Bellissimo e originale come stesura. Mi aspettavo la classica storia raccontata dal protagonista e invece no....da chi invece ha condotto le indagini !

Vedi tutte le 11 recensioni cliente (dalla più recente) Scrivi una recensione