Underworld - Don DeLillo - copertina

Underworld

Don DeLillo

Con la tua recensione raccogli punti Premium
pagabile con 18App pagabile con Carta del Docente
Articolo acquistabile con 18App e Carta del Docente
Traduttore: Delfina Vezzoli
Editore: Einaudi
Collana: Super ET
Edizione: 2
Anno edizione: 2014
Formato: Tascabile
In commercio dal: 13 gennaio 2014
Pagine: 886 p.
  • EAN: 9788806219215
Salvato in 553 liste dei desideri

€ 14,45

€ 17,00
(-15%)

Punti Premium: 14

Venduto e spedito da IBS

Quantità:
LIBRO
Aggiungi al carrello
spinner
PRENOTA E RITIRA Verifica disponibilità in Negozio

Underworld

Don DeLillo

Caro cliente IBS, da oggi puoi ritirare il tuo prodotto nella libreria Feltrinelli più vicina a te.

Verifica la disponibilità e ritira il tuo prodotto nel Negozio più vicino.

Non siamo riusciti a trovare l'indirizzo scelto

Prodotto disponibile nei seguenti punti Vendita Feltrinelli

{{item.Distance}} Km

{{item.Store.TitleShop}} {{item.Distance}} Km

{{item.Store.Address}} - {{item.Store.City}}

Telefono: 02 91435230

{{getAvalability(item)}}

Prenota ora per ritirarlo oggi dalle {{item.FirstPickUpTime.hour}}:0{{item.FirstPickUpTime.minute}} Prenota ora per ritirarlo oggi dalle {{item.FirstPickUpTime.hour}}:{{item.FirstPickUpTime.minute}}
Prenota ora per ritirarlo oggi dalle {{item.FirstPickUpTime.hour}}:0{{item.FirstPickUpTime.minute}} Prenota ora per ritirarlo oggi dalle {{item.FirstPickUpTime.hour}}:{{item.FirstPickUpTime.minute}}
*Solo al ricevimento della mail di conferma la prenotazione sarà effettiva

Spiacenti, il titolo non è disponibile in alcun punto vendita nella tua zona

Compralo Online e ricevilo comodamente a casa tua!
Scegli il Negozio dove ritirare il tuo prodotto
Entro le {{shop.FirstPickUpTime.hour}}:0{{shop.FirstPickUpTime.minute}} riceverai una email di conferma Entro le {{shop.FirstPickUpTime.hour}}:{{shop.FirstPickUpTime.minute}} riceverai una email di conferma
Recati in Negozio entro 3 giorni e ritira il tuo prodotto

Inserisci i tuoi dati

Errore: riprova

{{errorMessage}}

Riepilogo dell'ordine:


Underworld

Don DeLillo

€ 17,00

Ritira la tua prenotazione presso:


{{shop.Store.TitleShop}}

{{shop.Store.Address}} - {{shop.Store.City}}

Telefono: 02 91435230


Importante
1
La disponibilità dei prodotti non è aggiornata in tempo reale e potrebbe risultare inferiore a quella richiesta
2
Solo al ricevimento della mail di conferma la prenotazione sarà effettiva Solo al ricevimento della mail di conferma la prenotazione sarà effettiva (entro le {{shop.FirstPickUpTime.hour}}:0{{shop.FirstPickUpTime.minute}}) Solo al ricevimento della mail di conferma la prenotazione sarà effettiva (entro le {{shop.FirstPickUpTime.hour}}:{{shop.FirstPickUpTime.minute}})
3
Per facilitarti il ritorno in libreria, abbiamo introdotto un nuovo servizio di coda virtuale. Ufirst ti permette di prenotare comodamente da casa il tuo posto in fila e può essere utilizzato in tante librerie laFeltrinelli, fino a 30 minuti prima della chiusura del negozio. Verifica qui l'elenco aggiornato in tempo reale dove è attivo il servizio ufirst.
4
Una volta ricevuta la mail di conferma, hai tempo 3 giorni per ritirare il prodotto messo da parte (decorso questo termine l'articolo verrà rimesso in vendita)
5
Al momento dell'acquisto, ai prodotti messi da parte verrà applicato il prezzo di vendita del negozio

* Campi obbligatori

Grazie!

