Categorie
Editore: Rizzoli
Collana: Rizzoli Max
Anno edizione: 2014
Pagine: 306 p. , Rilegato
  • EAN: 9788817074803

Recensioni dei clienti

Ordina per
  • User Icon

    cris

    22/09/2014 20.43.38

    Voglio dire subito che Under mi è piaciuto molto. Dittatura, violenza, sofferenze, amori, sono gli ingredienti principali e riescono a catturarti in un crescendo di avvenimenti. La serie web, uscita insieme al libro, è un prodotto ben fatto, ma il libro è molto più avvincente. A mio avviso la grandiosità di Under è nelle descrizioni così dettagliate e realistiche dei luoghi e dei personaggi che hanno avuto la forza di coinvolgermi totalmente. Consiglio la lettura e spero di poter leggere il seguito.

  • User Icon

    Sara

    06/09/2014 12.57.22

    Ho comprato questo libro per fare un regalo di compleanno a sorpresa ad una cara amica a cui piacciono i distopici young adult e ne ho approfittato per leggerlo anche io! Di solito sono prevenuta nei confronti degli scrittori italiani (soprattutto gli emergenti) perché fin'ora ho trovato davvero poche eccellenze, soprattutto per quanto riguarda questi generi letterari che magari non ambiscono a vincere il Premio Strega; invece sono rimasta piacevolmente colpita dal libro. Unica cosa, mi è sembrato davvero molto simile alla più famosa saga di Hunger Games, che pure mi è piaciuta molto, ma forse sono io che conosco poco il genere e in realtà i libri di questo tipo si assomigliano un po' tutti! Mi è stato consigliato questo titolo da una ragazza su una pagina Facebook, assieme ad altri mille titoli di libri dello stesso genere, ma ho deciso di puntare su questo perché le poche recensioni che ho trovato erano tutte molto buone e poi secondo me è giusto investire sui giovani italiani, soprattutto se sono dotati di talento, quindi faccio i miei complimenti alla giovane autrice e se ci sarà un seguito lo leggerò sicuramente!

  • User Icon

    Clara Parravicini

    07/08/2014 12.32.03

    Under è un bellissimo libro di fantapolitica che parla di un'Italia di un futuro prossimo martoriata dal default economico, caduta preda di una dittatura distopica e totalitaria: l'Autorità Provvisoria. La dittatura vuole creare un reality show i cui partecipanti, minori con trascorsi rivoltosi o criminali, si eliminino l'un l'altro. Under, così si chiamerà il reality, è ambientato in un bunker sotterraneo, dove una regia, con telecamere ad ogni angolo, spia i partecipanti, li punisce o li premia in base al loro comportamento, privandoli o meno del cibo, e ogni giorno li fa combattere all'ultimo sangue nella Gabbia. Alice, la protagonista, è l'unica deportata nel bunker che non ha trascorsi criminali né rivoltosi, ma fra tutti, è proprio lei l'osservata speciale dall'Autorità Provvisoria, per via di misteriosi poteri psichici che neanche lei si era resa conto di avere. Ho trovato davvero struggenti, ben descritti e toccanti, i flashback sulla vita dei giovani partecipanti ad Under, in cui si spiegano i motivi criminosi o rivoltosi che li hanno resi sgraditi al Presidente. Alcuni di questi, mi hanno ricordato i racconti di mio nonno, partigiano durante la dittatura fascista e forse anche per via di ciò ho adorato tanto questo libro. Scritto benissimo, prosa scorrevolissima, Giulia Gubellini è un'artista ma siate avvisati, questo è un libro tosto, con scene di violenza esplicita e alta drammaticità, ma è in grado di lasciare e trasmettere tanto al lettore. Consigliatissimo!

