Il vangelo secondo Pilato

Eric-Emmanuel Schmitt

Anno edizione: 2013
Formato: Tascabile
In commercio dal: 14 luglio 2013
Pagine: 150 p., Brossura
  • EAN: 9788821579363

nella classifica Bestseller di IBS Libri - Narrativa straniera - Di argomento religioso e spirituale

pagabile con 18App pagabile con Carta del Docente

Articolo acquistabile con 18App e Carta del Docente

Approfitta delle promozioni attive su questo prodotto:
Disponibile anche in altri formati:
Descrizione

Un giovane ebreo si scopre capace di parole profonde e ispiratrici, tanto che qualcuno arriva a considerarlo il Messia. Egli non crede nella sua stessa grandezza ma sarà pronto scommettere su di sé fino all'estremo e doloroso sacrificio. Un procuratore romano condanna alla crocifissione un uomo che sa innocente. Il cadavere scompare; nasce una furibonda ricerca che lo costringerà a confrontarsi con ipotesi sempre più sconvolgenti. Éric-Emmanuel Schmitt propone un romanzo a due voci, capace di ripercorrere con profondità e leggerezza le vicende centrali del Nuovo Testamento, mettendo in luce le caratteristiche più umane dei suoi protagonisti e restituendo al lettore la meraviglia per una storia fatta di incertezza e fede. Questa edizione del romanzo comprende un'appendice dell'autore sulle circostanze in cui il testo è stato scritto: "Sette anni di lavoro sono appena scomparsi fra le mani degli svaligiatori. L'allarme è riecheggiato per strada, senza allertare né far muovere nessuno. È il 4 gennaio del 2000 e mi è stato strappato tutto in pochi secondi". Così scrive Schmitt nel "Diario di un romanzo rubato", testo che arricchisce l'edizione italiana del Vangelo secondo Pilato e racconta le vicissitudini che hanno accompagnato la stesura di un romanzo che rischiava di andar perduto.

€ 8,42

€ 9,90

Risparmi € 1,48 (15%)

Venduto e spedito da IBS

8 punti Premium

Attualmente non disponibile
Leggi qui l'informativa sulla privacy
Inserisci la tua email
ti avviseremo quando sarà disponibile
 
 
 

Recensioni dei clienti

Ordina per
  • User Icon

    n.d.

    04/05/2018 18:59:33

    Molto particolare. \nNon l’ho ancora finito ma il punto di vista di questo libro mi intriga molto

  • User Icon

    Tiziana

    11/11/2013 10:46:26

    Ennesimo libro che dimostra la grandezza di questo scrittore che ammiro sconfinatamente. Forse pesante e intricato, elogio dei dubbi o delle certezze? Mi ha aggrovigliato i pensieri e stancato la mente, mi ha fatto venir voglia di interromperne la lettura, ma mi ha costretto a proseguire. Non lieve e delicato come al solito, qui Schmitt è un bulldozer solido e implacabile, tormentato e tormentoso, ma al tempo stesso fragile e tremante, immerso in spazi e tempi più grandi di tutti noi. Dal buio di una mente ambivalente esce alla luce di una fede che pacifica e ristora. Esco da questa lettura un po' provata e mi sento piccola e piena di dubbi perché non l'ho assaporato come si converrebbe a un cotale artista.

Scrivi una recensione