Categorie

Edi Vesco

Collana: Pandora
Anno edizione: 2007
Pagine: 341 p. , Rilegato
  • EAN: 9788820043261

Recensioni dei clienti

Ordina per
  • User Icon

    Saverio

    05/07/2013 10.29.43

    L'ha goduto per pochi mesi, questo libro, Edi Vesco. Perché? Perché a gennaio 2008 fu uccisa dal figlio. Ho avuto la gioia di conoscerla e poi il dolore di perderla in quel modo. Forse, in questo libro, che tratta anche di perfidie fatte a danno delle donne, c'è una premonizione. Così come nel titolo: l'ultimo quarto di luna! Mi spiace, ma allora non ebbi il coraggio di scrivere nulla, ma oggi, se il libro è ancora qui su questo megastore, invito i lettori di buona volontà ad acquistarlo. Trasmette sentimenti di una scrittrice, amante della vita, dell'amore, che ha profuso in tutte le cose della vita.

  • User Icon

    ant

    08/01/2009 23.37.42

    All'inizio del libro devo dire che tutte queste storie personali e private mi avevano un attimo spiazzato, poi però il libro inizia a decollare e diventa godibile e chiaro. Su tutto emerge l'atroce pratica dell'infibulazione e le sorie parallele a questo dramma, e per quanto riguarda il lato sentimentale del libro la tormentatissima stroia di Guillame e la sua compagna

  • User Icon

    anna servidori bonelli

    16/07/2007 13.23.17

    Un bel romanzo, l'ho letto con passione e con rabbia per le atroci verità che ci sa raccontare, senza perdere mai di vista i sentimenti. Non fate l'errore di catalogarlo come "rosa" o femminile, è qualcosa di completamente diverso.Questa autrice (che io credevo autore finché non ho letto la biografia)sa scrivere di società, d'amore, di persone vere con una facilità che sbalordisce e senza mai strafare. Usa un linguaggio molto imemdiato, senza elaborazioni e sa ritrarre figure davvero particolari e più che plausibili. Vedo che questo romanzo è il seguito di un altro che non conoscevo. Andrò a comprarlo e vi farò sapere. Intanto raccomando questo "Ultimo quarto di luna" a chiunque voglia portarsi in vacanza un libro veramente molto molto bello. Resta solo un po' di nervoso, se devo essere sincera: certi piccoli tesori uno se li deve scovare da sé in libreria perché nessuno ne parla e li pubblicizza.

Scrivi una recensione