L' uomo che sognava altre donne

John Lanchester

Traduttore: M. Dallatorre
Editore: Longanesi
Collana: La Gaja scienza
Anno edizione: 2000
In commercio dal: 8 settembre 2000
Pagine: 248 p., Rilegato
  • EAN: 9788830418011
pagabile con 18App pagabile con Carta del Docente

Articolo acquistabile con 18App e Carta del Docente

Approfitta delle promozioni attive su questo prodotto:
Descrizione

In una calda mattina di luglio, Victor Phillips si alza dal letto (la moglie dorme ancora) e si prepara per andare al lavoro. Ma quello non è un lunedì come tutti gli altri. Durante quel giorno, Mr Phillips si ritroverà a chiaccherare con un regista di film hard, a inseguire una star televisiva, a pranzare con un giovane rampante industriale e finirà in ostaggio di un gruppo di banditi durante una rapina in banca. In una Londra surreale, Mr. Phillips cammina (molto), osserva (soprattutto le donne) e riflette. E quel lunedì si rivelerà, per lui, il primo giorno di una nuova vita, o meglio il primo giorno per scoprire ciò che di nuovo la vita potrebbe riservargli.

€ 5,06

€ 14,46

Risparmi € 9,40 (65%)

Venduto e spedito da IBS

5 punti Premium

Disponibilità immediata

Quantità:

Altri venditori

Mostra tutti (2 offerte da 6,51 €)

 
 
 

Recensioni dei clienti

Ordina per
  • User Icon

    Patroclo

    16/05/2013 07:56:35

    dove inziare? nelle mie ricerche compulsive su WUZ trovo Pepys Road di tale John Lanchester e decido che é il romanzo social-satirico made in UK adatto a me - come sapete (?) orfano di Jonathan Coe la mia mania (sono autistico, credo) é documentarmi e allora sono andato a vedere questo tale Lanchester cosa avesse scritto in passato e ho scoperto che era giá edito in Italia essendo notevolmente compulsivo, ho comprato Pepys Road (nome inglese: Capital) ma anche alcuni dei suoi precedenti tra cui questo giá il fatto che mi sia arrivato a casa un Hardcover romanticamente ingiallito di Longanesi mostra come probabilmente la cosa non abbia avuto grande successo...eppure... ..eppure a tratti ritrovo qui le qualitá del romanzo inglese che mi appassiona: aderenza alla realtá, "pedinamento" Dickensiano, romanzo sociale e tanta ironia, in alcune pagine c'é una tendenza catalogatoria che mi ha addirittura ricordato Perec, in generale é un romanzo divertente, che puó essere paragonato con una versione UK e non violenta di quel film con Michael Douglas...l'impazzire di un uomo che ha perso i riferimenti. ma qui non c'é esplosione e anche per questo il dramma é a volte piú toccante per cui: romanzo consigliato e procuriamoci Pepys Road, ché se Mondadori ha deciso di investire su questo autore, un motivo ci sará

Scrivi una recensione