Van Halen

Artisti: Van Halen
Supporto: CD Audio
Numero dischi: 1
Etichetta: Warner Bros
Data di pubblicazione: 15 settembre 2000
  • EAN: 0093624773726
Disponibile anche in altri formati:

€ 13,60

Venduto e spedito da IBS

14 punti Premium

Attualmente non disponibile Inserisci la tua email
ti avviseremo quando sarà disponibile
Disco 1
  • 1 Runnin' with the devil
  • 2 Eruption
  • 3 You really got me
  • 4 Ain't talkin' 'bout love
  • 5 I'm the one
  • 6 Jamie's cryin'
  • 7 Atomic punk
  • 8 Feel your love tonight
  • 9 Little dreamer
  • 10 Ice cream man
  • 11 On fire

Recensioni dei clienti

Ordina per
  • User Icon

    marmar

    27/07/2010 22:01:36

    Esordio col botto, rivoluzione chitarristica, siorri e siorre ecco la novità musicale dell'anno di grazia 1978 in campo hard rock, difficile trovare qualche pecca. E poi "Eruption", senza ombra di dubbio uno degli esercizi per virtuosi della chitarra che può vantare "innumerevoli tentativi di imitazione", ma l'originale rimane sempre cosa a sè. Grande Eddie!

  • User Icon

    Alex Lugli

    30/10/2009 23:50:46

    L'omonimo "Van Halen", album d'esordio del 1978 della band Van Halen (il loro capolavoro), è un grande disco Hard Rock californiano, solare e da party; la qualità del lavoro va però sommata e considerata inscindibilmente all'innovazione artistica delle parti chitarristiche in esso contenute. Registrato nel 1977 ed uscito nel Febbraio 1978, è da molti considerato uno dei più famosi album di debutto Hard Rock/Heavy della storia, questo grazie ad uno stile compositivo fresco, ispirato e melodico riscontrabile in brani come la roboante, iniziale "Runnin' With the Devil", la riuscita cover dei Kinks "You Really Got Me", la romantica "Ain't Talkin' 'Bout Love" dotata di un'apertura chitarristica superba, la veloce "I'm The One", "Jamie's Cryin", la programmatica "Atomic Punk", "Feel Your Love Tonight", la sognante "Little Dreamer", il boogie-rock di "Ice Cream Man" e la conclusiva, la più Hard e potente, "On Fire". Da segnalare l'egregia e coivolgente prestazione vocale del frontman David "Diamond Dave" Lee Roth e degli ottimi Michael Anthony al basso e del fratello Alex Van Halen alla batteria. Ma il mio più grande elogio/encomio assoluto va al genio totale ed alla creatività di Edward (Eddie) Lodewijk Van Halen, un chitarrista che stimo ed ammiro tantissimo, alla follia. "Eruption" (che ho tralasciato volutamente sopra per dedicarle una citazione a parte) era, è e resterà una strumentale eccezionale di portata epocale. Chitarristi di tutto il mondo ascoltatela se non lo avete da tempo già fatto (come spero...) e vi si apriranno nuovi mondi sonori al limite del sogno, ai confini spazio/siderali della musica. La parte verso il finale è assolutamente seminale e basilare per lo sviluppo della tecnica del "Fretboard Tapping", stile virtuosistico solista (ma anche ritmico, Eddie docet...) che divenne popolare negli anni '80. I solo "dive-bomb" suonati con l'uso, innovativo anch'esso, della barra del tremolo, sono qualcosa di unico e e fantastico. Il disco è ormai un classico assoluto dell'Hard Rock, bellissimo.

  • User Icon

    Witko

    04/09/2009 10:21:15

    Indispensabile per ogni discografia! Quest'album è del 1978 ma la chitarra sembra sovra incisa dieci anni dopo..........

Scrivi una recensione