Categorie

Giuseppe Lupo

Editore: Marsilio
Collana: Tascabili Maxi
Anno edizione: 2013
Formato: Tascabile
Pagine: 173 p. , Brossura
  • EAN: 9788831714600

Recensioni dei clienti

Ordina per
  • User Icon

    Sposa

    09/12/2014 21.04.29

    Come sarà una donna mai dimenticata con il cui nome il patriarca battezza la città che ha appena fondato? Avrà curve sinuose e archi e pergolati e scale a chiocciola, ma, troppo piccola, non apparirà sulle carte geografiche finché un terremoto non la distrugge e finalmente viene resa nota al mondo. Almeno al mondo dei lettori. Tra realtà (il terremoto del 23 novembre 1980) e invenzione (l'immaginaria città di Palmira), Giuseppe Lupo racconta di un'antropologa che scende da Milano in Lucania per trovare distruzione, eppure ritrova se stessa. Il linguaggio è quello onirico, cui l'autore ci ha abituati, e la narrazione stavolta passa attraverso gli intagli del legno, il materiale in cui forse è racchiuso tutto il mistero dell'uomo, altrimenti perché Gesù si sarebbe fatto falegname? Piacevole sorpresa, per me che sono una sua fan, avere trovato una vecchia canzone di Morandi come antidoto alla nebbia in questo suggestivo romanzo.

Scrivi una recensione