L' ultima riva di Allan Dwan - DVD

L' ultima riva

The River's Edge

Con la tua recensione raccogli punti Premium
Titolo originale: The River's Edge
Regia: Allan Dwan
Paese: Stati Uniti
Anno: 1957
Supporto: DVD
Salvato in 2 liste dei desideri

€ 12,99

Punti Premium: 13

Venduto e spedito da IBS

Quantità:
DVD

Altri venditori

Mostra tutti (6 offerte da 10,78 €)

Dopo aver ripulito una banca, Nardo Denning si dirige verso il confine col Messico. Per orientarsi fra le montagne gli serve pero l'aiuto di una guida esperta: la trova nel ranchero Ben Cameron, che costringe a fargli da scorta. Ma Ben e sposato con Margaret, che un tempo era stata la donna di Nardo, e in fuga sulle montagne l'antica passione riemerge, mettendo inevitabilmente in conflitto i due uomini.
3
di 5
Totale 1
5
0
4
0
3
1
2
0
1
0
Scrivi una recensione
Con la tua recensione raccogli punti Premium
  • User Icon

    Riccardo Esposito

    01/06/2016 17:05:36

    Melodramma poco credibile ma con alcuni spunti interessanti (scherzando, potremmo dire che è un po' l'opposto moralistico di "Niagara" o dei vari "Il postino suona sempre due volte", con un pizzico di Bonnie e Clyde) interpretato da un Ray Milland mai così bad-guy e da un virile e fin troppo adamantino Anthony Quinn. Imperdibile per i patiti del look "anni cinquanta", molto curato dal regista Dwan. Debra Paget "redhair" (occhio alla sequenza iniziale in cui indossa le mitiche pantofoline sexy con piume di marabù) è bella e intrigante quanto raramente lo è stata!

  • Produzione: A & R Productions, 2014
  • Distribuzione: A & R Productions
  • Durata: 87 min
  • Lingua audio: Italiano (Dolby Digital 2.0 - stereo);Inglese (Dolby Digital 2.0 - stereo)
  • Formato Schermo: 2,35:1
  • Area2
  • Contenuti: speciale
  • Ray Milland Cover

    Nome d'arte di Reginald Truscott-Jones, attore inglese. Debutta nel cinema come comparsa in Inghilterra nel 1929 e l'anno successivo si trasferisce a Hollywood. Fattosi conoscere con una serie di personaggi minori, guadagna sempre più spazio, cimentandosi in tutti i generi, dalla commedia degli equivoci (Che bella vita, 1937, di M. Leisen) all'avventura (Beau Geste, 1939, di W. Wellman) al film di propaganda (Arrivederci in Francia, 1940, di M. Leisen). Attore raffinato, affabile e attraente, fa il salto di qualità grazie a B. Wilder, che lo dirige nel divertente Frutto proibito (1942), nel quale è un maggiore innamorato della giovane G. Rogers, e soprattutto in Giorni perduti (1945), dove impersona uno scrittore alcolizzato, interpretazione premiata con un Oscar. Atmosfere noir come quelle... Approfondisci
  • Anthony Quinn Cover

    Anthony Quinn è Senior Lecturer nel corso di laurea di Ceramic Design all’Università Central Saint Martins College di Londra e Tutor nelle attività relative alle tecniche di progettazione in tre dimensioni. È anche Visiting Tutor di Ceramics and Glass presso la facoltà di Lettere del Royal College of Art di Londra. Approfondisci
  • Debra Paget Cover

    Nome d'arte di Debralee Griffin, attrice statunitense. Esordisce giovanissima nella curiosa parte della dolce fidanzata di un gangster in L'urlo della città (1948) di R. Siodmak. I film seguenti impongono la sua bellezza bruna vagamente esotica, cliché da cui difficilmente riuscirà ad allontanarsi. La si ricorda sposa pellerossa di un uomo bianco in L'amante indiana (1950) di D. Daves, ancora giovane pellerossa, ma stavolta affamata, in L'ultima caccia (1956) di R. Brooks, dolente Lilia in I dieci comandamenti (1956) di C.B. DeMille, danzatrice sensuale in La tigre di Eschnapur (1959) e Il sepolcro indiano (1959) di F. Lang. Dopo due matrimoni lampo nel mondo dello spettacolo, sposa un magnate del petrolio e abbandona la carriera. Approfondisci
Note legali