Richiesta inoltrata al Negozio

Riceverai una Email di avvenuta prenotazione all'indirizzo: {{formdata.email}}

Entro le {{shop.FirstPickUpTime.hour}}:0{{shop.FirstPickUpTime.minute}} riceverai una Email di avvenuta prenotazione all'indirizzo: {{formdata.email}}

Entro le {{shop.FirstPickUpTime.hour}}:{{shop.FirstPickUpTime.minute}} riceverai una Email di avvenuta prenotazione all'indirizzo: {{formdata.email}}

N.Prenotazione: {{pickMeUpOrderId}}

Underworld

Don DeLillo

€ 17,00

Quantità: {{formdata.quantity}}

Ritira la tua prenotazione presso:

{{shop.Store.TitleShop}}

{{shop.Store.Address}} - {{shop.Store.City}}

Telefono: 02 91435230


Importante
1 La disponibilità dei prodotti non è aggiornata in tempo reale e potrebbe risultare inferiore a quella richiesta
2 Solo al ricevimento della mail di conferma la prenotazione sarà effettiva Solo al ricevimento della mail di conferma la prenotazione sarà effettiva (entro le {{shop.FirstPickUpTime.hour}}:0{{shop.FirstPickUpTime.minute}}) Solo al ricevimento della mail di conferma la prenotazione sarà effettiva (entro le {{shop.FirstPickUpTime.hour}}:{{shop.FirstPickUpTime.minute}})
3 Per facilitarti il ritorno in libreria, abbiamo introdotto un nuovo servizio di coda virtuale. Ufirst ti permette di prenotare comodamente da casa il tuo posto in fila e può essere utilizzato in tante librerie laFeltrinelli, fino a 30 minuti prima della chiusura del negozio. Verifica qui l'elenco aggiornato in tempo reale dove è attivo il servizio ufirst.
4 Una volta ricevuta la mail di conferma, hai tempo 3 giorni per ritirare il prodotto messo da parte (decorso questo termine l'articolo verrà rimesso in vendita)
5 Al momento dell'acquisto, ai prodotti messi da parte verrà applicato il prezzo di vendita del negozio

Altri venditori

Mostra tutti (6 offerte da 16,24 €)

Gaia la libraia

Gaia la libraia Vuoi ricevere un'email sui tuoi prodotti preferiti? Chiedi a Gaia, la tua assistente personale

Il 3 ottobre 1951 al Polo Grounds di New York si gioca una leggendaria partita di baseball tra i Giants e i Dodgers. Della palla con cui viene battuto l'altrettanto leggendario fuoricampo che assicura la vittoria del campionato ai Giants si impadronisce un ragazzino nero di Harlem Cotter, Martin. Ritroveremo la palla cinquant'anni dopo in possesso di Nick Shay Costanza un dirigente dell'industria dello smaltimento dei rifiuti che nel 1951 era a sua volta ragazzino un passo più in là, nel Bronx. Nel romanzo di DeLillo i passaggi di mano della mitica palla servono da pretesto per la costruzione di un gigantesco quadro dell'America dalla guerra fredda fino alla crisi di Cuba e al crollo dell'Unione Sovietica.
Gaia la libraia

Gaia la libraia Vuoi ricevere un'email sui tuoi prodotti preferiti? Chiedi a Gaia, la tua assistente personale

3,63
di 5
Totale 57
5
22
4
15
3
7
2
5
1
8
Scrivi una recensione
Con la tua recensione raccogli punti Premium
  • User Icon

    Giorgio

    04/08/2020 11:01:26

    Bella l'idea della palla da baseball come filo conduttore, palla che poi si perde un po' di vista, lasciando spazio a un autore che cerca di usare il maggior numero di parole possibile per allungarti l'agonia. Sicuramente ci sono spunti e dialoghi molto interessanti ed al libro potrei dare la sufficienza se l'autore non avesse inserito la parte centrale di 200-300 pagine che ho trovato veramente lenta e inutile

  • User Icon

    Davide C.

    30/05/2020 00:47:57

    Capolavoro. Uno degli incipit più belli della letteratura: «Parla la tua lingua, l'americano, e c'è una luce nel suo sguardo che è una mezza speranza».

  • User Icon

    Stefano

    14/05/2020 12:28:38

    Seguire una palla da baseball, la spazzatura e le transazioni relative all’una e all’altra sembrerebbe un’idea folle sulla quale costruire un romanzo, se il romanziere non fosse DeLillo, s’intende, che invece ci guida in un viaggio nel cuore di tenebra dell’America del XX secolo.

  • User Icon

    rosaria

    24/09/2019 19:19:55

    Un magnifico affresco dell'America del secondo novecento. Un capolavoro senza tempo, dove la scrittura vince sulla trama, dove ogni vicenda, trattata alla stregua di un piccolo racconto, trova uno spazio formidabile in un caleidoscopico puzzle che fa di De Lillo un grande maestro.