  • User Icon

    gianlu

    23/07/2014 23.28.10

    Per prima cosa complimenti a chi a curato l'edizione e ha creduto in questa giovane autrice italiana che non avevo mai sentito. (Grafica e copertina accattivanti e molto ben fatti, da 8,5 forse qualcosina maglio si poteva fare ma cmq buona.) L'autrice ha uno stile personale estremamente piacevole, pulito e fluido, mai noiosa nonostante la difficoltà di gestire un ambiente chiuso come il Bunker del gioco. Ha un ottimo senso del ritmo del racconto e eccelle nelle caratterizzazione dei personaggi, ho apprezzato sopratutto come cambiano e anche come l'autrice li porta fino in fondo senza remore (non voglio svelare nulla di piu :-P ) La trama (chiaramente ispirata a HG, ma non è un male...è il profumo di HG che si sente :-P) è originale e ha anche delle note divertenti (vedi nomi delle città :-O ). Il ritmo cresce graduale, parte piano nelle prime 40 60 pagine poi aumenta gradualmente catturando l'interesse del lettore, fino a un termine che si spera ci porti un seguito (naturale non forzato). Bella L'ambientazione in un Italia Distopica, non c'è paragone con il tanto sopravvalutato Garden di Mondadori questo si che è un libro!! Unico aspetto che all'inizio mi ha lasciato perplesso è l'idea dei "poteri" di alcuni ragazzi ma è comunque funzionale alla storia e utilizzata in modo ottimo, per cui alla fine mi sono convinto :-O L'autrice mi ispira, penso che possa essere un talento tutto italiano unico, (sopratutto se continuerà a scrivere SF ) e ne sono davvero contento. Penso però che poteva fare ancora meglio, mi dà quest'impressione, come un pilota a cui sta bene un piazzamento e non vuole rischiare :-)) Comunque essendo un esordio si capirebbe un minimo di prudenza. Brava Giulia sei una grande, auguri econtinua così però per me meriti 4/5 non il massimo, per Sara. Cosi impari :-P (chi vuol capire legga);-) ciao a tutti

  • User Icon

    unododici

    09/07/2014 22.38.16

    Under porta in scena tredici ragazzi prelevati da centri rieducativi per minori, possiamo ipotizzare facilmente i vecchi riformatori, solo che nel 2025, anno in cui è ambientato il romanzo, le regole sono molto ferree e si incappa in punizioni per questioni oggi ai nostri occhi leggere. I ragazzi in questione vengono rinchiusi in un bunker per sfidarsi all'ultimo sangue, letteralmente. Si dovranno uccidere e solo uno risulterà vincitore. Ecco, detta cosi potrebbe far pensare a un romanzetto stile grande fratello, ma l'autrice bolognesa Giulia Gubellini, 24 anni e primo romanzo (in precedenza un racconto gratuito scaricabile dal web) riesce a convincere e porta azione, suspence, violenza e amore dipinti in un unico quadro che passa dalla realtà al sogno senza avvisare. Già dalle prime pagine si resta incollati agli avvenimenti e personalmente non posso negare di aver da subito provato prima pena e poi ammirazione per la vicenda che porta la protagonista femminile a condividere con ragazzi superiori e più forti di lei la propria lotta. Alice subirà e conquisterà una trasformazione nell'arco del racconto che determinerà a mio giudizio il senso della storia, anche se le perdite saranno tante e attraverso scene molto forti. Le descrizioni dei personaggi fuori e dentro il bunker sono complete e necessarie per inquadrare attraverso i sentimenti, negativi e positivi che si alterneranno, il senso logico del rapporto umano. Mi piacciono i passaggi rievocativi. Trovo in questo lavoro di Giulia tutta la passione che lei stessa ha accumulato nella lettura dei romanzi dei suoi autori preferiti, primo fra tutti Stephen King, e che abbia saputo trovare la chiave giusta per lasciare un segno positivo nel suo esordio letterario. Scrivo questo sinceramente perchè uscire soddisfatti da una lettura come questa, opera prima di una giovanissima scrittrice, dimostra che il talento lo si trova anche fra le pagine di uno scrittore amatoriale.

Vedi tutte le 5 recensioni cliente (dalla più recente) Scrivi una recensione