L' urlo (DVD) di Tinto Brass - DVD

L' urlo (DVD)

0 recensioni
Con la tua recensione raccogli punti Premium
Regia: Tinto Brass
Paese: Italia
Anno: 1970
Supporto: DVD
Vietato ai minori di 18 anni
Salvato in 8 liste dei desideri

€ 7,99

Punti Premium: 8

Venduto e spedito da IBS

Quantità:
DVD

Altri venditori

Mostra tutti (5 offerte da 7,05 €)

Una ragazza abbandona sull'altare il promesso sposo, rifuggendo così il mondo borghese che lui rappresenta. Scappa con un altro uomo con cui conduce un'esistenza libertina, contornata dalle più varie esperienze senza la benché minima inibizione.
  • Produzione: Dynit, 2018
  • Distribuzione: Terminal Video
  • Durata: 92 min
  • Lingua audio: Italiano (Dolby Digital 2.0)
  • Formato Schermo: 1,33:1
  • Area2
  • Tinto Brass Cover

    "Propr. Giovanni T. B. (Milano 1933) regista italiano. Si segnala nel 1963 con Chi lavora è perduto, provocatorio film su un giovane anarchico che gli crea problemi di censura, che si accentuano con il successivo L’urlo, altra decisa provocazione antiborghese, realizzato nel 1968 ma dissequestrato solo nel 1974. Seguono Dropout (1970) e La vacanza (1971), in cui dirige la coppia F. Nero e V. Redgrave, in due vitali e ispirate storie di antieroi matti ed emarginati. Cineasta fino a quel momento atipico e «impegnato», dalla metà degli anni ’70 si lascia gradualmente trasportare dal suo gusto per la dissacrazione e lo sconvolgimento delle regole precostituite verso il filone erotico. All’inizio, con Salon Kitty (1975) e con il rinnegato Io, Caligola (1979), in forme non sguaiate e «tutelato»... Approfondisci
  • Tina Aumont Cover

    Propr. Maria Christina A., attrice statunitense. Figlia d'arte (di Jean-Pierre A. e M. Montez), debutta con il nome di Tina Marquand in Modesty Blaise, la bellissima che uccide (1966) di J. Losey e poi si trasferisce in Italia, dove si fa notare in Scusi lei è favorevole o contrario? (1967) di A. Sordi. Bella, occhi grandi e labbra seducenti, per una decina d'anni interpreta piccoli ruoli di donna di facili costumi in molti film di autori diversi (da Satyricon, 1968, di G.L. Polidoro a Malizia, 1973, di S. Samperi, a Cadaveri eccellenti, 1975, di F. Rosi, fino a Il Casanova di Federico Fellini, 1976, dove è Enrichetta). Negli anni '80 dirada le apparizioni e ritorna poi nella seconda metà dei '90 in produzioni americane e francesi di scarsa fortuna. Approfondisci
  • Gigi Proietti Cover

    Appassionato musicista e cantante fin dalla giovinezza, durante l'università si avvicina al teatro sperimentale. Nel 1970 ottiene un enorme successo nel musical Alleluja, brava gente.Da allora, la sua carriera è una serie di successi a teatro (A me gli occhi, please), al cinema (Febbre da cavallo) e in televisione (Il maresciallo Rocca).In tutti i suoi anni di carriera ha onquistato generazioni di spettatori, contaminando la cultura "alta" e quella "bassa" senza pregiudizi.È anche doppiatore, regista e autore di sonetti.Nel 2013 ha pubblicato con Rizzoli la sua autobiografia: Tutto sommato qualcosa mi ricordo. Approfondisci
Note legali