  • User Icon

    membroconsumato

    23/09/2019 10:19:14

    Mah non mi sta piacendo, sono indeciso se molare o no, troppo macchinoso, meglio Steinbeck, Rushdie, Mailer, per citare autori poco scorrevoli.

  • User Icon

    Ele

    19/09/2019 13:57:28

    Come si fa a commentare l'opera di un genio senza essere ripetitivi o banali? Credo sia impossibile e non so se sarò in grado, ma per DeLillo cercherò di trovare le parole migliori. DeLillo è un genio e lo conferma con questo ennesimo libro. Un libro che mi ha tenuto compagnia per quasi un mese. Un mese intenso, un mese ricco di poesia, di meraviglia, di cose che si tendono a rimuovere, di cose che si preferisce dimenticare. Partendo da una partita di baseball e percorrendo la storia a ritroso, grazie a una pallina, che non è solo un cimelio, ma il leitmotiv di tutte le storie che qui si narrano, ripercorriamo l'America, la sua storia, i suoi confini, dalla bomba atomica a tutto ciò che la caratterizza con l'occhio attento di DeLillo.I personaggi sono descritti in un modo talmente perfetto e sublime che ti sembra quasi di vivere con loro, in simbiosi con loro...

  • User Icon

    Micael

    19/09/2019 13:47:40

    Tutto è collegato. La lezione del tempo presente, Ma quanto è profondo il tempo? Il capitale elimina le sfumature di una cultura. Tutti sono contemporaneamente dappertutto. Una palla da baseball attraversa la storia recente degli Usa degli ultimi cinquant'anni. Che vi piaccia o no, DeLillo è capace di interpretare il presente e tradurlo in letteratura e questo è il ritratto dell' America che si affaccia alla rivoluzione digitale. Pace.

  • User Icon

    gianni

    24/07/2019 09:45:59

    Un'odissea nelle ossessioni, nelle iperboli, a metà fra follia e autodistruzione, dell'America contemporanea, con il suo baseball, le sue guerre, il suo capitalismo selvaggio, i suoi Hoover e la sua volontà di potenza. In mezzo, vite di individui, segnati da se stessi, dalla vita, da passioni inutili, dall'ipertrofia degli schermi televisivi, da significanti sfuggenti o ambigui che si manifestano in epifanie improvvise di parole, dalla memoria, anche dai ricordi del vecchio quartiere italoamericano. Gran libro.

  • User Icon

    mario

    18/06/2019 17:45:49

    Delillo è un autore straordinario e questo è il suo capolavoro

  • User Icon

    Davide

    23/09/2018 07:52:04

    Romanzo faticoso, senza una trama precisa. Mi sono spesso sentito smarrito in quanto non sembra esserci un filo conduttore, ma varie fotografie narrative di vicende e situazioni spesso slegate tra loro. Molto particolare.

  • User Icon

    daniele

    05/11/2017 18:37:29

    Libro senz'altro interessante, ma che in molti punti scorre con difficoltà perché non è facile vedere il disegno unitario e lo stile di scrittura non è certo lineare. In altri passaggi invece è molto interessante, soprattutto per i collegamenti con la storia e alcune riflessioni su temi tutt'ora attuali; purtroppo però è un'opera molto discontinua

  • User Icon

    Barbara

    02/10/2017 14:34:00

    Dopo avere letto Rumore Bianco, di cui alcuni passaggi hanno una folgorante lucidità e persistenza, mi sono tuffata in questo volumone per cercare un altrettanto DeLillo e sono rimasta molto delusa: lettura faticosissima, scoordinata e priva di trama, decisamente troppo prolissa e solo a piccolissimi e quasi impercettibili tratti di spessore. Certo, stile narrativo sempre impeccabile, ma credo che DeLillo qui abbia peccato di presunzione ed abbia perduto il collante per strada

  • User Icon

    Gianni F.

    17/09/2017 17:12:10

    Libro scritto molto bene con passaggi molto coinvolgenti ma a volte i numerosi personaggi appaiono tra loro slegati ed alcuni fatti estranei al contesto. La scrittura, però, rimane da grande letteratura

  • User Icon

    Enry Lionel

    04/09/2017 10:41:22

    Un libro pesante, sia gravitazionalmente che "letteraturalmente". Scritto male (o tradotto male), è frammentario, prolisso nelle inezie, inconcludente, privo di scorrevolezza e poesia, per tutto questo molto americano. E' una prosa mediocre, in cui manca ogni tentativo di toccare un minimo di profondita analitica, senza phatos, senza desiderio di raccontare veramente il tipo umano. Nel suo tentativo di allinearsi alla confusione moderna dell'uomo attraverso una sintassi e una narrazione altrettanto confuse, tentativo fra l'altro futile e da stolti, dimentica che la letteratura è prima di tutto bellezza di scrittura, nonchè genialita di contenuti; si tramuta così in una raccolta di aneddoti di vari mediocri personaggi tenuti insieme da un evento-oggetto stupido come loro, stupido forse come l'america che questo libro tenta di descrivere. Per chi ama la "letteratura europea-russa classica", moderna, contemporanea e non, da sconsigliare assolutamente. Meno male che c'è l'inverno, e il camino.

