Editore: Bompiani
Collana: Tascabili. Saggi
Anno edizione: 2001
Formato: Tascabile
In commercio dal: 7 marzo 2001
Pagine: 284 p.
  • EAN: 9788845243493
pagabile con 18App pagabile con Carta del Docente

Articolo acquistabile con 18App e Carta del Docente

Approfitta delle promozioni attive su questo prodotto:
Disponibile anche in altri formati:
Descrizione
Da Narciso a Blade Runner, da Edipo a Frankenstein, la mitologia è ancora attuale? Secondo lo psicoanalista Aldo Carotenuto l'immaginario fantascientifico è quello che meglio si presta a indagare gli archetipi del postmoderno. Attraverso un'analisi delle maggiori opere di fantascienza - da Jules Verne a Isaac Asimov, da Herbert George Wells a Philip Dick - è possibile ricostruire gli scenari delle paure collettive. Ombre, proiezioni e fantasie che trovano nell'alieno, nei robot e nei mostri le loro incarnazioni. E che non sono poi così lontane dalla realtà quotidiana: l'alieno infatti è il persecutore che alberga in ognuno di noi. Tra creatività e patologia, l'autore ci introduce nel mondo dell'immaginazione e delle sue metamorfosi.

€ 6,59

€ 7,75

Risparmi € 1,16 (15%)

Venduto e spedito da IBS

7 punti Premium

Attualmente non disponibile
Leggi qui l'informativa sulla privacy
Inserisci la tua email
ti avviseremo quando sarà disponibile
 
 
 

Recensioni dei clienti

Ordina per
  • User Icon

    Lord Yupa

    20/10/2001 15:56:53

    Già ci sono scienziati che si divertono a fare i filosofi, e viceversi. Allenatori che si improvvisano opinionisti sociali, critici d'arte che si trasformano in politici, e via dicendo. Ora lo psicologo dice la sua sulla fantascienza. Ben venga, se la competenza necessaria è presente. Purtroppo non lo è in questo caso: non tanto per le scarse cognizioni di quello che, prima di essere una palestra per disseminare le solite generalità pseudopissicologgiche, è un genere letterario con delle sue precise regole e storia. Ma questa viene totalmente ignorata, passando in superficie e per analogie spesso sin troppo ingenue solamente i "grossi" nomi (ovvero, quelli più noti): Verne, Wells, Asimov, Dick. E poi? Una manciata di film sparsi e una dose sin troppo ampia di divagazioni sulla scienza ad una profondità prossima a quella di "focus". Tutto qui? Purtroppo sì. L'unica utilità del libro è fornire qualche interessante notizia biografica su Dick, e qualche spunto per leggere libri di fantascienza: sui quali il lettore saprà sicuramente riflettere con maggiore capacità di quella (non) dimostrata da Carotenuto in questo libro...

Scrivi una recensione