  • User Icon

    Hodor

    04/12/2016 15:04:55

    Un epopea, 50 anni di storia americana raccontata tra sbalzi temporali e vicende di un gruppo di personaggi, per lo più immigrati, le cui esistenze sono legate, come un fil rouge, da un prezioso cimelio nella forma di una palla da baseball, personaggi dei quali a libro finito sento già la mancanza. Lo stile di Delillo si conosce, cinematografico e a tratti visionario, impegnato a scarnificare il senso comune, a cercare l'oltre immergendo il lettore in un ambiente carico di minaccia incombente e di paranoia. Maestoso.

  • User Icon

    Hodor

    04/12/2016 15:02:51

    Un epopea, 50 anni di storia americana raccontata tra sbalzi temporali e vicende di un gruppo di personaggi, per lo più immigrati, le cui esistenze sono legate, come un fil rouge, da un prezioso cimelio nella forma di una palla da baseball, personaggi dei quali a libro finito sento già la mancanza. Lo stile di Delillo si conosce, cinematografico e a tratti visionario, impegnato a scarnificare il senso comune, a cercare l'oltre immergendo il lettore in un ambiente carico di minaccia incombente e di paranoia. Maestoso.

  • User Icon

    Sergio

    29/11/2014 03:18:44

    Una delusione, a parte alcuni brevi spazi di genialità ( nella prima parte) il resto è di una noia mortale. Manca di spessore, per lunghi periodi il romanzo si disperde in rivoli dove la banalità la fa da padrona. C'è stato un solo autore che ha reso grande il romanzo postmoderno in America: William Faulkner, ma siamo su un altro pianeta.

  • User Icon

    francesco

    19/10/2014 19:15:53

    ho appena finito di leggere il libro.come il documentario di un dilettante. il filmino di matrimonio pseudo "neo realista" girato dal cugino della sposa. le immagini nell'inquadratura ci sono tutte ma è tutto banale, noioso e non c'è niente di interessante. descrizioni prolisse alla ricerca di colpire ma non arriva nessuna emozione e molte volte non sono neanche credibili. se cerchi di immedesimarti in quelle situazioni capisci che non sono "vere", sono costruite, non emozionano. Probabilmente non l'ho capito. Comunque per il sottoscritto il primo e l'ultimo di Don de Lillo. Saluti

  • User Icon

    darios

    03/08/2014 08:30:13

    Dopo le prime 2-300 pagine ero convinto di essere di fronte ad un capolavoro della letteratura. Poi, a mio avviso, si è smarrito. Sembra quasi un altro libro, come se un manoscritto fosse finito dentro le pagine del primo romanzo. No, non riesce a convincermi; da DeLillo mi aspettavo di più.

  • User Icon

    Cignoreoba

    12/06/2014 15:48:22

    Credevo che il mio limite massimo di lettura di pagine di un libro si configurasse con Guerra e Pace. Invece sto centellinando pagina per pagina di questo bellissimo libro e già mi dispiace che abbia solo 900 pagine !

Vedi tutte le 57 recensioni cliente
  • Don DeLillo Cover

    Nato e cresciuto nel Bronx, allora abitato in gran parte da italoamericani, frequenta scuole cattoliche fino agli studi universitari; l'influenza degli studi cattolici traspare in molti dei suoi scritti e principalmente in Underworld (1997).Finiti gli studi, inizia a lavorare come pubblicitario e ad interessarsi di arte e musica, particolarmente al jazz e alla scrittura. Nel 1971 pubblica il suo primo romanzo, Americana, tradotto in italiano solo nel 2000. Nel 1972 pubblica End Zone e l’anno successivo Great Jones Street (tradotto in italiano nel 1997) che narra di un artista rock ritiratosi a vivere in un ambiente spoglio.Alla fine degli anni Settanta intraprende un lungo viaggio formativo in Medio Oriente e in India, successivamente si trasferisce in Grecia dove vive per tre anni e... Approfondisci
Note legali